15°

Spettacoli

SempreVerdi Macbeth a Firenze

SempreVerdi Macbeth a Firenze
0

Elena Formica

FIRENZE - Del Macbeth datato 1847, prima versione scritta da Verdi per il Teatro della Pergola, niente o poco ci è piaciuto nella messa in scena di Graham Vick vista or ora a Firenze. Però un paio di pugni nello stomaco, di quelli che fanno risalire acido e sangue dal ventre al palato, sono stati tosti, giusti, fieri. Teatro vero, lancinante. Di nuovo alla Pergola, 166 anni dopo.
Spieghiamoci. Macbeth, primo confronto di Verdi con Shakespeare, è stato collocato in un’attualità che di nuovo non ha nulla e di già visto tutto: una stanza da letto tipo “Casa Vianello”, un party a bordo piscina e il povero Banco ammazzato lì, tra il “me ne frego” generale. Quanto alle streghe, invero assai brave come cantanti e come attrici, sono le coriste del Maggio Musicale Fiorentino conciate da prostitute, drogate perse e malate dentro, nella psiche: forse per questo veggenti. Il faccione di Macbeth appare, sorridente, su un manifesto tipo campagna elettorale e i coniugi assassini (lui e la Lady) sono due “come noi”che devono far fuori altri “come noi” per ottenere il potere. 
E va bene, abbiamo capito: il male lo abbiamo dentro, le pulsioni tutte ci mordono  nell’inconscio, non v’è bisogno di scomodare re e regine del passato per dire che demoni furibondi si agitano sotto la nostra pelle. Freud, Jung e tutta la psicoanalisi del mondo - che Vick ha citato nelle interviste - ce lo hanno, in effetti, dimostrato. Ma Shakespeare e Verdi sono avanti anni luce rispetto al tritume  - diciamolo – di un’attualizzazione ormai seriale.
Però ad un certo punto, beffardo e folle, questo Macbeth della porta accanto spara a chiunque gli giunga a tiro. A freddo, con un ghigno. L’ordinaria follia, la gratuità del male. Come di chi prende a mazzate i passanti per strada, a revolverate i bambini dell’asilo, a sprangate la moglie. Grande Vick: questa scena è un bengala, fa luce su tutto, illumina e annienta. Se non c’è senso, non c’è limite.
Entra in tuta mimetica Macbeth, il generale vittorioso. Con lui c’è Banco, pure lui soldato, e sono due artisti  parmigiani, Luca Salsi e Marco Spotti, a interpretare questi ruoli in una produzione del Maggio dedicata a Bruno Bartoletti, già direttore musicale del Regio di Parma e direttore artistico del Maggio Musicale Fiorentino, scomparso il 9 giugno scorso.
Lady Macbeth è Tatiana Serjan, sfavillante di energia e di finto biondo, acuti notevoli seppur non integerrimi e molta presenza, molto mestiere, molto “vibrato” anche; la scena del sonnambulismo ben gestita. Macduff è Saimir Pirgu, Malcolm è Antonio Corianò e assieme a Spotti/Banco fanno egregiamente il dover loro. Esperto e veemente, sul podio, James Conlon. Ottimi l’Orchestra e il Coro del Maggio.
Nella seconda versione dell’opera per Parigi (1865) Verdi introdusse vari cambiamenti che qui non è possibile elencare. Basterà ricordare che l’originale fiorentino prevede la cabaletta della Lady (“Trionfai!”), poi sostituita da “La luce langue”, ma anche l’aria di Macbeth nel Finale del III atto e la morte in scena del protagonista, che canta “Mal per me che m'affidai”. Eccoci allora a Luca Salsi, un interprete valoroso che è entrato nella parte, così ardua e snervante (specie il III atto), con attenzione e cura per così dire palpabili, con consapevolezza e coraggio, allertando ogni propria risorsa espressiva e vocale. Un Macbeth interessante, molto interessante, virile e sofferto. Per certi aspetti, una scoperta. Un personaggio vissuto, non solo cantato.

(foto: Teatro del Maggio Musicale Fiorentino - Foto Gianluca Moggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

giudice

Crociati a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

Fidenza

Concari, la medicina come missione

L'intervista Il direttore dell'équipe di Ortopedia a Vaio racconta la sua esperienza: nove volte in Bangladesh

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

6commenti

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

8commenti

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

5commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

4commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

Nuova Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv