-2°

le novità

I certificati medici per lo sport? Ecco cosa cambia

palestra
26

Archiviate le ferie, è tempo di buoni propositi. Uno comune a tanta gente, ad esempio, è iscriversi in palestra o in piscina per ritrovare la forma. Ma a distanza di un anno dal cosiddetto «decreto del fare», che ha eliminato l’obbligo di certificazione per le attività ludico amatoriali (traduzione: uso libero di attrezzi in palestra o nuoto libero in piscina), continua a mancare la necessaria chiarezza sul tema.
Per questa ragione, il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha dovuto recentemente approvare delle nuove linee guida che sottolineano che «l’obbligo di certificazione è riferito solo a chi pratica attività sportiva non agonistica».
L'articolo e le informazioni su cosa cambia sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    13 Ottobre @ 15.06

    paolo.regg@email.it

    Una persona si sottopose ad un elettrocardiogramma. Tutto bene, non c'erano problemi. Quando uscì dalla stanza ebbe un attacco cardiaco e morì d'infarto. È un fatto vero e dice che finché passa un filino di sangue dalle arterie coronarie l'ECG è positivo. Questo per dire che le certificazioni mediche sportive, della patente e di altre cose sono velleitarie, non servono a nulla: e, esperienza personale, questo è stato detto da un medico. In una di quelle visite al massimo fanno una rapida auscultata di cuore e polmoni (e più non possono fare), sempre che lo facciano! Il più delle volte compilano soltanto il foglietto ed incassano la parcella. Per avere un'impressione di certezza servono decine di controlli, alcuni anche invasivi e tutti costosi e poi anche questi non garantiscono nemmeno il futuro immediato del giorno o mese successivi (anche questo per esperienza personale). Ben che vada, fotografano la situazione di quel momento. Anche ad un calciatore famoso hanno scoperto un vizio cardiaco dopo alcuni anni di celebrata carriera: che cosa avevano certificato ai suoi esordi e nei successivi controlli periodici? Perché dunque continuare a prenderci in giro? Ostentare certificazioni fasulle è soltanto un'ipocrisia collettiva per scaricare le responsabilità l'un con l'altro in caso di problemi. A far le cose bene, anche attività di palestra, il rischio è basso ma resta in tutti i casi. Qualunque cosa si faccia nella vita, anche la spesa dal bottegaio, ha il suo bravo rischio, anche se per fortuna raro.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      13 Ottobre @ 16.46

      E' VERO CHE NON TUTTO E' SEMPRE PREVEDIBILE E PREVENIBILE . Non bisogna però esagerare . Qualche volta prevedere e prevenire è possibile. Il fatto che esistono eventi imprevedibili non può essere una scusa per non cercare di prevenire quelli che si possono prevenire. E' ANCHE VERO CHE CERTI "CERTIFICATI MEDICI" SONO PIU' FORMALITA' BUROCRATICHE CHE ALTRO , e servono soprattutto per proteggersi da responsabilità . E' una delle ragioni per cui ai Medici non piace farli e se li fanno pagare. Se qualcuno muore in palestra facendo ginnastica il gestore della palestra tira fuori il certificato e dice " Il Dottore l' aveva ritenuto abile a farla " . Per questo chiede il certificato anche quando , per Legge , non è obbligatorio ( attività ludico-motoria amatoriale). MA QUESTO VALE ANCHE PER MOLTI ALTRI CASI , FORSE PIU' IMPORTANTI . SE SI DOVESSERO FARE ACCERTAMENTI VERAMENTE APPROFONDITI , BISOGNEREBBE RITIRARE ALMENO LA META' DELLE PATENTI DI GUIDA !

      Rispondi

      • Paolo

        13 Ottobre @ 19.14

        paolo.regg@email.it

        Ha ragione gentile Vercingetorige, Però dei controlli medici se ne è fatto un mito. Parlando di patente c'è più a rischio nei cosiddetti sani, in quanto non ascoltano il proprio corpo e, per quanto strano, sono i malati ben a conoscenza del loro stato ad essere più sicuri (lo dicono le rilevazioni). Quindi facciamo esami più severi e rifacciamoli fare ogni 5 anni: lì sì che ne scomparirebbero di patenti, ma per colpa delle incapacità dei patentati e non per una forse, possibile, chissà, causa medica che può non avere riscontro nella realtà. Pensi al caso assurdo capitato alla grande Margherita Hack!

        Rispondi

  • incuso

    12 Ottobre @ 21.15

    Dove vado io me lo hanno chiesto al rinnovo. Però per 30 euro ho cambiato palestra visto che tanto ormai costano tutte uguali.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    12 Ottobre @ 19.42

    ALLORA , per chi vuol fare fare solo un pò di attività fisica contro la sedentarietà NON E' OBBLIGATORIO NESSUN CERTIFICATO MEDICO . Il gestore della palestra può chiederlo facoltativamente , se vuol farlo a propria autotutela . In questo caso il certificato non viene rilasciato per "attività sportiva" , ma per "attività ludico - motoria amatoriale" . Ci vuole invece il certificato per attività sportiva non agonistica per partecipare ad attività sportive gestite dalle scuole , per quelle che richiedono il tesseramento ad una Federazione del CONI , e per i giochi studenteschi . Il documento viene rilasciato dal "Medico Curante" . Bastano la visita medica ed un elettrocardiogramma a riposo fatto una volta tanto , non necessariamente tutti gli anni . Le disposizioni ministeriali dicono addirittura "almeno una volta nella vita" . L' elettrocardiogramma diventa obbligatorio ogni anno al di sopra dei 60 anni d' età , o nel caso di soggetti a particolare rischio cardiovascolare. DOVE CI SIANO DA SPENDERE 2000 EURO NESSUNO LO SA ! E' vero che il "Medico Curante" va pagato , ma , se dovesse prendere 2000 euro per ogni certificato , potrebbe vivere di rendita alle Isole Cayman. L' elettrocardiogramma può essere fatto a carico del Servizio Sanitario Pubblico , col pagamento del solo "ticket" , se il "Medico Curante" ha l' avvertenza di richiederlo con una giustificazione qualsiasi. La spesa , alla fine , può aggirarsi , tutt' al più , intorno ai 100 euro . Poi , se parliamo di "attività sportiva agonistica" , allora la faccenda si complica perchè entra in gioco il Servizio di Medicina dello Sport dell' AUSL.

    Rispondi

    • HARRIS

      12 Ottobre @ 23.07

      Scusa, ma ti sembra normale fare pagare 100 euro? Il ticket??? il medico di base per queste cose secondo me non dovrebbe essere pagato: egli, infatti, riceve già un lauto stipendio dal ministero della sanità. Credo che un certificato medico per idoneità all'attività sportiva dovrebbe essere fatto gratuitamente una volta nella vita agli italiani. Per quale motivo dovrebbe essere pagato??? Non venitemi a parlare dei costi della sanità perchè ci sono sprechi non milionari, ma miliardari.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        13 Ottobre @ 10.51

        GLI "SPRECHI MILIARDARI " IN SANITA' SENZ' ALTRO ESISTONO , ma bisogna vedere quanto dipendono dai Medici .............

        Rispondi

        • HARRIS

          13 Ottobre @ 12.34

          Beh visto la collusione che c'è tra certi medici e farmacisti come evidenziato da certi reportage sui mass media pare che certi medici (non so quanti) sia colpevoli anche loro... Oppure i casi di interventi chirurgici che non si dovevano fare, medicine date all'ospedale senza bisogno. Gli articoli sulla malasanità sono tanti e i colpevoli non sono le donne delle pulizie e tanto meno i centralinisti. Tornando al discorso la visita di idoneità dovrebbe essere fatta almeno una volta gratuitamente. Uno Stato serio nel 2014 dovrebbe fare così... ma voi pensate alle isole ecologiche, leggete ancora i giornali cartacei, mangiate la carne, vi perdete meditando sulle foto buffe dei gatti, ragionate in modo vecchio e non mettete al centro la persona e il suo benessere.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          13 Ottobre @ 15.56

          MA GUARDA UN PO' ! Una persona intelligente quale cerchi , senza gran successo , di farti passare, si abbevera di "gossip" , di "reportage sui mass media" e di "articoli sulla malasanità" ! Vedo che non leggi niente , e , quel poco che leggi , è spazzatura ! Se queste sono le tue fonti di documentazione ,le "persone" che tengono al "loro benessere" farebbero meglio a girarti alla larga ! Comunque , le truffe di cui parli , esistono , ma la causa maggiore degli "sprechi miliardari" in Sanità , viene dall' apparato burocratico - amministrativo. Vai all' Ospedale e proponiti di curare gli ammalati coi decotti e l' insalata invece che con gli interventi chirurgici ! Ti accoglieranno a braccia aperte , perchè decotti ed insalata costano molto meno degli interventi chirurgici e lascerebbero perciò più miliardi da sprecare.

          Rispondi

        • 13 Ottobre @ 13.07

          E te pareva che Harris non azionava il disco rotto dei giornali cartacei. Quindi, se queste tue righe fossero scritte in una lettera ala Gazzetta di Parma la gente dovrebbe ignorarle o giudicarle idiozie perchè scritte sulla carta? Mah.....A me pare che alcune sciocchezze si possano leggere (o scrivere) anche sul web.....

          Rispondi

        • HARRIS

          13 Ottobre @ 13.44

          Dire "giornali cartacei" o "isole ecologiche" o "gente che contempla una foto buffa di un gatto su un giornale online" è una figura retorica che ho inserito che si chiama sineddoche (mi fa schifo parlare di letteratura e italiano ma perdo due secondi), ovvero una parte per indicare il tutto. In questo caso è un parte figurata non fisica per indicare un concetto più ampio. Questi tre elementi (giornale cartaceo, isole ecologiche che non riducono la differenziata, la degenerazione animalista con le foto dei micini) sono espressione di una parte più ampia che è quella di una società anni 60, fantozziana, le ciminiera di quarant'anni fa della Bormioli e il tram. In questa arretrattezza civica e culturale si inserisce anche il non rispetto dell'uomo, della sua saluta e della formazione psicofisica. Uno Stato serio dovrebbe fornire gratuitamente una visita sull'idoneità all'attività fisica, agonistica o non, a scuola o fuori. Ma Vercingetorige (che votava pd) queste cose non le capisce

          Rispondi

        • Vercingetorige

          13 Ottobre @ 15.39

          NON VOGLIO ESSERE OFFENSIVO , anche perchè mi censurerebbero , ma , secondo me , se ti occupassi di quel che capisci tu , saresti già impegnato abbastanza. Secondo me uno "Stato serio" dovrebbe darmi una rendita , senza il fastidio di lavorare. Qualcuno vuol proporre in Parlamento un disegno di Legge per dare la pensione a vent' anni e mandare a lavorare a sessanta. Secondo me hai urgentissimo bisogno di leggere un libro , perchè , che non ne hai mai aperto uno , si vede.

          Rispondi

        • 13 Ottobre @ 14.10

          Ok, tutto chiaro. Aggiungo solo una cosa sulla carta: non perdere tempo a bruciare libri, ci hanno già pensato in passato altri nemici della carta. E anche a loro faceva schifo parlare di letteratura....

          Rispondi

        • HARRIS

          13 Ottobre @ 15.28

          Guarda Balestrazzi, forse è una coincidenza ma quando stavo scrivendo un'oretta fa il mio commento sulla sineddoche ho pensato ai promessi sposi dove c’era la figura retorica, mi è venuta un po’ di malinconia a pensare ai pomeriggi persi per quell’inutilità (avevo 9 in italiano), e subito dopo ho pensato che mi piacerebbe bruciare il libro. Solo perché sono contrario al bruciare non lo faccio, lo metterò nella carta riciclata. Vedo che lei (ma non mi meraviglia) parla ancora dei fascisti ma non si accorge della modifica dell’art.1 da parte di quelli del PD quando Mussolini non avrebbe osato tanto. Le ricordo che il Professor Keating ha fatto strappare ad una classe libri di testo. E’fascista keating? No! E’ fascista,invece, chi vuole far restare il pueblos nell’ ignoranza più totale e non investire nella banda larga. E’ fascista uno Stato che non ha a cuore la salute dei cittadini fornendo servizi primari a gratis: almeno una visita medica sull'idoneità sportiva deve essere gratis

          Rispondi

        • Vercingetorige

          13 Ottobre @ 16.09

          HARRIS l' "articolo 1" di cosa ? Se è quello della Costituzione non è mai stato modificato , almeno finora. Ai tempi di Mussolini la Costituzione non c' era ancora. Il "professor Keating" è un personaggio di fantasia , interpretato da Robin Williams nel film "L' attimo fuggente" . Nella realtà non è mai esistito . "Pueblos" è plurale , quindi non si dice "il pueblos" , ma "el pueblo" o "los pueblos" . SEI SICURO DI STAR BENE ? Magari a forza di mangiare solo insalata e cetrioli ti è venuto a mancare qualche principio nutritivo importante.......

          Rispondi

        • HARRIS

          13 Ottobre @ 20.45

          Il prof. Keating è un personaggio di fantasia ma ma lancia messaggi importanti: ripeto, strapperei metà dei libri universitari.Ieri ascoltavo l'intervista ad Augusto Marietti 26enne italiano che ha sfondato nella Silicon Valley (diventerà più ricco Zuckemberg) e diceva sulle università italiane proprio questo, un sistema vecchio e voi che siete legati alla carta non riuscite proprio a capirlo. Ascoltiamo in Rete le conferenze e i case history di Apple, Twitter, facebook e bruciamo quelle boiate inutili di certi tomi. La carta, la carta, il segnalibro... l'unica carta che conosco è quella per pulirsi il sedere. Quei libri sono già vecchi prima di uscire in stampa, inutilissimi. E amici di ingegneria dicono lo stesso per molti dei loro. Tua polemica inutile su pueblos: sono bene il tedesco e l'inglese, non lo spagnolo. Non mi hai risposto sulla malasanità e costi conseguenti per colpa di medici.Non mangio insalata: saresti potuto venire venerdi scorso alla conf. del dott Proietti

          Rispondi

      • Vercingetorige

        13 Ottobre @ 10.49

        IL RILASCIO DI UN CERTIFICATO PER L' ATTIVITA' SPORTIVA NON E' UN INTERVENTO ASSISTENZIALE . Serve all' interessato per andarsi a divertire , quindi non si vede perchè il Medico dovrebbe farlo gratis. IL MEDICO NON RICEVE NESSUN "LAUTO STIPENDIO" DA NESSUN MINISTERO. E' pagato dalla AUSL in proporzione al numero di iscritti che ha , ed è tenuto ad erogare , a carico del Servizio Sanitario Pubblico , le prestazioni previste dal suo contratto , non a fare gratuitamente qualunque cosa "a capocchia" . Se ha molti iscritti lo "stipendio" è lauto , se ne ha pochi non è "lauto" . Dai vostri commenti si conferma che il regime mutualistico del "tutto gratis per tutti" vi ha fatto perdere di vista i costi , molto alti , della Sanità . LA SPESA SANITARIA E' NETTAMENTE SUPERIORE AI FINANZIAMENTI . IN ALTRE PAROLE SPENDIAMO DI PIU' DI QUEL CHE PAGHIAMO. Quando il Servizio Sanitario verrà privatizzato , come già , pian piano , si è cominciato a fare , vi accorgerete di quel che avete perso .

        Rispondi

        • incuso

          13 Ottobre @ 16.01

          Questa è miopia. Chi fa sport fa risparmiare il servizio sanitario nazionale. Quindi va bene che non sia un servizio assistenziale ma forse andrebbe valutata la gratuità della cosa.

          Rispondi

    • federicot

      12 Ottobre @ 21.05

      federicot

      Vedo che come al solito hai capito...

      Rispondi

      • Vercingetorige

        13 Ottobre @ 10.53

        Guarda , quel che capisco io e quel che capisci tu è sotto gli occhi dei lettori...............

        Rispondi

    • sabcarrera

      12 Ottobre @ 21.05

      Comunque pantalone paga 1900 euri

      Rispondi

      • Vercingetorige

        13 Ottobre @ 10.20

        Dev' esser proprio "Pantalone" ..............

        Rispondi

  • Vercingetorige

    12 Ottobre @ 12.51

    Il Ministro della salute Beatrice Lorenzin ha firmato il decreto 8 agosto 2014 con “Linee guida di indirizzo in materia di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica”. Il documento fa chiarezza proprio all’inizio dei corsi e delle attività parascolastiche sulla definizione di attività sportiva non agonistica e dunque su chi deve fare i certificati, quali sono i medici certificatori, la periodicità dei controlli e la validità del certificato, gli esami clinici. Disciplina infine per i medici il facsimile di certificato e definisce gli obblighi di conservazione della documentazione. Le linee guida non si applicano all’attività ludica e amatoriale, per le quali il certificato resta facoltativo e non obbligatorio, come stabilito dal Decreto legge 69 del 2013 e confermato da una nota interpretativa del Ministero. Chi deve fare il certificato gli alunni che svolgono attività fisico-sportive parascolastiche, organizzate cioè dalle scuole al di fuori dall'orario di lezione coloro che fanno sport presso società affiliate alle Federazioni sportive nazionali e al Coni (ma che non siano considerati atleti agonisti) chi partecipa ai Giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale Quali sono i medici certificatori il medico di medicina generale per i propri assistiti il pediatra di libera scelta per i propri assistiti il medico specialista in medicina dello sport ovvero i medici della Federazione medico-sportiva italiana del Comitato olimpico nazionale italiano Quando fare i controlli e quanto dura il certificato Il controllo deve essere annuale Il certificato ha validità annuale con decorrenza dalla data di rilascio Quali esami clinici sono necessari Per ottenere il rilascio del certificato è necessaria l'anamnesi e l'esame obiettivo con misurazione della pressione e di un elettrocardiogramma a riposo effettuato almeno una volta nella vita. Per chi ha superato i 60 anni di età associati ad alti fattori di rischio cardiovascolare, è necessario un elettrocardiogramma basale debitamente refertato annualmente Anche per coloro che, a prescindere dall'età, hanno patologie croniche conclamate che comportano un aumento del rischio cardiovascolare è necessario un elettrocardiogramma basale debitamente refertato annualmente. Il medico può prescrivere altri esami che ritiene necessari o il consulto di uno specialista Leggi le linee guida approvate dal Ministro. Il decreto è stato inviato alla Corte dei conti per la registrazione e sarà poi

    Rispondi

    • sabcarrera

      12 Ottobre @ 13.35

      Il costo di tutto questo? Se è troppo la gente smette di fare attività sportiva?

      Rispondi

      • federicot

        12 Ottobre @ 16.33

        federicot

        Costa 2000 euro...l'alternativa é rimetterci le penne. Fai come credi

        Rispondi

  • isabelzch

    12 Ottobre @ 12.20

    Cioè per tutti e quindi dopo aver fatto una fila di tre ore dal medico che ti fa una visita assolutamente inutile bisogna anche pagarlo. Per i bambini il libretto è gratuito peccato che per rinnovarlo ci voglia l'elettrocardiogramma (ovviamente a riposo perchè lo sport lo fanno coricati!!)e si può fare solo a pagamento. Complimenti così s'incoraggia la gente a fare sport!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il ds Faggiano si presenta: "Discuto su tutto ma niente rancore. Voglio un rapporto vero con la squadra"

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

3commenti

Polizia

Grazie al gps trova in un campo le macchinette cambiasoldi rubate in via Toscana

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

1commento

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

2commenti

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

1commento

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

1commento

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Reggio Emilia

Giovane bastonato e preso a frustate: in manette un 55enne e due figli

MILANO

Berlusconi al San Raffaele per una serie di controlli

SOCIETA'

SOCIAL NETWORK

Fb e YouTube creano database antiterrorismo Video

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Parma Calcio

Trasferta, Saporetti ci sarà. D'Aversa: "Nessun alibi anche nelle difficoltà"

Calcio

LegaPro: tutti in campo oggi, aspettando il Parma e la Reggiana Tempo reale

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio