-2°

Spettacoli

Donato Renzetti "Fuoco di gioia, evento storico"

Donato Renzetti "Fuoco di gioia, evento storico"
1

 Mara Pedrabissi

Non basta la passione, servono esperienza, “virtute e canoscenza”.  E' un banco di prova di tutto rispetto «Fuoco di gioia. 200 anni di passione verdiana», il concerto  “grandi  firme” che andrà in scena martedì alle 20 al Teatro Regio, organizzato con visionaria lucidità dal Club dei 27 e dal Cral Amici della Lirica Cariparma e accolto tra gli eventi del Festival Verdi del Bicentenario (Info: 0521.203999). Sarà Donato Renzetti, bacchetta di provata esperienza verdiana, a guidare la Filarmonica Toscanini, la Corale Verdi, istruita da Fabrizio Cassi, e una dozzina di cantanti di grande valore.  Condurrà la serata Paolo Zoppi. Entriamo nel merito con Renzetti, al momento a Torino tra una Traviata e un Rigoletto.
Maestro, «Fuoco di gioia» è un'operazione ricca, 22 brani, tanti interpreti, quattro ospiti d'onore del calibro di Cossotto, Scotto, Bruson, Pizzi.
«E' uno spettacolo difficilissimo, 22 brani sono forse un po' troppi ma è giusto che sia così. E' un evento storico, credo non si sia mai raggiunta una tal durata, quattro ore. In mezzo ci sono anche momenti dedicati alla premiazione  degli ospiti d'onore. La difficoltà è per i cantanti ma è soprattutto per chi dirige, passare “a freddo” da un'opera all'altra. E' un'operazione importante ma complessa»
Lei come trova la concentrazione?
«Ho la fortuna di aver diretto ben 19 opere di Verdi, quindi di conoscere cosa c'è prima e cosa c'è dopo ogni brano che viene proposto, lo contestualizzo. L'orchestra sul palcoscenico e non in buca, la luce piena tolgono un po' al senso di interiorità che c'è con l'opera. La nostra concentrazione  dovrà essere massima, ovviamente anche perché  qui i tempi per le prove sono molto ridotti, un paio di giorni. Tutti noi abbiamo cercato di incrociare le nostre disponibilità per riuscire a partecipare a questo evento che ha anche un'importante finalità benefica. Aggiungo che mi fa particolarmente piacere ritrovare qui la Filarmonica Arturo Toscanini, con la quale mi trovo sempre bene»
 Già, la serata sarà a favore della Casa di riposo per musicisti «G. Verdi» di Milano, quella che il Nostro definiva la sua «opera più bella»
«Devo dire che avrei accettatato comunque di dirigere questa serata, ma a maggior ragione in questo caso visto che ho debuttato nel primo concerto - era il 1971 - proprio alla Casa Verdi. Avevo un'orchestra di dilettanti, la “Claudio Monteverdi”, andavamo là alla domenica. Ricordo questi artisti anziani, signore e signori, che ci tenevano ad assistere allo spettacolo eleganti  come per una 'prima' al Metropolitan»
E' un ideale ritorno alle origini. Come pure è un ritorno a Parma, dove è di casa: quante volte ci è stato?
«Tantissime. Ricordo che negli anni Ottanta debuttai anche un'opera poco frequentata di Bizet, «La jolie fille de Perth», al Teatro Ducale. A Parma sono molto legato francamente»
A proposito degli amici, tanti, che ha a Parma: impossibile non ricordare Paolo Ampollini, presidente onorario di Parma Lirica scomparso nei giorni scorsi
«Sì l'ho saputo in ritardo, purtroppo. Sono davvero dispiaciuto, Paolo era un caro amico e una cara persona. Una parte del concerto la dedicherò a lui»
Prendiamo Parma Lirica, Club dei 27, Corale Verdi solo per fermarci alle associazioni più macroscopiche. In altre parti del mondo ha riscontrato delle realtà non professionali analogamente strutturate, con simili capacità organizzative? E, se sì, dove?
«No. Associazioni liriche ci sono ma non a livello di Parma. Una città delle stesse dimensioni che abbia realtà paragonabili non esiste. Forse qualcosa di analogo c'è in Germania ma in misura ridotta. Tant'è che spesso, all'estero, mi chiedono del Club dei 27 e si stupiscono che i membri nella vita si chiamino con i nomi delle opere. E' questo un universo che spero si rinnovi con le giovani generazioni, ma vedo che è già così. Aida, ad esempio, è giovane. Il mondo è cambiato e anche i 27 soffriranno un po', ma questo attaccamento all'opera saprà resistere». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • silvana

    28 Ottobre @ 11.38

    Vanno bene questi eventi, ma spiegatemi un po' perché la dirigenza del teatro non era presente allo straordinario concerto tenuto dal maestro Faggiani domenica al Ridotto?? Nessuno del teatro, nessuno dei 27, nessunoooooo... Fontana, Arcà ecc. ecc., è mai possibile che non siate presenti a manifestazioni organizzati e promossi da voi? Siete pagati anche per questo! Ah già, dimenticavo, la domenica va santificata...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Pizzarotti

intervista

Pizzarotti a Radio Parma: "Pronto progetto per piazza della Pace" Diretta

2commenti

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile, auto fuori strada: un ferito

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

2commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

28commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Ora il piccolo Edoardo sa della morte dei genitori

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto