15°

GIUSTIZIA SPORTIVA

Cammarata, 5 anni di squalifica

L'amarezza del bomber: «Me l'aspettavo, però non è giusto. Le cose non sono andate così»

Cammarata, 5 anni di squalifica
1

 

Michele Ceparano
Cinque anni fuori. E' la stangata del giudice sportivo contro il bomber del Cervo Pablo Cammarata. La decisione - dopo i  fatti di Cavola-Il Cervo di Coppa Emilia del 13 novembre  scorso con espulsione dell'attaccante italo-argentino e successivo rinvio della gara  -  è arrivata da Bologna  ieri pomeriggio. C'è anche lo 0-3 a tavolino per i collecchiesi, ma questo fa meno rumore.  Ciò che farà parlare di più è l'entità della squalifica: il bomber potrà tornare solo dopo il 13 novembre 2018. 
Cammarata, in cuor suo,  se l'aspettava. Nei giorni scorsi aveva anche rivelato che di notte non riusciva più a chiudere occhio  pensando a ciò che sarebbe potuto accadere dopo quella «maledetta» partita  contro il Cavola. Adesso quello che temeva è successo. L'incubo è divenuto realtà. Un colpo duro da assorbire anche se il bomber di origini argentine è abituato a lottare.  «Cosa devo dire? Sinceramente non ho parole - sussurra Cammarata -. A dire il vero me l'aspettavo. Però non è giusto».  L'attaccante non ha troppa voglia di parlare del suo caso. Poi, però, cortesemente accetta. «Cinque anni sono un'eternità - continua -. Significa che dovrò dire addio al calcio». 
La società del Cervo farà comunque ricorso. «Sì, faranno di tutto per aiutarmi» aggiunge. Però è pessimista sull'esito. «Magari il ricorso potrebbe ridurmi la squalifica di  due anni e mezzo. Che comunque è sempre tanto tempo» dice il giocatore, classe '88. Inutile cercare di consolarlo con frasi del tipo «la vita va avanti». E' chiaro che è così. Ma per uno come lui che ama così tanto giocare a  calcio, non poter più scendere in campo  deve essere difficile da accettare. Praticamente impossibile. 
 Allo stesso tempo è difficile da accettare «ciò che c'è scritto» nel verdetto della giustizia sportiva. E qui l'attaccante della squadra collecchiese ritrova la grinta abituale. E contrattacca. 
«Ho letto nelle motivazioni della squalifica che ho dato una spinta all'arbitro - si sfoga -. Ma quale spinta? Non ho dato nessuna spinta. Poi si parla di un pugno. Quale pugno? Le cose non sono andate così. Ho solo dato una manata e gli ho fatto cadere il cartellino. C'è una bella differenza tra una spinta,  un pugno e una manata». Insomma, l'arbitro De Pascalis, che il giocatore aveva accusato di averlo addirittura minacciato,  secondo Cammarata avrebbe esagerato. «Ha detto che gli ho fatto male alla mano - si chiede ancora  -. Però quella sera stessa ha guidato fino a Bologna. E poi la domenica successiva era a Solignano ad arbitrare». Ci sarebbero  due filmati che potrebbero «scagionarlo». Ma lui, a questo punto,  ci spera poco.
Michele Ceparano

 


Cinque anni fuori. E' la stangata del giudice sportivo contro il bomber del Cervo Pablo Cammarata. 

La decisione - dopo i  fatti di Cavola-Il Cervo di Coppa Emilia del 13 novembre  scorso con espulsione dell'attaccante italo-argentino e successivo rinvio della gara  -  è arrivata da Bologna  ieri pomeriggio. C'è anche lo 0-3 a tavolino per i collecchiesi, ma questo fa meno rumore.  Ciò che farà parlare di più è l'entità della squalifica: il bomber potrà tornare solo dopo il 13 novembre 2018. ..................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    21 Novembre @ 13.58

    Ma il testo del post e` coperto dal bannerone blu........

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

cinema

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

David: i candidati ai premi per attori e attrici

cinema

David: ecco chi sarà in corsa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È il momento di rinnovare casa sfruttando le agevolazioni fiscali

COSTRUIRE ARREDARE

Agevolazioni fiscali: è il momento di rinnovare casa

Lealtrenotizie

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

6commenti

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

2commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

giudice

Parma a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

4commenti

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: 30 indagati in quattro regioni, Emilia compresa

1commento

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

3commenti

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

Corsa contro il tempo per comunicare le spese di ristrutturazione e di risparmio energetico

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

alimentare

Barilla, nuovi contratti per il grano duro al Sud

Accordi triennali per l'acquisto di oltre 200mila tonnellate. In Campania crescono i volumi di grano Aureo: +30% nei prossimi 3 anni

san polo d'enza

Magnete sul contatore per risparmiare: commerciante denunciato per furto

2commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

quartieri

Ventuno progetti per Parma

Le proposte dei consigli dei cittadini volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

11commenti

ITALIA/MONDO

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

roma

Taxisti in piazza: tensione davanti alla sede del Pd, strade chiuse Fotogallery

SOCIETA'

hitech

Apple Pay ha la pagina in italiano: presto nel nostro Paese

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

SPORT

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

L'INTERVISTA

Cerri, che gioia il primo gol in A

1commento

MOTORI

anteprima

Arriva la Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv