10°

22°

Calcio

Donadoni: "Per fermare la Juve dovremo fare una gran partita"

E sul sito della Fifa: "Convocazioni di giocatori in Nazionale motivo di soddisfazione per tutto il Parma"

Donadoni: "Per fermare la Juve dovremo fare una gran partita"
Ricevi gratis le news
5

"Incontriamo la prima della classe che da piu di due anni sta dettando legge in Italia. Dovremo provare a giocare una gran partita. Per fermare la Juve, o almeno provarci, dovremo tirar fuori qualcosa in più dei nostri limiti personali e di squadra". L'allenatore dei crociati Roberto Donadoni ha presentato così la sfida tra Juventus e Parma, che si disputerà alle 20,45 a Torino. 
La partita sarà arbitrata da Luca Banti di Livorno. 

 

Donadoni commenta la Nazionale sul sito della Fifa: "Le convocazioni di Parolo e Paletta? Motivo di soddisfazione per tutto il Parma"
ZURIGO (ITALPRESS) - Roberto Donadoni sulla panchina della Nazionale azzurra c'è stato. Un’avventura di due anni, nel biennio dopo il trionfo ai Mondiali di Berlino con Lippi ct. La sua esperienza si chiuse ai quarti di Euro2008 quando la Spagna, che poi avrebbe vinto tutto quello che c'era da vincere, eliminò gli azzurri ai rigori. "Per me è stato un grande privilegio guidare l’Italia - spiega in un’intervista concessa al sito della Fifa -, una parentesi importante, significativa e positiva per la mia carriera, sono molto orgoglioso di avere avuto questa opportunità. Lasciai la Nazionale al secondo posto del ranking Fifa e questo è il segnale che abbiamo lavorato bene". Adesso sulla panchina della Nazionale c'è Prandelli, la sua Italia è arrivata seconda agli Europei del 2012 e si presenta ai Mondiali del 2014 con buone credenziali. "Azzurri in finale in Brasile? Può succedere - spiega l’allenatore del Parma -. Sicuramente non sarà facile, ma credo sia possibile. Per potenziale umano e bagaglio tecnico, l’Italia è senza alcun dubbio una delle squadre che può arrivare in finale, poi dipende sempre dallo stato di forma dei giocatori al termine di una stagione lunga e faticosa". Tra i 23 di Prandelli potrebbero trovare posto anche i "suoi" Marco Parolo e Gabriel Paletta, oltre ad Antonio Cassano, che però il sito della Fifa non cita. "Le loro convocazioni in queste ultime partite sono state motivo di soddisfazione per tutto il Parma e in special modo per loro - commenta Donadoni -. Come allenatore spero di trasmettere ai miei giocatori tutto quello che ho imparato da calciatore e vedere che alcuni di loro fanno parte della Nazionale mi dà ancora più energia e forza per affrontare il mio lavoro".

 

Donadoni parla anche del momento del calcio italiano che ultimamente, secondo la Fifa, propone un gioco più offensivo, non solo nei club ma anche in Nazionale. "Una crescita che mi piace molto - commenta l’ex ct -. Conosco bene Cesare Prandelli, ho giocato con lui nell’Atalanta, è una persona di grande esperienza che ha un’idea di calcio che io condivido e che gli permette di ottenere buoni risultati. Non è facile dare una mentalità positiva alla propria squadra, richiede molto tempo e infatti non tutti i club in Italia hanno cambiato filosofia, ma sono convinto che arriverà anche per loro questo momento". A proposito di club, il Parma sta facendo benissimo e la Fifa chiede a Donadoni se la società non stia tornando ai livelli degli anni '90. "Non credo che il Parma possa tornare alla dimensione che aveva nel miglior periodo della sua storia. La società ha investito molto, ma è evidente che bisognerebbe puntare sui giocatori più importanti che sono sempre più cari". E intanto lui fa miracoli e tutta Parma sogna l’Europa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michela

    26 Marzo @ 13.09

    Forza Parma VINCERE

    Rispondi

  • gigiprimo

    26 Marzo @ 11.37

    vignolipierluigi@alice.it

    ma ci volete andare in Europa? e allora, dopo l'allenamento di domenica, vedete di giocarvela e speriamo che si spelacchi bene il gatto di Conte!

    Rispondi

  • David€

    26 Marzo @ 11.30

    bravo DAVIDE, comincia a piangere e mettere le mani avanti...

    Rispondi

  • VELENOSO

    26 Marzo @ 07.23

    Questa volta e per la PRIMA volta della stagione con Donadoni NON SONO D'ACCORDO. Da un'intervista fatta, il nostro Mister ha detto che per portare a casa dallo Juventus stadium un risultato positivo, bisogna tirar fuori il 110% No caro DONADONI, per portar via un risultato positivo, in casa loro oltre a non concedere nemmeno un minuto di rilassamento in tutta la gara perchè saresti IRRIMEDIABILMENTE PUNITO, bisogna dare non un misero 110% ma bisogna dare dal 129% AL 130% altrimenti non si va da nessuna parte. In parole povere, al di là dell'ironia, bisogna IMMOLARSI SUL CAMPO e lottare SU OGNI PALLA con la bava alla bocca e gli occhi cerchiati di sangue.Di occasioni per segnare ne avremo poche per cui su quelle poche dovremo essere cinici e non FARFALLONI e SPRECONI come nelle ultime gare.

    Rispondi

  • DAVIDE

    25 Marzo @ 20.18

    Come scrissi sul post di ieri, Conte e Maran non sono stati squalificati. Ovviamente. Come si suol dire "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci s'indovina". Peccato Mister. Mi sa tanto che ci dovremo fermare a 17 ...............

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Crozza torna in Rai. Per Fazio

Fazio e Crozza sul palco di Sanremo 2013

televisione

Crozza torna in Rai. Per Fazio

1commento

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

MUNICIPIO

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

10commenti

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

Municipale

Incidente stradale, ieri sera, in Località "Il Moro"

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

1commento

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

TABLEAUX VIVANTS

Se bimbi e fotografi (over 60») fanno robe da circo

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

1commento

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

«L'emergenza sicurezza è frutto della mancata certezza delle pene e delle espulsioni difficili» dice Pizzarotti a pochi giorni dall'udienza con papa Francesco.

50commenti

Attacco dell'opposizione

«La sindaca di Felino si dimetta»

3commenti

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

1commento

BASKET

Fulgor, si presenta l'orgoglio di Fidenza

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'omaggio a Verdi: un dovere e un piacere

di Francesco Monaco

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Germania

Elezioni: vince la Merkel, estrema destra in Parlamento

FURTI

Colpi in tutta Italia, presi "maghi" chiave bulgara. Il deposito a Reggio Emilia

3commenti

SPORT

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

Sport USA

NFL, altro successo per i Falcons

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano 30 anni dopo Gallery

siracusa

Tenuta come schiava in casa, arrestato marito marocchino

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery