-2°

Spettacoli

Ciampa e la "Toscanini" in un clima di festa

Ciampa e la "Toscanini" in un clima di festa
0

Un programma quello proposto l’altra sera dalla Filarmonica Toscanini che pareva concludere l’arcata aperta da Riccardo Chailly nel concerto inaugurale del Festival, orientata in particolare lungo quell’itinerario ballettistico su cui continuano a pesare le riserve, con l’avvallo dello stesso Verdi che non si stancava di ripetere come il balletto nell’opera «artisticamente parlando è una mostruosità». Riserve che per la verità si attenuavano per la danze del «Macbeth»: anzi nelle lettere a Escudier ribadiva più volte il contributo che queste danze recavano al dramma, convinzione purtroppo molto spesso ignorata dai direttori che disinvoltamente le tagliano.
Sono in effetti pagine di forte intensità, davvero ‘stregate’ in quel che di graffiante e di subdolo che pervade un tessuto musicale tutt’altro che occasionale, a dimostrazione di come Verdi in queste sue sortite ‘fuori pista’ avesse antenne lunghe nel fiutare certi umori del sinfonismo europeo. Lo stesso per le danze per «Otello» che seguivano nel programma dell’altra sera, scritte ‘obtorto collo’ (tanto da ritenere che non dovessero essere inserite nello spartito) e tuttavia frutto di una ricerca frenetica per poter trovare spunti coerenti con il quadro storico dell’epoca e tracciate, nella loro brevità, con una mano sapiente nel percepire certa aria del tempo, uno sguardo particolare a quel gusto francese che trovava in Bizet una cifra preziosa. Profumi che in effetti entrano nel tardo universo verdiano come un’ombra impalpabile, assimilati da una tensione che trasforma il gesto ornamentale in nervatura necessaria, imprimendo un che di fatale alla stessa scansione rituale con cui è tagliato, genialmente, il secondo atto di «Aida», aspetto apparso più direttamente evidente dalla proposta in forma oratoriale, partecipi ben compresi Maria Billieri, Enkelejda Shkosa, Giovanni Meoni, Roberto Tagliavini, Giovanni Battista Parodi. Un programma che avrebbe certamente sollecitato la sensibilità coloristica di un Temirkanov, ineffabile direttore dei balletti caikovskijani che pure a quel gusto qualcosa attingono. Sostituire il grande interprete non era certo impresa facile, un impegno di cui il giovane Francesco Ivan Ciampa si è trovato improvvisamente sovraccaricato proprio nel pieno della preparazione dei «Masnadieri» e che ha assolto con dichiarata, meritoria determinazione, ben riconoscibile nella spinta vitale che ha saputo imprimere alla ben coesa Filarmonica Toscanini non meno che al Coro del Teatro. Comprensibile, proprio per le strettoie della contingenza, una certa sommarietà, specie nelle pagine ballettistiche, private di quell’eleganza insinuante appartenente al «côté » francese. Serata festosa, con prolungati applausi per tutti gli interpreti. g.p.m.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti