19°

34°

3 partite in 8 giorni

Parma, è l'ora del riscatto. E Cassani ha ripreso a correre

Sabato il Sassuolo, mercoledì la trasferta col Torino e quindi l'Inter al Tardini

Parma, è l'ora del riscatto. E Cassani ha ripreso a correre

Donadoni

Ricevi gratis le news
2

Il Parma ieri si è allenato due volte, entrambe a porte chiuse. Lontano da occhi indiscreti. Chissà, il Sassuolo forse è troppo vicino; oppure si cerca la giusta concentrazione in vista della prima di tre gare che potrebbero decidere molto del futuro della squadra. A dir la verità non è che ci sia molto da scoprire di questo Parma, decimato dagli infortuni e (si spera) già voglioso di riscatto visto l'ultimo posto solitario in classifica. Ma tant'è: se le porte chiuse possono essere un'arma in più, ben vengano. Anche se la scelta profuma di calcio “vintage”, quando ancora i segreti avevano un senso.
Le certezze
Purtroppo oggi si sa tutto di tutti, parlando di calcio s'intende. Ogni squadra, ogni sua mossa non hanno segreti. Partendo da alcuni dati certi. Il Parma è ultimo con tre punti, frutto di una sola vittoria e sei sconfitte. E dal Tardini i crociati sono usciti sempre a bocca asciutta. Il Parma in casa ha subito 9 dei 17 gol totali incassati sino ad ora e ne ha segnati 6 degli 11 fatti. Se si guarda ai numeri, non è che il Sassuolo stia meglio: i neroverdi infatti hanno beccato 10 gol dei 13 subiti fuori casa. A dir la verità c'è da ricordare che ben sette reti il Sassuolo le ha portate a case da San Siro, nella gara persa contro l'Inter. Parlando di reti segnate, i modenesi sono fermi a quota 4, equamente suddivise tra casa e trasferta.
Il morale
Sin qui i numeri più eclatanti. Ma c'è un aspetto psicologico che fa pendere la bilancia a favore del Sassuolo: fare un punto con la Juventus non è cosa semplice di questi tempi. Un punto esaltato dalla critica, in una gara che ha messo in mostra un grande portiere (Consigli) e un attaccante sempre pericoloso (Zaza). Un punto che alla fine stacca proprio il Sassuolo dall'ultima posizione, ceduta in solitaria appunto al Parma. Che, scusate se insistiamo, ha perso un punto ancora una volta in modo rocambolesco, all'ultimo minuto della gara, in pieno recupero. Esattamente come era accaduto in casa contro il Genoa.
Una vittoria ma non solo
Ecco perché sabato sera servirà soltanto una vittoria. Si sa che il mondo dell'italica pedata giudica soprattutto (o forse solo) dai risultati di una squadra. Ma il Parma, oltre a vincere, dovrà anche ben giocare. Per cancellare il secondo tempo di Bergamo, quando la squadra ha pensato solo a difendersi, lasciando il gioco (e la vittoria) in mano all'Atalanta. Ecco perché gli uomini migliori dovranno prendere per mano la squadra per condurla ad una rapida ripresa. E non parliamo solo di classifica.
Un trittico decisivo
Ed ecco perché non bisogna fermarsi alla gara di sabato, contro il Sassuolo. Niente tabelle per carità (che portano più sfortuna di mille gatti neri), ma le tre partite in otto giorni che il Parma sta per giocare, diventano il crocevia per il futuro. Sabato (ore 18 stadio Tardini) c'è il Sassuolo; mercoledì si va in trasferta contro il Torino; sabato 1 novembre c'è l'Inter, sempre al Tardini (ore 20,45): in queste tre gare il Parma dovrà dimostrare di valere la serie A.
Il ruolo della società
E sarà fondamentale che il gruppo sia veramente compatto. Dopo un'estate tragicomica, tra dimissioni a tempo e mercato a costo zero, ora bisogna serrare i ranghi e cercare con tutte le forze di mantenere la categoria. Probabilmente, visti i tempi che corrono, ne va del futuro del club. Sembra infatti impossibile pensare alla cessione della società con la squadra in B. Ma di questa partita se ne parlerà più avanti: ora ci sono tre gare che valgono il futuro. Vietato sbagliare.

 

Cassani ha ripreso a correre

Doppia seduta di allenamento per il Parma di Donadoni che continua a preparare l’anticipo di sabato, al Tardini, contro il Sassuolo. Per i crociati lavoro prima in palestra e poi in campo per le esercitazioni tecnico-tattiche. Sul manto erboso si è rivisto Mattia Cassani, il quale, seguito da vicino dal fisioterapista Michele Toma, ha ricominciato a correre secondo il proprio programma riabilitativo post operatorio. Hanno proseguito la loro riabilitazione anche Soufiane Bidaoui e Gabriel Paletta. Nicola Pozzi e Raffaele Palladino si sono ancora allenati con modalità differenziate. Non hanno eseguito attività gli indisponibili Jonathan Biabiany e Cristobal Jorquera. Domani allenamento pomeridiano alle 15, a porte chiuse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • DAVIDE

    22 Ottobre @ 19.07

    Ha ripreso a correre ? Bene ! Sai come correrà forte in un'altra squadra quando retrocederemo ???

    Rispondi

  • VELENOSO

    22 Ottobre @ 18.58

    Cassani ha ripreso a correre. Bene ma purtroppo sono quelli che giocano ( si fa per dire) alla domenica che non corrono mai.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

Tragedia

La disperazione degli amici di Diawara: «Non siamo riusciti a salvarlo»

1commento

tg parma

Charlie Alpha, 27 anni fa la tragedia: il racconto e le immagini dell'epoca Video

DELITTO DI NATALE

Suicidio di Turco, si indaga per omicidio colposo

1commento

CONCORSO

Miss Italia, Bedonia incorona Asia. Secondo posto per Miss Parma Foto

Eletta la quinta delle 11 ragazze che andranno alle prefinali di Jesolo

BUSSETO

Auto fuori strada a Roncole: paura per una bimba di 4 mesi

La piccola non è grave

CALCIO

Parma, domani amichevole con l'Empoli: Gagliolo, Dezi e Insigne osservati speciali Video

Il TgParma fa il punto sulla preparazione della squadra

SALSO

In nove giorni due visite dei ladri

NOCETO

Incendio vicino ai binari: vigili del fuoco al lavoro fino alle 5 di questa mattina

Disagi sulla ferrovia Fidenza-Fornovo. Le foto dei nostri lettori

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

PARMA

L'«altro» Ferragosto all'insegna della solidarietà

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

3commenti

Traversetolo

Croce azzurra, volontari cercansi

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

2commenti

Lutto

Addio a Giovanni Mori, il medico filosofo

1commento

Appello

«Parma aiuti la Sierra Leone»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Bassa reggiana

Violenta brutalmente un minorenne: arrestato 21enne richiedente asilo

2commenti

MIGRANTI

L'Austria invia i militari al Brennero, ira dell'Italia

3commenti

SPORT

FORMULA 1

Alonso (McLaren): "Senza un progetto vincente lascio"

YOUTUBE

Totti passa la palla a un tifoso... da una barca all'altra

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

1commento

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti