-0°

16°

Spettacoli

Film recensioni - Prisoners

Film recensioni - Prisoners
Ricevi gratis le news
0

Filiberto Molossi
Nel labirinto del male dove il mostro siamo tutti, i demoni diffondono la buona novella: non c'è salvezza (né vero ritorno) per chi da vittima si trasforma in carnefice. Rapito e rapitore insieme: prigioniero di se stesso (e della propria angoscia) nell’America fobica e ostile che si prepara ogni santo giorno all’apocalisse, ma è incapace realmente di affrontarla. E’ un film pieno di pioggia e di rabbia, livido e autunnale, che recita il Padre nostro e sotto la doccia canta l’inno nazionale, «Prisoners», thriller freddo e arroccato, teso e opprimente, su un Paese disfunzionale e paranoico che non si sente (e non è) più al sicuro tanto da mettersi allo stesso livello degli spettri che lo lacerano, nell’abiura della più ovvia legalità, frutto di un background (a)morale dove la vendetta è cieca e le ferite mai più rimarginabili. Una pellicola minacciosa e ansiogena quella del canadese Denis Villeneuve (autore del bellissimo «La donna che canta») che, utilizzato con vigore inedito un motore narrativo (il rapimento) già molto abusato, va oltre un genere che pur interpreta nella sua declinazione più nera e «disturbante» (si sprecano i paragoni con «Zodiac» e «Mystic river», ma bisognerebbe ricordarsi anche di «Un borghese piccolo piccolo») per girare un film «politico» sull'America, sulla sua deriva parafascista, su un’umanità, ad ogni livello, afflitta e patologica. Il giorno del ringraziamento due bambine vengono rapite: i sospetti cadono su un ragazzo con problemi psichiatrici, ma il detective che indaga sul caso è costretto a rilasciarlo. Il padre di una delle ragazzine però non ci sta... Monofamiliari tutte uguali, giacconi pesanti col cappuccio tirato su, copridivani dozzinali: e poi cantine, sotterranei, buchi scavati in terra. Giù sempre più giù, fino alle viscere dell’odio. Villeneuve gira con movimenti lenti e orizzontali un film cupo e plumbeo, secco e sofferente, dove la gara di recitazione dei due protagonisti (tra Jackman e Gyllenhaal, entrambi in odore di nomination, preferiamo il secondo, più trattenuto, con i suoi tic e i suoi tatuaggi in vista) è esaltata dalla fotografia gelida di Deakins così come da alcune trovate (bella la sequenza in cui il pubblico capisce e il detective ancora no...) di scrittura. Squarci di luce in un buio profondo, come torce che si muovono isteriche senza riuscire a sconfiggere la notte. Né le tenebre.

 

 

PRISONERS
REGIA: DENIS VILLENEUVE
SCENEGGIATURA: AARON GUZIKOWSKI
INTERPRETI: HUGH JACKMAN, JAKE GYLLENHAAL,PAUL DANO, MELISSA LEO, MARIA BELLO, VIOLA DAVIS
GENERE: THRILLER
Usa 2013, colore 2 h e 33’
DOVE:
D’AZEGLIO, THE SPACE BARILLA CENTER e THE SPACE CINECITY
GIUDIZIO:


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

verso le elezioni

Da "W la fisica" a "Poeti d'azione" e "Rinascimento" (Big compresi) Ecco tutte le liste

Chiuso il termine per la presentazione in Viminale dei simboli: tra 48 ore si saprà chi è ammesso

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

brescello

Ricicla su Internet motori diesel rubati, denunciato 50enne parmigiano

POLITICA

M5s, Ghirarduzzi replica a Pizzarotti: "Il suo è effetto cadrega"

1commento

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

11commenti

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti