13°

30°

Spettacoli

Neorealismo: il decennio d'oro in 10 capolavori

Neorealismo: il decennio d'oro in 10 capolavori
0

 Francesco Monaco

Nel giorno in cui - a livello nazionale - la notizia è che il film con Checco Zalone ha già sfiorato i 20 milioni di euro d'incasso in soli cinque giorni di programmazione, Parma riparte dal Neorealismo con una rassegna (gratuita) che sembra un compendio di storia del cinema italiano: quella di un decennio (dal '43 al '53) nel quale sono sbocciati capolavori quali «Roma città aperta», «Ladri di biciclette» o «Riso amaro», tutti titoli compresi in questo cartellone, aperto da «Ossessione» di Visconti (che il neorealismo lo anticipò) e chiuso da «I vitelloni» di Fellini, che invece  chiuse idealmente quella pagina irripetibile, ma solo per aprirne un'altra. 
Dieci giovedì - da dopodomani al 6 febbraio, «saltando» solo il periodo natalizio - nei quali, in collaborazione con l'Università e il Comune di Parma, il D'Azeglio ospiterà «una signora rassegna», per dirla con il suo presidente Luigi Lagrasta. Ci sono tutti: da Rossellini a De Sica («anche se manca 'Umberto D' - spiegano i curatori della rassegna - perchè non c'erano garanzie sulla qualità della copia»), da De Santis all'Antonioni documentarista, da Germi a Lizzani. E proprio al regista romano, pochi giorni prima della sua tragica scomparsa alcune settimane fa, era stato chiesto di contribuire (di persona o con un semplice videomessaggio) al convegno collegato alla rassegna, che si terrà ai primi di dicembre. 
«Nell'anno del centenario della nascita di Pietro Barilla - ha spiegato l'assessore alla Cultura del Comune Laura Ferraris - era giusto infatti ricordare anche un'altra ricorrenza, i 60 di quel convegno sul Neorealismo che si tenne a Parma e che ebbe in Barilla il principale sostenitore».
«Fu un evento eccezionale - hanno ricordato Roberto Campari e  Michele Guerra dell'Università di Parma - al quale prese parte praticamente lo stato maggiore del cinema italiano dell'epoca». Si svolse tra il Circolo di Lettura e il cinema Lux e anche allora c'erano tutti: da De Sica a Antonioni a Lizzani, per non parlare di Pietrino Bianchi, Cesare Zavattini, Luigi Malerba, Attilio Bertolucci, Antonio e Virginio Marchi, insomma il gotha della cultura della Settima Arte di cui Parma era componente di primo piano.
«I parmigiani hanno sempre amato il cinema - ha detto ancora Lagrasta - così come lo amava Pietro Barilla, che dei grandi registi, Fellini su tutti, era davvero amico e non solo il committente di spot pubblicitari poi diventati celebri». A corredo del convegno, che si aprirà all'Aula Magna dell'Università per poi proseguire in luoghi ancora da definire, sarà proiettato il documentario di Giovanni Bozzacchi «Non eravamo solo ladri di biciclette», passato alla Mostra di Venezia e realizzato insieme a Lizzani (che ne è voce recitante), alla presenza di Enzo Staiola, il bambino che commosse il mondo in «Ladri di biciclette», oggi 74enne.
Da giovedì sera, dunque (e per le scuole che lo desiderano possono essere organizzate proiezioni mattutine), l'amore di Parma per il grande cinema avrà di che nutrirsi. «Ci aspettiamo una grande affluenza, specialmente di giovani, - spiega Lagrasta - visto il successo delle recenti retrospettive su Visconti (in collaborazione con l'Astra, ndr) e sul confronto Antonioni-Bergman: il tutto esaurito era la regola, e spesso qualcuno restava fuori». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza sulla Pietra di Bismantova: ferito 25enne di Parma

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

SEMBRA IERI

Sembra ieri: via Farini affollata di autobus (1998)

traffico

Autovelox: i controlli fra il 29 maggio e il 1° giugno

1commento

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

salso

Terme, via libera alla liquidazione

Autostrada

Incidente e traffico intenso: code in A1 e in A15 in serata

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover