12°

moto velocità in salita

Manici, quattordici volte campione

«Una grande soddisfazione: ogni anno sono il favorito ma bisogna sempre dare il massimo».

Manici, quattordici volte campione
Ricevi gratis le news
0

Quattordicesimo alloro tricolore per Stefano Manici nel campionato italiano della Montagna. Sulla salita che da Oneta porta a Passo Zambia, il parmense ha vinto gara e titolo. Gli bastavano due punti per agguantare il bersaglio grosso, ma lui come sempre ha voluto dare il massimo e allungare la striscia di successi consecutivi nella Naked, arrivati ora a trentasei.
Una domenica da protagonista assoluto per il pilota del Moto Club Ducale che su di una salita bella e tecnica, resa più difficile dall’insistente pioggia, è riuscito nell’intento di conquistare entrambe le manche.
Nella prima ha corso con il chiaro obiettivo a non commettere errori e fare così suo l’alloro nazionale.
Nella seconda gara, libero da ogni pensiero, ha migliorato di tre secondi il suo tempo precedendo di un secondo Andrea Cherubini, abitualmente impegnato nel Trofeo Motoestate, e subito a suo agio nelle gare su strada.
«Sono felicissimo per questo quattordicesimo titolo - racconta lo stesso Manici - è stata una stagione positiva e ho allungato la striscia di successi di gare e campionati. Una bella soddisfazione perché ogni anno danno sempre per scontato che vinca io, ma non è facile una volta che sali in sella. Devi sempre dare il massimo per confermarti e anche quest’anno è andata bene».
Trentasei vittorie significano imbattibilità nella Naked.
«Sì, non sono mai stato battuto e ho vinto tutte le gare a cui ho partecipato dal 2009 a oggi. Una bella soddisfazione che si somma ai quattordici campionati, sei dei quali ottenuti nella Naked».
Com’è stata la vigilia di questa trionfale domenica?
«Uguale alle altre, ma poco prima del via avvertivo un minimo di tensione. Non dovevo assolutamente sbagliare e oggi era facile causa la pioggia. Poi una volta partito ho cercato di guidare al massimo senza però commettere errori. Ho vinto manche e campionato. Un bel peso che si è tolto, ma non mi sono piaciuto».
Poi la seconda manche perfetta:
«La strada era molto bagnata nella zona del bosco, poi era più asciutta nel proseguo: una condizione non proprio ideale. Volevo vincere e così ho spinto e per fortuna che ho dato il massimo perché Cherubini è stato molto bravo. Ha migliorato molto nelle due gare e nell’ultima l’ho preceduto di un secondo soltanto. Bello avere un avversario che ti mette fiato sul collo e sei obbligato a spingere per vincere».
Per la cronaca, sul podio finale della salita disputata in provincia di Bergamo sono saliti Manici, Roascio e Cherubini. In campionato invece ha chiuso al secondo posto Marchelli, fuori in quest’ultimo round per la rottura del motore.
Quattordici volte campione, un titolo arrivato con l’ormai fida Triumph 675.
«La mia moto è perfetta. Va forte e con lei ho un feeling particolare. Bello continuare a vincere con questa moto che teniamo a punto io e mio padre che mi segue sempre alle gare con la stessa passione di quando ho iniziato a correre.
Che sapore ha questo titolo?
«Come sempre speciale. Ogni campionato ha la sua storia e ti lascia qualcosa. Sono felice di avere raggiunto questo traguardo e ringrazio la mia famiglia che mi aiuta e mi è sempre stata vicina, gli sponsor e Alessio Corradi per l’aiuto che mi ha dato quest’inverno per trovare le gomme».
A quarant’anni c’è ancora voglia di proseguire e inseguire altri successi nella classe atturale oppure potrebbe cambiare obiettivi e categoria?
«Correre è la mia vita e ogni anno mi preparo per vincere. Mi piacerebbe tornare a fare la 600, ma vedremo. Di smettere non è ancora arrivato il momento e quest’inverno decideremo cosa fare. Se rimanere nella Naked oppure cambiare classe. Ogni anno è bello avere stimoli per migliorarsi e continuare a vincere. Quindi vedremo quali saranno quelli del prossimo anno. Intanto però mi godo questo campionato italiano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Anniversario

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Lettera della madre del 17enne travolto e ucciso sulla Massese un anno fa a Cascinapiano

LUTTO

E' morto Luigi Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

PARMA

Scuole elementari: due casi di scabbia al Maria Luigia

5 stelle

Parlamentarie: i nomi dei 28 parmigiani in corsa. E le esclusioni che fanno discutere

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

IL CASO

Numero telefonico «rubato», prima vittoria per una 85enne

Salsomaggiore

Teatro Nuovo, sciolto il contratto con i gestori

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti