-5°

Sport

Melli, Chiesa, Crespo e Adriano: quanti gol al Milan

Melli, Chiesa, Crespo e Adriano: quanti gol al Milan
2

di Paolo Grossi

7 vittorie, sei pareggi e 6 sconfitte. Questo l'equilibratissimo bilancio delle sfide tra i gialloblù e il Milan al Tardini da quando il Parma è in serie A. Com'era prevedibile il Parma è stato più competitivo nell'era-Tanzi, tant'è che l'ultimo successo risale proprio agli sgoccioli di quel periodo: il 5 aprile 2003 i gialloblù di Prandelli riuscirono a prevalere grazie ad un gol  di Adriano.
Ma è bello riandare con la mente al primo, storico successo: un 2-0 che il neopromosso Parma di Scala rifilò al crepuscolare Milan di Arrigo Sacchi nell'ultima giornata del girone d'andata della stagione 1990-91. E' anche un collegamento con il Parma di oggi, visto che a risultare decisiva fu una doppietta di Sandro Melli, ora team manager del gruppo di Guidolin. In particolare la prima rete fu provocata da un liscio al limite dell'area di Carletto Ancelotti, che sei anni dopo si sarebbe ritrovato allenatore del Parma e dello stesso Melli.
Super Chiesa E chi lo avrebbe detto che proprio con l'attuale tecnico del Chelsea in panchina il Parma avrebbe ottenuto la successiva vittoria contro i rossoneri? Nell'intervallo di sei anni tra il '91 e il '97 erano arrivate solo sconfitte o pareggi. Sia in campionato che nelle Coppe, dove ci hanno fatto male prima Papin poi Klujvert. Nel 1997-98 invece, penultima giornata di andata, un Parma reduce da cinque scoppole prese a Marassi contro la Samp seppe battere 3-1 il Milan al termine di una gara tambureggiante grazie a una spettacolare doppietta di Enrico Chiesa e a un bellissimo gol di Dino Baggio. Al termine della stagione il Parma arrivò sesto, qualificandosi per quella Coppa Uefa che l'anno dopo vinse con Malesani in panchina, mentre il Milan fu addirittura decimo. Sempre Chiesa protagonista l'anno dopo nel più rotondo ko rifilato dal Parma al Milan. Un bel 4-0 con la rete del bomber genovese a sbloccare poi doppietta di Crespo e sigillo di Boghossian. Quel Milan, guidato da Zaccheroni, alla fine vincerà il campionato mentre il Parma arriverà quarto.
Crespo matador  L'anno dopo la storia si ripete, sia pur in termini più contenuti. Hernan Crespo segna uno degli ultimi gol al Tardini (ne farà ancora due al Venezia  e uno su rigore al Lecce) e il Parma batte i rossoneri scudettati 1-0. Il gol arriva al 23' della ripresa ma il bomber ne aveva già segnato uno dopo appena 40 secondi di partita, ingiustamente annullato. A tempo scaduto un  miracolo di Buffon su Ambrosini preserva la vittoria. A fine stagione la Champions sfumerà allo spareggio di Verona con l'Inter. L'anno dopo però tocca a Mboma essere il giustiziere dei rossoneri. Il centravanti piazza una doppietta e stende Shevchenko e compagni alla quarta giornata dell'andata.
Il tacco di Adriano
Nella stagione successiva arriva una sconfitta per 1-0 firmata dall'ex Pippo Inzaghi. Nel 2002-2003, prima stagione di Ceare Prandelli a Parma, arriva come detto l'ultimo successo gialloblù: il brasiliano infila un colpo di tacco alla Crespo quando mancano undici minuti alla fine su cros da sinistra di Mutu. Poco dopo l'assistente Pisacreta, lo stesso che aveva fatto annullare tre anni prima il gol buono di Crespo, induce Farina ad annullare una rete di Inzaghi per un dubbio off side. La vittoria va così in bacheca e, dopo sette anni, ne chiama un'altra...

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • filippo milano

    24 Marzo @ 19.08

    98/99 quell anno eravamo i più forti in assoluto.....vinse lo scudetto il milan davanti alla lazio ma..............e forse dopo wembley,quel 4a 0 al milan è la partita più bella che ricordo del parma (come gioco)il tasso qualitativo del parma era nettamente superiore tra le 7 sorelle di allorai,in quella rosa sarebbe bastato inserire solo un paio di elementi di valore in più oltre a quelli che già c erano per allargarla e sfruttarla al meglio se ci fosse stata una programmazzione futura ma.....aimhè sappiamo bene com è finita ......ha ragione crespo quel parma era ingrado di vince quello e anche altri scudetti e aggiungo che anche in europa avrebbe potuto dire la sua....ben oltre alla coppa uefa che ha meritatamente vinto............e che ripensandoci insieme alla coppa italia di quell anno sono stati premi di consolazione diciamo(ovviamente con il snno di poi ...perchè allora ho goduto come un riccio).............eeeeeeeeeee bei tempi !!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • Stefano 81

    24 Marzo @ 13.01

    Ricordo con particolare piacere il 4-0 del 98/99, partita da cui quel Milan di Zaccheroni partì per poi vincere lo scudetto. Nonostante Hernan dica che quella squadra non potè vincere lo scudetto perchè giocò insieme un solo anno, io ho un grande rammarico. perdemmo tanti punti contro piccole squadre, potevamo fare sicuramente meglio. Stasera possiamo farcela, se giochiamo per tutta la partita come il primo tempo di Bari, possiamo farcela. Hernan pensaci tu!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto