19°

Serie A

Parma svagato e sprecone battuto dalla Lazio

Rocambolesco 3-2, crociati puniti nel recupero da un gol dell'ex Candreva

Parma svagato e sprecone battuto dalla Lazio
42

Errori, nefandezze e qualità sotto lo zero. Lazio e Parma offrono uno spettacolo all’altezza solo per pathos e colpi di scena, visto che a decidere la sfida è una rete nel recupero di Candreva. Suo il 3-2 per i biancocelesti, che alla fine ritrovano l’abbraccio dell’Olimpico e che si riportano sotto anche nella lotta per un posto in Europa League. Obiettivo che resta primario anche per gli emiliani, che però accusano il secondo stop consecutivo dopo le 17 prestazioni utili di fila. Senza lo squalificato Ledesma e gli indisponibili Biglia, Dias, Ederson e Pereirinha, Reja lascia in panchina il gioiellino Keita, affidando le sorti dell’attacco all’esperto Klose, supportato da Candreva, Mauri e Lulic. Privo dello squalificato Amauri e degli infortunati Paletta, Gargano e Pozzi, Donadoni mette Felipe a far coppia con Lucarelli al centro della difesa e si affida al tridente offensivo formato da Schelotto, Cassano e Biabiany. Nonostante lo 'scioperò della Curva Nord, sono i padroni di casa ad iniziare con più verve, trovando il gol dopo un tiro 'sporcò di Cana fuori di poco (4') ed un’occasionissima di Mauri, messo in moto da un errore di Felipe (11'). E’ il 15': Konko mette al centro e il piatto di Lulic non perdona un incerto Mirante. La reazione dei gialloblu è immediata, Donadoni ordina di alzare il baricentro e Marchetti, al 26', si salva con l’istinto su Schelotto, prima di capitolare due minuti dopo: la respinta sul tiro di Cassano non è da manuale, Biabiany è in zona, anticipa Ciani, salta l’estremo di casa e deposita comodamente di testa l'1-1. Candreva è il più ispirato tra gli uomini di Reja, che peccano spesso nell’ultimo passaggio e soffrono le invenzioni di Cassano e le giocate di Biabiany e Schelotto, anche se l’assenza di un centravanti di peso come Amauri si fa sentire. Nella ripresa il match resta vivo ed aperto ma è la Lazio ad avere le chance migliori. Al 16' Lulic breakka e dà vita al contropiede ma, invece di servire Candreva, fa tutto da solo ed esalta i riflessi di Mirante. Il bosniaco, con passaporto svizzero, si fa perdonare al 22', quando taglia in due la difesa ospite con un filtrante su cui si avventa Klose per il 2-1 biancoceleste. Al 29' Parolo prova la conclusione senza fortuna, al 32' Keita non arriva d’un soffio sul tiro-cross di Radu. Ma è un’incredibile autorete di Ciani, al 36', a portare sul 2-2 il Parma: il difensore francese interviene maldestramente su un cross di Palladino per anticipare Cassano, con il pallone che si infila tra le gambe di Marchetti. Nel finale la partita si riaccende: al 38' Keita, su assist di Mauri, tira centralmente, mentre al 39' Munari fallisce l’inzuccata vincente. Klose e Biabiany falliscono il match ball ma fa peggio allo scadere Palladino, che mette a sedere tutta la difesa laziale per poi farsi anticipare al momento di lasciare il segno. Nel recupero, Keita prima esalta ancora Mirante, poi all’ultimo sospiro serve in mezzo all’area Candreva, che di forza regala alla Lazio il 3-2 conclusivo. La Lazio ora è a due punti e si mette in corsa per l'Europa League. Per staccare il biglietto continentale è in lizza anche l'Atalanta che ha battuto il Bologna fuori casa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • DAVIDE

    31 Marzo @ 17.12

    Una volta tanto sono d'accordo con ixxo: il Parma non sta perdendo per non andare in Europa. E' che se si affrontano così le partite, non andremo molto lontano. Non fraintendetemi. Quest'annata è stata veramente grande e non so cosa darei per vederne altre così (con meno errori arbitrali, o presunti tali). Il fatto è che le prossime due partite le vedo proibitive.... se i crociati giocheranno come ieri. Roma e Napoli sono squadre che attualmente i giocatori se li mangiano. Avevo pronosticato 2 punti in 4 partite. Spero tanto tanto di sbagliarmi ...... in difetto ! Per quanto riguarda il Tardini, ci sono stadi dell'est Europa che sono veramente inguardabili. Ma esistono ancora le "deroghe" UEFA per gli stadi ? Secondo me si. Quindi.............

    Rispondi

  • Silvia

    31 Marzo @ 16.51

    E se il parma riuscirà ad andare in europa in che stadio dovrà giocare?

    Rispondi

  • ixxo

    31 Marzo @ 16.06

    Come ha detto Ghirardi il Tardini non è a norma. Ma il Parma non sta perdendo per non andare in Europa........

    Rispondi

  • Silvia

    31 Marzo @ 13.33

    Vorrei che qulcuno che sa mi dia una risposta! È vero che il parma non andra in europa league perché il tardini non è a norma per le competizioni europee? Ringrazio anticipatamente.

    Rispondi

  • luigi

    31 Marzo @ 13.28

    A beneficio di chi non ce la fa proprio a capire.Non e' la sconfitta in se a fare girare gli zebedei ma il modo approssimativo di stare in campo,la mancanza di determinazione.Pareva che vincere o perdere fosse uguale.Capisco lo sconcerto di Donadoni,e' anche il mio.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

1commento

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

9commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

borgotaro

Oggi i funerali di Danilo Savani

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

LEGA PRO

Parma, Ferrari: "Crediamo nei play-off, servono nuovi stimoli" Video

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

2commenti

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

L'ATTACCO

Il sindaco di Londra: sventati 13 attacchi in 4 anni Video

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

PGN

In campo con la Polisportiva gioco

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano