17°

32°

moto velocità in salita

Manici, quattordici volte campione

«Una grande soddisfazione: ogni anno sono il favorito ma bisogna sempre dare il massimo».

Manici, quattordici volte campione
Ricevi gratis le news
0

Quattordicesimo alloro tricolore per Stefano Manici nel campionato italiano della Montagna. Sulla salita che da Oneta porta a Passo Zambia, il parmense ha vinto gara e titolo. Gli bastavano due punti per agguantare il bersaglio grosso, ma lui come sempre ha voluto dare il massimo e allungare la striscia di successi consecutivi nella Naked, arrivati ora a trentasei.
Una domenica da protagonista assoluto per il pilota del Moto Club Ducale che su di una salita bella e tecnica, resa più difficile dall’insistente pioggia, è riuscito nell’intento di conquistare entrambe le manche.
Nella prima ha corso con il chiaro obiettivo a non commettere errori e fare così suo l’alloro nazionale.
Nella seconda gara, libero da ogni pensiero, ha migliorato di tre secondi il suo tempo precedendo di un secondo Andrea Cherubini, abitualmente impegnato nel Trofeo Motoestate, e subito a suo agio nelle gare su strada.
«Sono felicissimo per questo quattordicesimo titolo - racconta lo stesso Manici - è stata una stagione positiva e ho allungato la striscia di successi di gare e campionati. Una bella soddisfazione perché ogni anno danno sempre per scontato che vinca io, ma non è facile una volta che sali in sella. Devi sempre dare il massimo per confermarti e anche quest’anno è andata bene».
Trentasei vittorie significano imbattibilità nella Naked.
«Sì, non sono mai stato battuto e ho vinto tutte le gare a cui ho partecipato dal 2009 a oggi. Una bella soddisfazione che si somma ai quattordici campionati, sei dei quali ottenuti nella Naked».
Com’è stata la vigilia di questa trionfale domenica?
«Uguale alle altre, ma poco prima del via avvertivo un minimo di tensione. Non dovevo assolutamente sbagliare e oggi era facile causa la pioggia. Poi una volta partito ho cercato di guidare al massimo senza però commettere errori. Ho vinto manche e campionato. Un bel peso che si è tolto, ma non mi sono piaciuto».
Poi la seconda manche perfetta:
«La strada era molto bagnata nella zona del bosco, poi era più asciutta nel proseguo: una condizione non proprio ideale. Volevo vincere e così ho spinto e per fortuna che ho dato il massimo perché Cherubini è stato molto bravo. Ha migliorato molto nelle due gare e nell’ultima l’ho preceduto di un secondo soltanto. Bello avere un avversario che ti mette fiato sul collo e sei obbligato a spingere per vincere».
Per la cronaca, sul podio finale della salita disputata in provincia di Bergamo sono saliti Manici, Roascio e Cherubini. In campionato invece ha chiuso al secondo posto Marchelli, fuori in quest’ultimo round per la rottura del motore.
Quattordici volte campione, un titolo arrivato con l’ormai fida Triumph 675.
«La mia moto è perfetta. Va forte e con lei ho un feeling particolare. Bello continuare a vincere con questa moto che teniamo a punto io e mio padre che mi segue sempre alle gare con la stessa passione di quando ho iniziato a correre.
Che sapore ha questo titolo?
«Come sempre speciale. Ogni campionato ha la sua storia e ti lascia qualcosa. Sono felice di avere raggiunto questo traguardo e ringrazio la mia famiglia che mi aiuta e mi è sempre stata vicina, gli sponsor e Alessio Corradi per l’aiuto che mi ha dato quest’inverno per trovare le gomme».
A quarant’anni c’è ancora voglia di proseguire e inseguire altri successi nella classe atturale oppure potrebbe cambiare obiettivi e categoria?
«Correre è la mia vita e ogni anno mi preparo per vincere. Mi piacerebbe tornare a fare la 600, ma vedremo. Di smettere non è ancora arrivato il momento e quest’inverno decideremo cosa fare. Se rimanere nella Naked oppure cambiare classe. Ogni anno è bello avere stimoli per migliorarsi e continuare a vincere. Quindi vedremo quali saranno quelli del prossimo anno. Intanto però mi godo questo campionato italiano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti