-2°

premio facchetti

Donadoni: "Dedicato al popolo ombra del Parma"

Roberto Donadoni
Ricevi gratis le news
4

L’unico successo del Parma affossato dal crack finanziario se lo è meritato Roberto Donadoni, l’allenatore «con un garbo sempre più raro, parole poche, risultati tanti, anche nelle difficoltà estreme dell’ultima stagione condotta con dignità, in mezzo al fallimento», come recita la motivazione del 'Premio Giacinto Facchetti-Il bello del calciò, assegnato proprio all’ex ct azzurro. «E' un riconoscimento che va al popolo ombra del Parma: tutti i collaboratori e le persone che hanno lavorato e ci hanno messo passione rimanendo a Parma» ha voluto precisare Donadoni, che succede nell’albo d’oro del premio istituito dalla Gazzetta dello Sport a Julio Gonzalez, Younes Mahmoud Khalef, Paolo Maldini, Cesare Prandelli, Gianfranco Zola, Michel Platini, Javier Zanetti, Eric Abidal e Francesco TotPremio Facchetti, Donadoni: "Dedico questo riconoscimento al popolo ombra del Parma"ti. Bergamasco come Facchetti, l’ex centrocampista del Milan assomigliava all’ex bandiera dell’Inter e della Nazionale «per lealtà, eleganza e modi di fare», secondo Adriano Galliani, fra gli ospiti della cerimonia assieme, Carlo Tavecchio, Beppe Marotta e Giovanni Malagò, membro della giuria con Gianfelice Facchetti e Andrea Monti.
E come Giacinto Facchetti, Donadoni ha iniziato in oratorio. "Ero il più bravino e allora mi costringevano a giocare senza fare gol. Questo mi è rimasto addosso e poi - ha raccontato sorridendo - quando mi hanno permesso di farlo non ci riuscivo. Dovevo trovare degli escamotage, e il dribbling è stato uno di questi. Mettere compagno in condizione fare gol mi gratificava molto». La prossima avventura è salvare il Bologna. «Non è un cammino semplice, abbiamo fatto solo due partite, c'è ancora tanto da soffrire, ma potremo centrare l’obiettivo che è alla nostra portata», ha spiegato l’ex ct rendendo onore al collega di cui ha preso il posto un paio di settimane fa: «Sono stato agevolato dall’aver ereditato una formazione che grazie al lavoro di Delio Rossi godeva di un’ottima salute fisica».

L'ex tecnico gialloblu Roberto Donadoni, ha ricevuto quest'oggi a Milano il premio 'Giacinto Facchetti'. L'attuale allenatore del Bologna ha voluto dedicare interamente questa onoreficenza a tutti coloro che sono stati direttamente implicati nella vicenda del fallimento del Parma Calcio dello scorso anno: "Tutte le esperienze arricchiscono, io ho preso le cose positive. Questo premio viene dato a me, ma va al popolo ombra del Parma: tutti i collaboratori e tutte le persone che hanno lavorato e ci hanno messo passione rimanendo a Parma. Ho passato una stagione problematica ma l'aspetto tecnico era la cosa minore, mi sono accorto che c'era una sola strada per la dignità: lo staff, i giocatori e i dipendenti del Parma devono essere orgogliosi. La cosa più facile era quella di scappare il più in fretta possibile, ma sarebbe stato da vigliacchi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    17 Novembre @ 08.45

    vignolipierluigi@alice.it

    Bravo!!!!!!! cosa dire di più?

    Rispondi

  • Remo

    16 Novembre @ 20.25

    degno erede di Nevio Scala, veri Uomini, non caporali!Grazie mister, per quello che hai cercato di fare, ma era "Destino" purtroppo: l'Araba Fenice doveva morire, per poi rinascere dalle proprie ceneri...

    Rispondi

    • stefano

      16 Novembre @ 21.47

      I veri uomini sono quelli che combattono quotidianamente per l'onore della famiglia, della Patria, della VIRTUDE etc ,, non chi gioca o commenta uno sport , non sono altro che svago per il popolo. esattamente come si usava in antica Roma con i giochi dei gladiatori. tempi diversi ma lo scopo identico. Incantare la plebe con i giochi.

      Rispondi

      • Danyel

        17 Novembre @ 14.32

        hai scritto Patria con la maiuscola, giustamente...ma pero' non hai studiato la Storia? lo sai che lo Sport (maiuscola, perche' e' un grande valore lo sport onesto) era gia' praticato da Greci e Romani, come elemento formatore fisicamente, ma anche moralmente, delle giovani generazioni?Ed hai mai sentito nominare Pierre de Coubertin ?:----https://it.wikipedia.org/wiki/Pierre_de_Coubertin--- quindi, si puo' essere d'accordo che lo sport (minuscolo, perche' oggigiorno rovinato dalla corruzione odierna) non e' piu' importante nella formazione dei giovani , a cui viene insegnato a doparsi gia' nei dilettanti e giovanili, ma quando si trovano persone Oneste che agiscono correttamente come Donadoni e Scala, bisogna levarsi tanto di cappello!!!E, giustamente, premiarli, per dare il buon esempio ai giovani!!!

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande