19°

Spettacoli

Quarant'anni di magia: i Jethro Tull festeggiano alla Royal Festival Hall

Quarant'anni di magia: i Jethro Tull festeggiano alla Royal Festival Hall
Ricevi gratis le news
0

dal nostro inviato Aldo Tagliaferro

Nell'estate del 1968 era solo un quartetto di blues un po' sgangherato. Cambiava nome tutte le settimane per poter tornare a suonare nello stesso club , e Ian Anderson non riusciva nemmeno a immaginare che quella del musicista e' una professione. Quarant'anni dopo I Jethro Tull sono ancora lì, vivi e piuttosto vegeti a giudicare dal concerto con cui ieri sera hanno chiuso il tour inglese alla Royal Festival Hall di Londra.

Insieme a Ian Anderson, al chitarrista Martin Barre e al batterista Doane Perry (che ormai e' nei Jethro dal 1984...) la band e' completata da John O'Hara (tastiere) e David Goodier (basso), la stessa formazione che vedremo in Italia a inizio luglio (a Milano, Arcimboldi, il 2 e a Pistoia il 5 le date piu' vicine a Parma).


Per celebrare le origini I Tull hanno creato un doppio binario: sul maxi schermo dietro il palco correvano immagini in bianco e nero dei tempi eroici della band mentre il repertorio scelto da Anderson ha pescato soprattutto dai primi tre album (This Was, appena riedito in doppio cd, Stand Up e Benefit) in omaggio a quella miscela unica che portò i Jethro a lasciare Il blues revival che contagiava un po' tutti a favore di un eclettismo compositivo e sperimentale capace di spaziare nel folk, nel prog, persino nel jazz.
E non sono mancate le sorprese nel set, come lo strumentale "One for John Gee" mai piu' eseguita dopo il 1968, un brano dedicato all'uomo che gestiva il Marquee, il club piu' celebre della Londra di quegli anni. Gee amava il jazz, mentre un altro John (rivelatosi una spinta formidabile per l'ascesa del gruppo) amava il blues. Era John Peel, dj della Bbc dall'intuito straordinario. E a lui IJethro hanno dedicato ieri sera "So Much Trouble", un blues acustico di Sonny Terry e Brownie McGhee. Roba sanguigna, altro che. Ma iTull sono stati anche molto altro e Anderson ha sconfinato in territori ben piu' arditi. Ad esempio "Farm on the Freeway", pezzo del 1987 sulla crisi dell'agricoltura americana tornato drammaticamente di attualita'. E oltre ancora, con l'inarrivabile suite di Thick as a Brick, l'album del '72 che contribuì a definire il progressive. Ebbene, sapete chi c'era alla batteria per l'occasione? Niente meno che Barrie Barlow, che dietro ai tamburi dei Tull ha firmato le pagine piu' memorabili del gruppo: ieri sera, per la prima volta dal giugno del 1980, ha suonato con il "suo" gruppo.


Una sorpresa che ha scaldato anche il pubblico molto british (troppo?) della Royal Festival Hall. Con Barlow I Jethro hanno rivisto un'altra pagina memorabile, quella del folk-rock di fine anni '70 con una versione integrale di Heavy Horses. Suono impeccabile, arrangiamenti inossidabili, emozioni sempre nuove. E pazienza se la voce non e' quella di un tempo: a 60 anni a qualcosa si puo' anche rinunciare.


Ma non alle sorprese: e così sul palco sono arrivati prima la violinista Ann Phoebe (che se anche non sapesse suonare ha comunque doti che non passano inosservate, almeno ai maschietti) e poi soprattutto un amico di vecchia data: Greg Lake. Si', quello di Emerson, Lake and Palmer, che ha riletto Lucky Man insieme ai Tull per poi accompagnarli nel bis ecumenico di Locomotive Breath, pompato a mille da due batterie (Perry e Barlow fianco a fianco!).


Nel 1988 dietro al palco uno striscione diceva "Oh no, altri 20 anni di Jethro Tull". Forse altri 20, stavolta, non ci saranno. Ma il flauto di Anderson sembra molto lontano dalla pensione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma - Entella 3 - 1: fai le tue pagelle

10' GIORNATA

Parma-Entella 3-1: fai le tue pagelle

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

10commenti

Parma

Ai domiciliari per maltrattamenti, va a lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

IL CASO

Albero travolge un taxi e due auto in centro a Roma: un ferito Foto

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro