22°

32°

serie a

Palladino: "Critiche superate, vorrei chiudere qui la carriera"

 Raffaele Palladino

Raffaele Palladino

Ricevi gratis le news
0

E’ un gran momento per Raffaele Palladino  protagonista in campo con il suo Parma, ma anche davanti a un  computer. Per l’attaccante, infatti, boom di contatti per la  puntata odierna di 'A tu per tweet', sui social network ufficiali  del Parma. Tante domande dai tifosi e a chi chiede cosa sia  mancato nel match di Coppa Italia con la Lazio, Palladino  risponde: "il cinismo nel secondo tempo, potevamo vincere la  partita". Nelle due stagioni precedenti ha ricevuto tante  critiche: "caratterialmente sono molto forte, le critiche nel  calcio ci stanno ma non ci ho mai dato troppo peso sapendo che con  il lavoro sarei tornato ai miei livelli. Essermi ridotto  l'ingaggio era un segno di riconoscenza per la società che mi ha  aspettato per tanto tempo". La sua posizione preferita in campo  "è quella in cui sto giocando adesso, esterno a sinistra. Io  l'arma in più della squadra? Lo spero ma, come ho già detto, il  nostro reparto offensivo è molto ben assortito". E al di là  dell’attacco secondo Palladino il Parma in generale "ha espresso  un ottimo gioco senza che nessuno mai ci mettesse sotto. Però  possiamo ancora migliorare". In chiave mercato si parla di un  interessamento del Genoa. "Qui a Parma ho tutto, sto benissimo. Ho  letto qualcosa sui giornali, ma non c'è nulla. Resto a Parma,  spero a lungo, per chiudere qui la mia carriera. I Mondiali? E'  molto difficile, la concorrenza è ampia e qualificata.  Onestamente sono concentrato solo sul Parma".  
Le ambizioni del Parma vanno viste giornata dopo giornata secondo  l'ex Juve. "E' un campionato molto equilibrato, noi possiamo  migliorare ma anche alle nostre spalle ci sono squadre molto  forti. Ora sarebbe sbagliato prefiggersi un obiettivo, dobbiamo  solo continuare la nostra striscia vincente. Mi aspetto un grande  girone di ritorno, nel quale fare ancora meglio rispetto  all’andata". Considera il suo gol più bello di sempre "quello  realizzato alla Fiorentina, di tacco, quando giocavo nel Genoa. Ma  la rete di sabato a Livorno va dritta sul podio, senza dubbio"  Con Donadoni ha un ottimo rapporto: "il mister mi ha fatto  esordire in serie A e poi in Nazionale, due date che non posso  dimenticare. Ha sempre avuto fiducia in me anche qui a Parma. E'  molto pignolo e attento ai particolari, questo fa la differenza  nel calcio". Il suo idolo è stato "Roberto Baggio, ora stravedo  per Ronaldo. Ma anche il mister, sulla fascia, è stato un  grande...". Il giocatore più forte con cui ha giocato "è Milito,  ma ho giocato con grandissimi campioni. Come Alex Del Piero, un  grande esempio come calciatore e come persona". Ritiene Parma "una  bellissima città, molto vivibile, con alta qualità di vita.  Diversa dalla mia Napoli, ma mi piace allo stesso modo". In  gialloblù si trova benissimo e dice: "da quando gioco credo che  questo sia il gruppo più bello in cui sono stato. La Juventus? Un  passato importante, l’anno della promozione in serie A è stato  importantissimo per me e per la società. Ma sto bene dove sto. A  Parma. Il mio presente e il mio futuro".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

turku

Finlandia, c'è anche un'italiana tra i feriti a colpi di coltello. La Polizia: "E' terrorismo"

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti