14°

Spettacoli

Barilli "Non c'è futuro per l'horror italiano"

Barilli "Non c'è futuro per l'horror italiano"
0

 Federica De Masi

La rassegna horror «I giardini della paura» continua a inorridire, in senso positivo, il pubblico di appassionati parmigiani che, ogni mercoledì sera, si riunisce nella incantevole cornice dei Giardini San Paolo di via Melloni per assistere a proiezioni di film di genere. 
Nonostante il caldo e le partenze estive, il terzo appuntamento della manifestazione organizzata dall’ufficio Cinema del Comune ha registrato un tutto esaurito. Ospite d’eccezione della serata il regista parmigiano Francesco Barilli invitato per raccontare la genesi del suo ultimo cortometraggio horror «Il cavaliere errante», una storia ironica in cui troviamo la morte che vaga per i luoghi storici cittadini e della provincia in cerca del proprio senso d’essere, che come un’eroina si rende conto dell’importanza della propria figura, unica e necessaria, nonostante porti tra la gente tristezza e desolazione. 
Barilli, che già aveva calpestato il prato dei «Giardini» in una delle precedenti edizioni, in occasione della proiezione del suo primo lungometraggio «Il profumo della signora in nero», è stato intervistato da Pierre Hombrebueno sulla sua lunga carriera e sul futuro del cinema horror italiano. 
«Sono venuto qui tanti anni fa, ma questa sera c'è molta più gente» esordisce il regista di fronte la platea così numerosa. «Questo cortometraggio è nato quando mi trovavo in Spagna ad un festival, avevo bevuto molto e la notte ho sognato tutta la storia. Il giorno dopo l’ho proposta ad un produttore che non ci ha pensato due volte e mi ha detto: giriamola». 
Alla domanda se c'è una speranza che l’horror italiano torni a splendere il regista risponde in modo netto e negativo: «Non c'è speranza, perché i pochi film di genere prodotti in Italia sono stati dei disastri, dei veri flop al botteghino, dunque i produttori non se la sentono di investire» e inoltre ha aggiunto che l’estro dei registi è messo a freno dai diritti televisivi, poiché quando viene prodotto un film, soprattutto se di genere, si pensa subito che dovrà essere trasmesso in tv in prime time, dunque molte idee vincenti vengono accantonate. Proprio per questo motivo il regista parmigiano ha accantonato l’idea di dirigere lungometraggi, scegliendo di dedicarsi alla pittura e, riferendosi al suo corto, a «questi giochi di lusso». A proposito dei progetti futuri, Barilli racconta che la sua penna non cessa mai di far fluire inchiostro: «In un anno e mezzo ho scritto cinque sceneggiature, tutti ne sono innamorati ma per adesso nessuno ha deciso di produrre». 
La serata si è poi conclusa con la proiezione del film horror-splatter «Antropophagus» di Aristide Massacesi, meglio conosciuto come Joe D’Amato. Il film del 1980 appartiene al filone dei cannibal-movie ed è un cult del genere grazie ad alcune scene truculente che, all’epoca, causarono al film molti problemi con la censura. Grazie a Donatella Donati, moglie di Massaccesi e aiuto regista in «Antropophagus», è arrivata a Parma una perla storica che sottolinea quale sia la valenza culturale di questa manifestazione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

1commento

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto

Parma

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

Trasporto pubblico

Con Busitalia tornerà Mauro Piazza: "I timori per il personale? Solo terrorismo"

13commenti

Parma

"Spazio verde": quinto furto in tre anni Foto

Convegno

Come cambiano il territorio e la sua economia: la presentazione di "Top 500" Foto

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

2commenti

processo aemilia

Traffico di yacht e gruppi russi: quegli incontri a Parma della 'ndrangheta Tg Parma

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

7commenti

amministrative

Provincia Nuova attacca Fritelli e denuncia inciucio fra ex 5 Stelle e Pd

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

2commenti

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

7commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

efsa

I batteri resistenti agli antibiotici fanno 25mila morti all'anno in Europa 

MAFIA

Ucciso e dato in pasto ai maiali: 4 arresti nell'Ennese

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

LA RIO in pillole

Nuova Kia Rio, lancio sabato 25: da 10.900 euro

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv