-2°

Spettacoli

Muti: Verdi è l'Italia ma non lo "zumpapà"

Muti: Verdi è l'Italia ma non lo "zumpapà"
0

Elisabetta Stefanelli
La parola giusta è «trionfo», ma Riccardo Muti non la usa nel trascinante incontro che riserva alla stampa italiana nel suo camerino a fine spettacolo: «Questi non regalano niente, sono abituati a tutto, sentire gli applausi ritmici e poi sbattere i piedi e poi vederli tutti alzati...». Il maestro napoletano ha appena lasciato la scena del Grosses Festpielhause di Salisburgo dove l’Orchestra e il Coro del Teatro dell’Opera di Roma, al loro esordio al festival con il Nabucco di Giuseppe Verdi in forma di concerto, hanno ricevuto 10 minuti di applausi dall'elegantissimo pubblico pagante (circa 3000 persone). Bravissimi tutti gli interpreti tra cui spiccavano Zeljko Lucic (Nabucco), Francesco Meli (Ismaele), Dmitry Belosselsky (Zaccaria) e Sonia Ganassi (Fenena), con nota di merito per Anna Pirozzi (Abigaille) che ha sostituito «last minute» la raffreddata Tatiana Serjan.
«Per me è significativo il successo di questa esecuzione - dice Muti - perchè sono decenni che cerco di far capire che Verdi non è quello del 'zumpapà', quelle sono solo pessime esecuzioni, non Verdi. Se lo facciamo avvolto nella musicalità come in questo caso, come si esegue Mozart, come si eseguono i grandi, allora si che si sente quello che vale. Verdi è l’Italia e da questa altra parte delle Alpi come anche nel nostro Paese c'è ancora chi storce il naso. È una battaglia che faccio da tanti anni». Ma in questo 2013 in particolare, quello del bicentenario, Muti ha celebrato in ogni forma e in ogni luogo il grande compositore bussetano. «L'anno verdiano è stato un anno sprecato perchè si è perso tempo in inutili beghe e discussioni superficialissime, da strapaese tra verdiani e wagneriani, senza portare nessun contributo serio nello studio, per capire ad esempio a che punto è oggi l’interpretazione verdiana».
«Questo della prima del Nabucco a Salisburgo è un successo straordinario - continua il celebre direttore - al di là del minutaggio degli applausi perchè io poi, come avrete visto, ad un certo punto taglio corto quando è chiaro che tutto è andato bene. Speriamo sempre però che quando l’Italia si mette in gioco all’estero come stiamo facendo noi, quando si muove un teatro intero... sarebbe bene che le istituzioni se ne accorgessero. E' importante che l’opinione pubblica sappia che c'è qualcosa di buono in un paese in cui si parla solo male». E l’Opera di Roma, è innegabile, a Salisburgo ha dato il meglio. «Hanno dato stasera tutto quello che è stato seminato in questi anni. C'è un senso di orgoglio italico nel fare questa opera, e li ho sentiti come non li avevo mai sentiti in vita mia. Anche perchè un’opera in forma di concerto è molto più difficile, viene alla luce ogni imperfezione». Ma imperfezioni proprio non ce ne sono state e il sorriso di Riccardo Muti lo dimostra più di ogni applauso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017