12°

Spettacoli

«Messa da Requiem», tutto esaurito

«Messa da Requiem», tutto esaurito
0

Mara Pedrabissi

Qualcuno ha detto: «Non c'è una via di mezzo per un'emozione: o c'è o non c'è». Lo stesso vale anche per un evento: o è tale o non lo è. Sicuramente la «Messa da Requiem» che chiude stasera il Festival del Bicentenario è un evento. Il pubblico l'ha capito da tempo: tant'è che i biglietti sono tutti esauriti.
Ragioni di un successo annunciato. C'è la partitura sacra di Verdi, un capolavoro di intensità, capace di dare materia allo sgomento di fronte al mistero della morte, ultimo tabù dell'uomo moderno. Poi il valore degli artisti, a partire da Daniele Gatti, direttore dalla “bacchetta magica” sul podio della “sua” Orchestre National de France. E le voci di quattro solisti di talento, Fiorenza Cedolins, Veronica Simeoni, Francesco Meli, Michele Pertusi oltre al Coro del Teatro Regio istruito da Martino Faggiani. Ancora, la dedica della serata a Pietro Barilla,  «il signor Pietro» nel cuore dei parmigiani, nel centenario della nascita, e la presenza dell'eroina birmana Aung San Suu Kyi in palco reale.
Riflette Fiorenza Cedolins: «La nostra Messa di Requiem sarà la sintesi tra la bravura di artisti italiani con una delle migliori compagini orchestrali straniere, guidati da uno dei massimi direttori d'orchestra italiani. Nessuna genericità, ma un progetto calibrato  per esaltare al meglio la geniale composizione verdiana. È sintomatica la risposta del pubblico: da mesi c'è la caccia al biglietto per un Regio vendutissimo! Onore, responsabilità, ma soprattutto gioia di servire la musica celestiale di un Genio eterno». Per il tenore Francesco Meli questo è «un ritorno a casa, nella città che considero la mia seconda patria». E  osserva: «A gennaio ho cantato in Un ballo in maschera, l’opera inaugurale della Stagione Lirica, ora sono qui per il Requiem. E' come un cerchio che si chiude, in un anno così significativo come quello del bicentenario». 
Gioca in casa il nostro Michele Pertusi: «Chiudere il Festival Verdi nell’anno del bicentenario è un’opportunità unica, della quale da parmigiano ringrazio il Teatro Regio. Interpretare nella mia città un tale capolavoro e farlo con Daniele Gatti, l’Orchestre National de France, il Coro del Regio e dei colleghi a cui sono legato da sentimenti di amicizia e stima, è una gioia e mi fa sentire ancora più vicino a Parma e al Teatro Regio che, nonostante le difficoltà, resta un polo culturale importantissimo».
Il mezzosoprano Veronica Simeoni ha risposto con prontezza all'invito del Regio e, augurando una pronta guarigione alla collega Daniela Barcellona, confida: «Questo Requiem, a cui sono stata chiamata a prendere parte a poche ore dalla prima prova, significa per me molte cose: è il mio debutto al Teatro Regio, un teatro di cui ho sentito sempre parlare per la passione e lo spirito verdiano che caratterizza il suo pubblico, ma è anche la mia prima collaborazione con il maestro Gatti e l’Orchestre National de France. E poi si tratta di interpretare uno dei momenti più alti della produzione verdiana in quella che è considerata un po’ la sua casa. Un tumulto di emozioni che voglio concentrare e poi liberare nel canto». 
 

Guarda il servizio del Tg Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Gazzareporter

La foto di un lettore: "Parco del Cinghio finito e mai aperto"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery