17°

30°

serie a

Palladino: "Critiche superate, vorrei chiudere qui la carriera"

 Raffaele Palladino

Raffaele Palladino

0

E’ un gran momento per Raffaele Palladino  protagonista in campo con il suo Parma, ma anche davanti a un  computer. Per l’attaccante, infatti, boom di contatti per la  puntata odierna di 'A tu per tweet', sui social network ufficiali  del Parma. Tante domande dai tifosi e a chi chiede cosa sia  mancato nel match di Coppa Italia con la Lazio, Palladino  risponde: "il cinismo nel secondo tempo, potevamo vincere la  partita". Nelle due stagioni precedenti ha ricevuto tante  critiche: "caratterialmente sono molto forte, le critiche nel  calcio ci stanno ma non ci ho mai dato troppo peso sapendo che con  il lavoro sarei tornato ai miei livelli. Essermi ridotto  l'ingaggio era un segno di riconoscenza per la società che mi ha  aspettato per tanto tempo". La sua posizione preferita in campo  "è quella in cui sto giocando adesso, esterno a sinistra. Io  l'arma in più della squadra? Lo spero ma, come ho già detto, il  nostro reparto offensivo è molto ben assortito". E al di là  dell’attacco secondo Palladino il Parma in generale "ha espresso  un ottimo gioco senza che nessuno mai ci mettesse sotto. Però  possiamo ancora migliorare". In chiave mercato si parla di un  interessamento del Genoa. "Qui a Parma ho tutto, sto benissimo. Ho  letto qualcosa sui giornali, ma non c'è nulla. Resto a Parma,  spero a lungo, per chiudere qui la mia carriera. I Mondiali? E'  molto difficile, la concorrenza è ampia e qualificata.  Onestamente sono concentrato solo sul Parma".  
Le ambizioni del Parma vanno viste giornata dopo giornata secondo  l'ex Juve. "E' un campionato molto equilibrato, noi possiamo  migliorare ma anche alle nostre spalle ci sono squadre molto  forti. Ora sarebbe sbagliato prefiggersi un obiettivo, dobbiamo  solo continuare la nostra striscia vincente. Mi aspetto un grande  girone di ritorno, nel quale fare ancora meglio rispetto  all’andata". Considera il suo gol più bello di sempre "quello  realizzato alla Fiorentina, di tacco, quando giocavo nel Genoa. Ma  la rete di sabato a Livorno va dritta sul podio, senza dubbio"  Con Donadoni ha un ottimo rapporto: "il mister mi ha fatto  esordire in serie A e poi in Nazionale, due date che non posso  dimenticare. Ha sempre avuto fiducia in me anche qui a Parma. E'  molto pignolo e attento ai particolari, questo fa la differenza  nel calcio". Il suo idolo è stato "Roberto Baggio, ora stravedo  per Ronaldo. Ma anche il mister, sulla fascia, è stato un  grande...". Il giocatore più forte con cui ha giocato "è Milito,  ma ho giocato con grandissimi campioni. Come Alex Del Piero, un  grande esempio come calciatore e come persona". Ritiene Parma "una  bellissima città, molto vivibile, con alta qualità di vita.  Diversa dalla mia Napoli, ma mi piace allo stesso modo". In  gialloblù si trova benissimo e dice: "da quando gioco credo che  questo sia il gruppo più bello in cui sono stato. La Juventus? Un  passato importante, l’anno della promozione in serie A è stato  importantissimo per me e per la società. Ma sto bene dove sto. A  Parma. Il mio presente e il mio futuro".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

E' morto Roger Moore: l'ex James Bond aveva 89 anni

cinema

E' morto Roger Moore: è il primo addio a un protagonista di "007"

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cher, a 71 anni look ose' a Billboard Music Awards

MUSICA

Cher, look osé. A 71 anni incanta ancora

1commento

Lealtrenotizie

Incendio all'ex scuola di Baganzola, in fumo l'archivio della Magnanini

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

LEGA PRO

Il Parma vuole la qualificazione

allarme

Sorbolo, non solo parkour. "Ora fingono di finire sotto le auto"

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

1commento

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

Traversetolo

Spunta un villaggio neolitico sotto il futuro Conad

Fidenza

Bar «Spiga d'oro», due furti in quattro giorni

VIABILITA'

Industria 4.0 in fiera: code al casello di Parma

LANGHIRANO

Motorini, proteste per l'«invasione»

PERSONAGGIO

Picelli, il «vecio dei Capannoni» e la storia del quartiere Cristo

Volontariato

Sorbolo piange Lina, l'angelo degli anziani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Italiano rapito in Siria riappare in un nuovo video

MILANO

Fiamme al carcere minorile Beccaria: dramma sventato

SOCIETA'

CESENA

La triatleta Julia Viellehner è morta: donati gli organi

avvistamenti

"Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino": le foto

3commenti

SPORT

Giro d'Italia

Dumoulin e i problemi intestinali: tappa a bordo strada Video

CESENA

Nicky Hayden: la famiglia acconsente all'espianto degli organi

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancor più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare