10°

22°

Parma Calcio 1913

Parola d'ordine: trasparenza e pulizia

Luca Carra direttore generale della società. Campagna abbonamenti a prezzi bassi

Parola d'ordine: trasparenza e pulizia
Ricevi gratis le news
4

Parma Calcio 1913 si è presentato alla città: la conferenza stampa si è svolta al Tardini con Guido Barilla, Marco Ferrari, Nevio Scala e Luca Carra. 

Le prime foto della conferenza stampa

Video - Gianpaolo Dallara: "Bene rigore ed entusiasmo"

Video - Angelo Manfredini fa un appello ai tifosi: "Restiamo uniti"

Video - Luca Carra: "Primo obiettivo, la campagna abbonamenti"

Video - Corrado Cavazzini: "I soci aumenteranno"

Video - Marco Ferrari: "Vogliamo riempire lo stadio"

video - Mauro Del Rio: "I nostri sono valori positivi" 

Guido Barilla ha espresso parole di passione, sottolineando che si tratta di "un nuovo inizio". "L'accompagnamento che darò a questa squadra con gli amici sarà assoluto e totale". "E' per me un giorno molto emozionante - ha dichiarato Barilla -. Non mi sarei mai aspettato di essere qui, in questa sala. Io sono uno sportivo da quando sono nato. Non ho mai fatto il calciatore perché non ne ero capace. Mi ritrovo qua assieme a questo gruppo di amici entusiasti per cominciare una storia diversa da quelle viste. Innanzitutto perché è una storia di un nuovo inizio, con persone che hanno grande passione per la nostra città".  

Ferrari ha spiegato che Parma Calcio 1913 sarà gestita come fanno gli imprenditori con le loro aziende: con principi di governance. Luca Carra è direttore generale. L'attività è ben regolamentata: ad esempio, fino a 50mila euro - è stato detto - Carra può fare quello che vuole; per spese da 50mila a 150mila euro ha bisogno della firme di presidente e vicepresidente. E così via. 
"Stiamo facendo una corsa contro il tempo - ha detto Ferrari - con l'unica priorità di iscrivere la squadra al prossimo campionato". 

Applausi per Nevio Scala, responsabile della parte tecnica. "Siamo forti in qualsiasi direzione", ha detto Scala. "Non siamo venuti a contatto con il marciume che il calcio sta offrendo. Saremo una squadra pulita, una squadra biologica". "Non avremo collusioni con nessuna delle figure che fino ad oggi hanno operato a Parma e nel calcio italiano": è una promessa che Scala fa alla gente. "Stamattina in piazza Duomo un signore mi ferma e mi fa: sono cinque anni che non vedo le partite, quest'anno farò l'abbonamento". In seguito, Scala ha detto, rispondendo alle domande dei cronisti, ha spiegato quale sarà il suo stile da presidente: "Sarò molto vigile, presente a tutto quello che mi sarà chiesto di essere presente. Ognuno di noi ha un proprio compito e nessuno vorrà interferire con il lavoro degli altri". 

Carra: la campagna abbonamenti avrà i prezzi più bassi possibile. Parma Calcio 1913 parlerà con i curatori fallimentari per poter avere il logo. Intanto però ne serve uno: sarà deciso assieme ai tifosi. "Vorremmo portare il Tardini ad essere un posto vivo, non solo durante la partita". 
Durante la conferenza stampa è stato detto che ci sono già 200 soci ma molti altri stanno esprimendo interesse per associarsi. 

Marco Ferrari spiega che tutte le istituzioni hanno permesso di far andare avanti il progetto. Fatta la richiesta alla Figc: "Siamo in attesa serena delle sue decisioni". 

Durante la conferenza stampa è stato chiesto se penserebbero a un eventuale ripescaggio in LegaPro, se ci fosse la possibilità. "Stiamo facendo le corse per iscrivere la squadra in serie D", è stato ricordato. E poi la situazione è confusa mentre i soci sono "abituati a valutare fatti e certezze". Di fronte a eventuali certezze (sulla LegaPro), "faremo le nostre valutazioni". 

Dove andranno a cercare i giocatori e quando si potrà avere uno scheletro di squadra? "Siamo nati ieri ma abbiamo le idee molto chiare. Fidatevi di quello che stiamo facendo. Abbiamo tempo fino ad agosto". Una volta scelto il direttore sportivo, sarà lui a indicare l'allenatore: "Si offrono allenatori" da tutta Italia. "Non avremo fretta: la fretta fa commettere errori". "Siamo Dilettanti" ma l'impegno è per arrivare al più presto fra i professionisti

Quali saranno le politiche degli ingaggi? "Ci sono regolamenti federali che prevedono ingaggi massimi in serie D. Però siamo in Italia e spesso la D è il regno del nero... Noi queste cose non le faremo mai!". 


 

Per rivedere la conferenza stampa (via Perscope)

Parma 1913: parte da Parma un nuovo modello per il calcio italiano

Un taglio drastico con il passato, con la consapevolezza che il fallimento del Parma Calcio non è stato soltanto il fallimento di un club, ma di un intero modello – quello del presidente “padrone” o mecenate che dir si voglia - che sta mostrando tutti i suoi limiti nell’intero calcio professionistico italiano.

Per rinascere dalle proprie ceneri, Parma Calcio 1913, nuova società costituita ieri e che nelle prossime ore chiederà l’affiliazione alla FIGC, propone un modello nuovo.

Una maggioranza dalle basi solide – riunita nella holding “Nuovo Inizio” a cui partecipano su base paritaria alcuni dei più importanti imprenditori del territorio tra cui ad ora Guido Barilla, Giampaolo Dallara, Mauro Del Rio, Angelo Gandolfi, Marco Ferrari, Giacomo Malmesi e Paolo Pizzarotti – e una quota di minoranza destinata ad un primo nucleo di azionariato diffuso, la “Parma Partecipazioni Calcistiche” a cui hanno aderito - in tempi ristrettissimi – quasi 200 imprenditori, professionisti e associazioni di tifosi, con Presidente Corrado Cavazzini e un cda composto da volti noti in città come Giorgio Orlandini ,Ermes Foglia, Pietro Trascinelli, Rossano Cavalieri, Lauro Rioni, Roberto Chiapponi, Alessandro Squeri e Benedetto D’Angelo.

A gestire la società, un consiglio di amministrazione presieduto da Nevio Scala e composto da 4 consiglieri di “Nuovo Inizio” (inizialmente Mauro Del Rio, Marco Ferrari (vice-presidente), Paolo Pizzarotti e Luca Carra, nominato oggi Direttore Generale), 2 consiglieri di “Parma Partecipazioni Calcistiche” (inizialmente Avv. Paolo Piva e Dott. Giorgio Picone) e un “board observer” che verrà scelto dai rappresentanti del tifo organizzato.

Un modello di gestione basato su procedure di controllo e sul principio di delega, che affiderà al management operativo la gestione day-by-day del club e che non fa mistero di ispirarsi ai principi gestionali del calcio tedesco, il cui azionariato diffuso è alla base dei successi – anche sportivi – delle squadre della Bundesliga negli ultimi anni.
Con la ovvia consapevolezza da parte degli azionisti di maggioranza, che l’Italia non è la Germania e della necessità di accompagnare e sostenere negli anni questo approccio innovativo e a forte coesione territoriale alla gestione di un club calcistico.

“Sono molto felice" - ha dichiarato Nevio Scala non appena nominato Presidente – “Ho la fortuna di essere stato scelto da un gruppo di persone di elevato spessore, e quindi sono orgoglioso del compito che mi è stato affidato. Ero stato contattato altre volte per un ritorno a Parma, ma non c’erano le condizioni che si sono create oggi. Mi auguro di essere all’altezza, sto studiando, sto imparando il nuovo ruolo. Siamo appena nati. Dobbiamo ricordarci che partiamo da una categoria che non compete al Parma e quindi faremo di tutto per dare ai nostri tifosi le soddisfazioni che meritano. Vogliamo vincere, ma vogliamo farlo a modo nostro. Vogliamo essere trasparenti e proporre un modello di calcio biologico, lontano dai veleni e dall’inquinamento in cui è finito. Avete scritto che il Parma è morto, ma il Parma non morirà mai. Il Parma rinasce oggi da una nuova categoria, dai Dilettanti, pronto a scrivere una nuova bella storia".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bebe

    01 Luglio @ 23.21

    Dalla sala stampa dello Stadio Tardini di Parma, negli ultimi tempi, sono transitati personaggi variegati: Tommasone Ghirardi, Leonardi ("la nostra gggente"), Taci, Doka, Giordano, Alborghetti, Manenti (mancava solo Scaramacai). È stato uno spettacolo indegno, tragico e comico insieme, allestito e animato da squallidi cialtroni, sulla pelle di una città intera e della sua storia calcistica. Oggi ero presente alla conferenza stampa del nuovo Parma 1913 e mi sono entusiasmato e commosso: le energie migliori della città, un vero progetto innovativo, persone di grande spessore umano, Nevio Scala (è quando ha preso la parola che mi sono commosso), idee, valori autentici, rigore morale. Il calcio a Parma riparte da oggi e con lui una città intera rialza la testa, innalza i cuori e si riappropria con ritrovata dignità della propria squadra. Una bella storia che ora merita il sostegno di tutti.

    Rispondi

  • patti

    01 Luglio @ 19.37

    ......io sarei interessata all'acquisto della quota da 500 per diventare socia. qualcuno potrebbe spiegarmi l'iter da seguire? grazie

    Rispondi

    • DAVIDE

      01 Luglio @ 20.22

      Brava Patti. Un grosso applauso. Questi sono veri tifosi che portano entusiasmo. La quota è un po' "pesante" economicamente per me, ma sarei curioso di sapere anch'io l'iter da seguire e se esistono anche, diciamo, "tagli" più bassi a livello di quote.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel