17°

32°

Spettacoli

Una notte dedicata ai burattini

Una notte dedicata ai burattini
0

Il brasiliano-olandese Duda Paiva, uno dei più famosi marionettisti del mondo, che racconta l’incredibile e poetico incontro tra un angelo e un barbone. I francesi La S.o.u.p.e., che dedicano alla Barbie un affondo brillante e umoristico sulla nevrosi collettiva della bellezza e della giovinezza. La fantasia inesauribile dei belgi Sac à dos, con le loro storie che giocano con le parole, usando la carta e la fantasia combinatoria della narrazione. Questi e tanti altri gli appuntamenti di "Figure", la maratona spettacolare giunta alla terza edizione, in programma al Teatro al Parco di Parma il 10 gennaio 2009. Un’iniziativa che permetterà di scoprire, attraverso una non stop dalle 18 a notte inoltrata, la ricchezza espressiva  del teatro di figura, capace di parlare a tutti di tutto: di raccontare il mondo di oggi con metafore di grande impatto visivo, e di catturare lo sguardo dei bambini con l’estro e l’immediatezza di immagini e
personaggi che si imprimono nella memoria.

"Figure" è un’iniziativa promossa da Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti e dal Castello dei burattini/Museo Giordano Ferrari dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Parma, in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi. 7 appuntamenti con artisti italiani e internazionali per un carnet ricco e ininterrotto, per diverse fasce di pubblico, in diversi luoghi del teatro, anche nel foyer, dove troverà spazio alle 20 il consueto angolo di degustazione offerto dal Consorzio del Prosciutto di Parma.
 
La parola-chiave è: varietà e molteplicità di linguaggi. Perché l’idea di teatro espressa dal teatro di figura è tra le più sfaccettate nelle arti della scena, tra sperimentalismo e tradizione, burattini e marionette, animazione a vista e nuove tecniche. Promette emozioni la presenza di Duda Paiva, celebre artista originario del Brasile ma olandese d’adozione, che fondendo la danza con l’animazione, con quei suoi pupazzi a grandezza umana che portano impresso il segno di uno stile speciale, ha inventato un linguaggio teatrale unico. Nel suo Angel (ore 21, per adulti), che vede anche la collaborazione di un maestro come l’australiano Neville Tranter, un barbone incontra un angelo al cimitero. La più strana coppia mai vista nel teatro di figura ci guida in un ambiguo universo fatto di sogni, di rivelazioni, di sottile umorismo. Una favola “gotica”, e insieme una storia d’amore.
 
A dare il via alla maratona sono gli spettacoli per le famiglie. Alle 18 la compagnia belga Sac ò dos (Faits divers, replica alle  23.30, per tutti a partire dai 5 anni) gioca con le infinite combinazioni che la fantasia costruisce quando inventa una storia, e lo fa usando la facoltà umana per eccellenza, la parola. Le parole dei giornali, che si tagliano, si incollano, si strappano. Le parole che si leggono, si dicono, si fanno pezzo dopo pezzo.  Veri maghi dell’animazione con le dita sono Girovago e Rondella, che ci fanno scoprire il mondo mondo funambolico di Manoviva, il burattino a cinque dita che cammina. Un mondo dove gli uomini sono stati messi al bando. Ma anche i burattini, almeno quelli che conoscevamo finora. A dominare la scena sono… le dita. Dita come non le avete mai viste, che prendono forme strane, si trasformano in mani, piedi, visi, corpi. E diventano fantastici esseri, folletti acrobati, equilibristi di un mondo in miniatura (ore 19 e 23.30, per tutti).
 
Cresce tra le giovani generazioni la passione per l’arte del burattinaio, in particolare tra le donne. Una buona occasione per capire (divertendosi) come l’arte di fare spettacolo abbia vizi e virtù è Retro, una perfomance tutta al femminile scritta e interpretata da Silvia Laniado e Martina Soragna. Qui i burattini fanno tutto il loro dovere e anche di più: cantano, ballano il tip tap e sembrano andare d'amore e d'accordo. Ma cosa succede se dietro la baracca le burattinaie vogliono primeggiare l’una sull’altra, vogliono tutto il successo del pubblico, insomma fanno le prime donne? (ore 19, 22.30 e 1, per tutti). A Parma, ma non solo a Parma, dire “burattini” significa dire famiglia Ferrari. Figure rende un doveroso omaggio al capostipite di questa famiglia d’arte, e lo fa invitando il pubblico a ripercorrere la vicenda biografica del suo capostipite, il mitico Italo, in un nuovo documentario prodotto dal Castello dei burattini-Museo Giordano Ferrari, che intreccia ricordi e testimonianze di parenti, amici, maestri, colleghi. E che culmina, emozionando, con la sua voce (Italo Ferrari, l’uomo del Po, 19.30, 20.30, 23.30, per tutti).
 
Può Beckett, può un mostro sacro del teatro colto del ‘900, essere interpretato dai burattini? La compagnia Otto Mani Diver Genti fa indossare a Vladimiro ed Estragone la maschera ad Arlecchino e Brighella. Pozzo e Lucky si reincarnano in un rintronato Pantalone e in una Colombina sexy e scandalosa. La chiassosa allegria della Commedia dell’arte, la vitalità popolare degli Zanni terremotano e reinventano le grandi domande di senso, le sottili ambiguità dell’ Aspettando Godot di Beckett, in assoluta coincidenza con l’originale (En attendant Pierrot, ore 22.30, per adulti),.
 
Il teatro di figura può parlare di qualsiasi argomento. Nessun confine d’età, nessuna limitazione di contenuto, per quest’arte popolare e colta allo stesso tempo. Lo dimostra Vanité, prodotto dai francesi La S.o.u.p.e., che parla di vanità, bellezza, giovinezza, angoscia del decadimento fisico: massime ossessioni contemporanee. In uno spazio intimo, la Barbie, la bambola più famosa del mondo, diventa protagonista di un affondo umoristico e feroce sulla civiltà della cosmesi collettiva e della chirurgia estetica. Una giovane attrice, Delphine Bardot, e il suo doppio pupazzesco, manipolato, malmenato, oggetto di venerazione e di sperimentazione (Vanité, per adulti, ore 22.30 e 1).
 
Figure è un’iniziativa compresa nel progetto Notti curiose, con cui da qualche anno il Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti vuole stimolare la curiosità dello spettatore attraverso proposte culturali insolite, che abitano il teatro in tutti i suoi spazi, per un tempo prolungato.
 
Biglietti
Tutti gli spettacoli 15 €
Tre spettacoli € 10
Uno spettacolo € 5
 
Prevendita
La vendita dei biglietti si effettua dal 7 gennaio 2009, dalle 10.30 alle 14.30, presso la Biglietteria del Teatro al Parco, Parco Ducale 1, Parma, tel 0521 993818.
Il 10 gennaio, giorno della manifestazione, la biglietteria apre alle ore 17.
Con il biglietto di Figure si entra gratuitamente al Castello dei Burattini di Parma.
 
Informazioni e prenotazioni
Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti
tel. 0521 992044/993818, www.briciole.it
Castello dei burattini/Museo Giordano Ferrari
tel. 0521 031631 – 218873, www.castellodeiburattini.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

“Fame Reunion 2017”: il cast di “Saranno Famosi” sceglie ancora Salsomaggiore Terme

spettacoli

La reunion del cast di “Saranno Famosi” di nuovo a Salso. Grazie al crowdfunding

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Truffa ai danni di un'anziana

truffa

"Deve pagare la tassa rifiuti: lo dice la Ue": e si porta via 900 euro

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

incidente

Schianto tra tre auto e una moto in A1: grave motociclista

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

2commenti

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

18commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione