-3°

14°

Spettacoli

Enrico Medioli: "Al principio fu Bertolucci"

Enrico Medioli: "Al principio fu Bertolucci"
Ricevi gratis le news
0

 Vanni Buttasi

Ha messo la firma ad alcuni dei più noti capolavori del cinema italiano. Ha firmato sette film di Luchino Visconti ma nel suo blasonato curriculum ci sono registi come Valerio Zurlini, Sergio Leone, Mauro Bolognini, Alberto Lattuada, Vittorio Caprioli e Liliana Cavani. E, in televisione, ha adattato "La Certosa di Parma", "Gli indifferenti", "I promessi sposi" e "Guerra e pace". Enrico Medioli, nato a Parma, 88 anni, da 25 anni risiede a Orvieto. Ha vinto un Nastro d’argento nel 1961 per la sceneggiatura di "Rocco e i suoi fratelli" di Visconti e, sempre con un film di Visconti "La caduta degli Dei", nel 1969 ha ottenuto una nomination all’Oscar. A proposito di quella pellicola rivela: «E', a tutti gli effetti, un film americano: i produttori italiani, finiti i soldi, si rivolsero oltreoceano, alla consorteria hollywoodiana e i fratelli Warner, dopo aver visionato "La notte dei lunghi coltelli", finanziarono il film. Per questo concorsi all’Oscar». Nel 2006, ha ricevuto dal Comune di Parma il Premio Sant'Ilario («La pergamena è in bella mostra davanti a me» puntualizza durante la nostra intervista telefonica). Conversando con Enrico Medioli hai davvero l’impressione che il mondo si sia fermato e confessiamo che, dopo l’intervista, rivedremo più volentieri le pellicole da lui sceneggiate.
 Come è nata la passione della scrittura per il cinema?
«Ho frequentato le scuole al Maria Luigia e avevo come insegnante di storia e lettere il grande Attilio Bertolucci, padre di Bernardo. Nelle sue lezioni ci faceva notare Dante ma anche Marlene (Dietrich ndr). E poi c'era un professore ai tavoli del caffè che era Pietrino Bianchi. E soprattutto mi divertiva andare al cinema. Forse era nel mio Dna. Ho avuto due grandi educatori che mi hanno permesso di coltivare questa mia passione»
Le sceneggiature a cui rimane più legato?
«In maggioranza potrei dire un film di Visconti: "Ludwig" o "Gruppo di famiglia in un interno", di cui sono anche soggettista. Ma nel cuore c'è "C'era una volta in America" di Sergio Leone»
Lei ha quasi sempre lavorato su trascrizioni tratte da celebri romanzi. Un grande amore per il cinema ma anche per la letteratura: qual è nato prima?
«Insieme. Mi piace la grande letteratura inglese e francese, le due lingue che parlo: così leggo i libri in lingua originale. E non voglio dimenticare neppure la letteratura russa: sono state tratte delle fiction da "Guerra e pace" e "Anna Karenina". Quando parlo con dei giovani che vogliono intraprendere questo lavoro, li invito a leggere molto. La letteratura è una fonte di storia. Penso a Dickens, a Balzac. Ricordo, con piacere, una frase che diceva spesso Luchino Visconti: "Uno sceneggiatore deve saper rubare nei posti giusti". Ha pienamente ragione, l’ispirazione può arrivare da più parti»
Qual è stato il romanzo che ha adattato per lo schermo e che l’ha coinvolta affettivamente più degli altri?
«Penso "Il Gattopardo" di Tomasi di Lampedusa. La trama è molto attuale. Il film diretto da Visconti, ancora oggi, è molto bello e ben interpretato»
 Quale consiglio darebbe ad un giovane sceneggiatore?
«In parte  ho già risposto ma ribadisco che deve andare al cinema, deve leggere tanto»
Perché non ha mai pensato di dedicarsi alla regia?
«Me l’hanno chiesto ma a me piace lavorare a casa mia, nel silenzio, quando lo decido io. Interrompere un lavoro, poi ricominciare, senza avere degli orari. Poi non mi sono mai sentito di affrontare la vitale confusione che c'è su un set. Lo ribadisco, preferisco la scrittura alla regia»
Ha lavorato con i più grandi registi: ha qualche rammarico?
«Sicuramente, mi sarebbe piaciuto lavorare con Stanley Kubrick, con Federico Fellini, con Martin Scorsese. Ma anche con i grandi vecchi del cinema americano»
Cosa pensa del cinema italiano di oggi?
«E' degno di attenzione, penso a Sorrentino, a Garrone. A proposito di Sorrentino, sono molto curioso di vedere l’ultimo suo film, "La grande bellezza": purtroppo qui a Orvieto deve ancora arrivare. Meritano di essere menzionati anche Tornatore e Moretti. E lo stesso Bernardo Bertolucci. Certamente la stagione del cinema italiano è completamente diversa da quando uscivano "Il Gattopardo" o "La dolce vita", pellicole come queste oggi sarebbero impossibili da realizzare»
E’ vero che la televisione ha rovinato il cinema?
«No, ha un’altra sintassi. Ci sono delle cose degne di essere viste nelle sale. Certamente la televisione offre vantaggi perché puoi vedere tutto a casa, in poltrona. Ma i film vanno visti al cinema. Bernardo (Bertolucci ndr) ha detto che "il cinema è un sogno collettivo". Ed è sicuramente così»
Che rapporto ha con Parma?
«Vengo spesso. Ho dei nipoti che abitano lì. Torno sempre volentieri nei luoghi dove sono nato e ho vissuto. Nostalgia? Vengo, come ho detto, con grande piacere. Mi fa ricordare di quando ero ragazzo». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel 'Corsaro Nero'

TELEVISIONE

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel "Corsaro Nero" Video

1commento

Colin Firth e Woody Allen

Colin Firth e Woody Allen

NEW YORK

Molestie: Woody Allen, anche Colin Firth si sfila. Carriera finita?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Oltre 5.000 candidati per un posto da infermiere: alla prova del 23 gennaio, maxi organizzazione dell’AUSL di Parma

23 gennaio

Oltre 5.000 candidati per un posto da infermiere: affittato il Palacassa Tutte le info

Comitato di vigilanza con 160 operatori aziendali, bus navetta dalla stazione ferroviaria

3commenti

FURTO

Collecchio, va a fare la spesa e le svaligiano la villa

Casa a soqquadro. La proprietaria: «Conoscevano le nostre abitudini»

1commento

elezioni

Da "Mamme del mondo" a "W la fisica" (oltre a Lega e M5S), ecco i primi simboli presentati Foto

POLIZIA

Parma, mancano agenti: Pizzarotti chiede un incontro al ministro dell'Interno

Nella lettera, il sindaco sottolinea che Parma è penalizzata rispetto ad altre città dell'Emilia-Romagna

9commenti

PARMA CALCIO

I nuovi numeri di maglia. I convocati per Cremona (ci sono Calaiò e Ceravolo)

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

Traversetolo

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

1commento

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

1commento

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

1commento

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

2commenti

SCUOLA

Albertelli, saranno trasferite le elementari ma non le prime

FIDENZA

Chirurgia senza bisturi per rimuovere tumori gastrointestinali: nuove tecniche a Vaio

Già eseguiti due interventi, perfettamente riusciti

Inchiesta

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

Dopo la sentenza

Le foto dei figli in rete? E' polemica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'auto progredisce. L'uomo regredisce

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

maltempo

L'uragano flagella il Nord Europa: 10 morti Video impressionante

USA

Trump assegna i "Fake News Awards" ma il sito fa flop Video

SPORT

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Ceravolo e Calaiò in recupero. Ma non sono al 100%" Video

tennis

Griglia di partenza rovente: al via domani i regionali di Tennis a squadre indoor Fotogallery

SOCIETA'

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

LA PROVA

Debutta la Volkswagen T-Roc: la "Golf" dei Suv...