12°

3 partite in 8 giorni

Parma, è l'ora del riscatto. E Cassani ha ripreso a correre

Sabato il Sassuolo, mercoledì la trasferta col Torino e quindi l'Inter al Tardini

Parma, è l'ora del riscatto. E Cassani ha ripreso a correre

Donadoni

Ricevi gratis le news
2

Il Parma ieri si è allenato due volte, entrambe a porte chiuse. Lontano da occhi indiscreti. Chissà, il Sassuolo forse è troppo vicino; oppure si cerca la giusta concentrazione in vista della prima di tre gare che potrebbero decidere molto del futuro della squadra. A dir la verità non è che ci sia molto da scoprire di questo Parma, decimato dagli infortuni e (si spera) già voglioso di riscatto visto l'ultimo posto solitario in classifica. Ma tant'è: se le porte chiuse possono essere un'arma in più, ben vengano. Anche se la scelta profuma di calcio “vintage”, quando ancora i segreti avevano un senso.
Le certezze
Purtroppo oggi si sa tutto di tutti, parlando di calcio s'intende. Ogni squadra, ogni sua mossa non hanno segreti. Partendo da alcuni dati certi. Il Parma è ultimo con tre punti, frutto di una sola vittoria e sei sconfitte. E dal Tardini i crociati sono usciti sempre a bocca asciutta. Il Parma in casa ha subito 9 dei 17 gol totali incassati sino ad ora e ne ha segnati 6 degli 11 fatti. Se si guarda ai numeri, non è che il Sassuolo stia meglio: i neroverdi infatti hanno beccato 10 gol dei 13 subiti fuori casa. A dir la verità c'è da ricordare che ben sette reti il Sassuolo le ha portate a case da San Siro, nella gara persa contro l'Inter. Parlando di reti segnate, i modenesi sono fermi a quota 4, equamente suddivise tra casa e trasferta.
Il morale
Sin qui i numeri più eclatanti. Ma c'è un aspetto psicologico che fa pendere la bilancia a favore del Sassuolo: fare un punto con la Juventus non è cosa semplice di questi tempi. Un punto esaltato dalla critica, in una gara che ha messo in mostra un grande portiere (Consigli) e un attaccante sempre pericoloso (Zaza). Un punto che alla fine stacca proprio il Sassuolo dall'ultima posizione, ceduta in solitaria appunto al Parma. Che, scusate se insistiamo, ha perso un punto ancora una volta in modo rocambolesco, all'ultimo minuto della gara, in pieno recupero. Esattamente come era accaduto in casa contro il Genoa.
Una vittoria ma non solo
Ecco perché sabato sera servirà soltanto una vittoria. Si sa che il mondo dell'italica pedata giudica soprattutto (o forse solo) dai risultati di una squadra. Ma il Parma, oltre a vincere, dovrà anche ben giocare. Per cancellare il secondo tempo di Bergamo, quando la squadra ha pensato solo a difendersi, lasciando il gioco (e la vittoria) in mano all'Atalanta. Ecco perché gli uomini migliori dovranno prendere per mano la squadra per condurla ad una rapida ripresa. E non parliamo solo di classifica.
Un trittico decisivo
Ed ecco perché non bisogna fermarsi alla gara di sabato, contro il Sassuolo. Niente tabelle per carità (che portano più sfortuna di mille gatti neri), ma le tre partite in otto giorni che il Parma sta per giocare, diventano il crocevia per il futuro. Sabato (ore 18 stadio Tardini) c'è il Sassuolo; mercoledì si va in trasferta contro il Torino; sabato 1 novembre c'è l'Inter, sempre al Tardini (ore 20,45): in queste tre gare il Parma dovrà dimostrare di valere la serie A.
Il ruolo della società
E sarà fondamentale che il gruppo sia veramente compatto. Dopo un'estate tragicomica, tra dimissioni a tempo e mercato a costo zero, ora bisogna serrare i ranghi e cercare con tutte le forze di mantenere la categoria. Probabilmente, visti i tempi che corrono, ne va del futuro del club. Sembra infatti impossibile pensare alla cessione della società con la squadra in B. Ma di questa partita se ne parlerà più avanti: ora ci sono tre gare che valgono il futuro. Vietato sbagliare.

 

Cassani ha ripreso a correre

Doppia seduta di allenamento per il Parma di Donadoni che continua a preparare l’anticipo di sabato, al Tardini, contro il Sassuolo. Per i crociati lavoro prima in palestra e poi in campo per le esercitazioni tecnico-tattiche. Sul manto erboso si è rivisto Mattia Cassani, il quale, seguito da vicino dal fisioterapista Michele Toma, ha ricominciato a correre secondo il proprio programma riabilitativo post operatorio. Hanno proseguito la loro riabilitazione anche Soufiane Bidaoui e Gabriel Paletta. Nicola Pozzi e Raffaele Palladino si sono ancora allenati con modalità differenziate. Non hanno eseguito attività gli indisponibili Jonathan Biabiany e Cristobal Jorquera. Domani allenamento pomeridiano alle 15, a porte chiuse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • DAVIDE

    22 Ottobre @ 19.07

    Ha ripreso a correre ? Bene ! Sai come correrà forte in un'altra squadra quando retrocederemo ???

    Rispondi

  • VELENOSO

    22 Ottobre @ 18.58

    Cassani ha ripreso a correre. Bene ma purtroppo sono quelli che giocano ( si fa per dire) alla domenica che non corrono mai.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS