-2°

Spettacoli

Film recensioni - La notte del giudizio

Film recensioni - La notte del giudizio
2

L’America del 2022 sembra un Paese da sogno: criminalità quasi inesistente, disoccupazione che più bassa non si può, economia che tira. C’è però un prezzo da pagare: altissimo, ma che viene da tutti accettato e tollerato. Una notte all’anno (il 21 marzo, curioso che sia il primo giorno di primavera) l’«uomo» ha diritto allo «sfogo»: un rito sadico, selvaggio, della durata di dodici ore, imposto dai Padri fondatori che hanno risollevato gli Stati Uniti da una crisi senza precedenti.  Dodici ore di follia, che per alcuni possono diventare un incubo, nelle quali si può ammazzare chi si vuole e dare sfogo agli istinti più animaleschi senza che polizia e medici intervengano, dalle quali esce una società «rafforzata». Inizia con una disturbante successione di omicidi efferati, tutti ripresi da telecamere di sicurezza, «La notte del giudizio». Se si fa fatica a credere alle didascalie che annunciano i mirabolanti risultati ottenuti dai Padri fondatori grazie alla catarsi collettiva che lo «sfogo» produce, le brutali uccisioni in sequenza sembrano immagini più realistiche e «familiari», di quelle che si vedono in ogni telegiornale. Per prepararsi alla notte nella quale tutto è permesso (solo un giorno all’anno in cambio di altri 364 di «pace»), i più ricchi installano sofisticati sistemi di sicurezza e blindano le proprie abitazioni. Fuori c’è qualcuno che gira con armi di ogni genere. Un padre di famiglia che ha fatto fortuna con la vendita di sistemi di sicurezza si appresta a trascorrere la notte con la moglie e i due figli. Quando un nero, braccato da sanguinari benpensanti con la maschera, si rifugia in casa loro (grazie al figlio più piccolo che disattiva l’allarme per un istante), inizia l’assedio. Tra «La notte dei morti viventi» e il cinema di John Carpenter, James DeMonaco (alla sua seconda regia) non dimentica di riaggiornare (nel futuro) il classico «La pericolosa partita». 
L’uomo è sempre lupo per l’altro uomo: e la tensione, gli spazi chiusi, il buio, le decisioni morali dei protagonisti (che implicano una partecipazione diretta dello spettatore, inevitabilmente angosciato nel porsi la domanda «che cosa farei, io, in quella situazione?») rendono «La notte del giudizio» un thriller che guarda all’horror, o un horror che guarda al thriller, capace di mascherare bene i propri difetti di scrittura. E di smascherare, invece, le bugie di un capitalismo razzista che implica, già oggi, pericolosi rigurgiti di lotta di classe. 
Giudizio: 3/5

SHEDA
REGIA:  James DeMonaco
SCENEGGIATURA:  James DeMonaco
PROTAGONISTI:  Ethan Hawke, Lena Headey, Max Burkholder, Adelaide Kane
GENERE:  Thriller
Usa/Fra 2013, colore, 1h e 25' 
DOVE: The Space Barilla e Campus

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Annamaria Ferrareis

    28 Agosto @ 01.42

    Idea grottesca e strabiliante dell' autore quella di una volta all' anno legalizzare la pazzia omicida a quanto pare recondita in diverse persone. Conseguenti scene di massacro vero e proprio. Casualita' che nella serata fossero quasi tutti giovani spettatori, mi chiedo questo film che effetti possa produrre su menti malate. E ancora una volta s' infierisce sul negro di turno e lo fa anche la padrona di casa spingendo il tagliacarte sulla ferita aperta ( scena raccapricciante ). E poi mi viene da pensare a quanto odio certe persone possono tenere in serbo contro altre. Se veramente si desse loro la possibilita' di "sfogo", come viene definito, si sperebbe che mai possa venire fuori una tale violenza da parte dell' uomo. Un film che fa in parte riflettere, ma che sicuramente andrebbe ritirato. Un cast di attori non bravissimo e film tecnicamente mal realizzato.

    Rispondi

  • manu

    09 Agosto @ 22.44

    notte del giudizio il peggior film visto in vita mia, l'incitamento alla violenza di questo film e a dir poco stupefacente, come mai non l abbiano ancora censurato non riesco a capirlo, se io avessi i poteri per poterlo eliminare dalla circolazione lo fare all'istante, non ho mai visto niente del genere in 23 anni, mai rimasta cosi sbalordita e senza parole per un film cosi schifoso e poco educativo sia per giovani che per adulti (dato che coloro che attuano violenza nel film sono proprio gli adulti).... che altro dire... l'era dei film, della violenza e di tutto quello che c'è di più schifo al mondo la stiamo vivendo noi..... mi vergogno pienamente di fare parte di questo periodo storico

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il ds Faggiano si presenta: "Discuto su tutto ma niente rancore. Voglio un rapporto vero con la squadra"

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

3commenti

Polizia

Grazie al gps trova in un campo le macchinette cambiasoldi rubate in via Toscana

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

1commento

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

2commenti

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

1commento

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

1commento

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Reggio Emilia

Giovane bastonato e preso a frustate: in manette un 55enne e due figli

MILANO

Berlusconi al San Raffaele per una serie di controlli

SOCIETA'

SOCIAL NETWORK

Fb e YouTube creano database antiterrorismo Video

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Calcio

LegaPro: tutti in campo oggi, aspettando il Parma e la Reggiana Tempo reale

Nuoto

Federica Pellegrini d'oro: vince i 200 sl

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio