16°

31°

sci

Razzoli e Gross in cura da Caselli a Fontanellato

 Luca Caselli fra Giuliano Razzoli,a sinistra, e Stefano Gross

Luca Caselli fra Giuliano Razzoli,a sinistra, e Stefano Gross

Ricevi gratis le news
0

Nei giorni scorsi nello studio Physi-C di Fontanellato del fisioterapista e osteopata Luca Caselli, dal 2009 nella nazionale azzurra di sci, c’erano anche gli slalomisti Giuliano Razzoli e Stefano Gross, meno di un mese fa secondo e terzo a Wengen in Coppa del Mondo, che, accompagnati dal preparatore atletico Tommaso Frilli, stanno cercando di recuperare dai rispettivi infortuni.
E se per l’altoatesino lo stiramento muscolare con piccolo versamento nella zona inserzionale di retto femorale e psoas non gli precluderà l’imminente trasferta a Yuzawa Naeba in Giappone, ben differente è il discorso relativo al campione olimpico di Vancouver che lunedì scorso a Milano è stato operato ai legamenti in seguito alla caduta di Kitzbuehel.
«Stiamo seguendo un nuovo iter riabilitativo che include contemporaneamente gli aspetti osteopatici, fisioterapici e fisici - spiega Caselli, che partirà per Tokio lasciando il “Razzo”, svolgerà qui la fase di riabilitazione nei prossimi quattro mesi, nelle mani del suo staff tra Fontanellato e San Secondo - dovrebbe dare buoni risultati anche come miglioramento delle condizioni generali dell’atleta. Inutile forzare, c’è il tempo necessario per rimettersi con calma».
Certo che lo sciatore di Villa Minozzo si è fermato proprio quando sembrava pronto per riprendersi il gradino più alto del podio. «E’ un centro attrezzato, quest’infortunio non ci voleva - racconta Razzoli in stampelle- la gara di Kitz era uno dei miei grandi obiettivi per tornare a vincere dopo diversi podi negli ultimi anni ma purtroppo è andata male: sono cose che bisogna mettere in conto, c’erano condizioni strane su un tracciato particolare che ti costringeva a frenare ed avendo io il pettorale numero 1 ne ho pagato le conseguenze più degli altri». Non sta passando inosservata l’ecatombe di gravi infortuni, in campo maschile e femminile, tra le vittime più illustri Svindal, Ligety, Mayer, Fenninger e Shriffin. «Con poca neve le piste sono molto più mosse e gli sci non fanno movimenti standard, in caso di compressione e successivo dosso si rischia qualcosa in più».
Se saprà ritrovare la stessa condizione prima dello stop forzato non dovrebbe esser un problema rientrare al top. «Peccato aver interrotto la stagione sul più bello, da un anno e mezzo a questa parte era il momento migliore della mia carriera e stavo sempre davanti assieme ai più forti. La sensazione è che nell’ultima settimana fossi realmente pronto per insidiare il leader Kristoffersen. Ora vorrei tornare a sciare il prima possibile e fare una bella preparazione per esser fisicamente a posto, poi il resto verrà di conseguenza». Tutto il peso da qui a fine stagione ricadrà su Stefano Gross che, nonostante l’infortunio subìto alla vigilia di Kitz, ha continuato a gareggiare ed ottenere risultati come se niente fosse successo. «Finora sono soddisfatto a metà perché penso di non esser partito così bene ma stavo crescendo prima dell’ultimo guaio fisico che mi ha impedito di raccogliere di più su due piste adatte alle mie caratteristiche». Specialmente l’ultima prova notturna in Austria, in cui era secondo al termine della prima manche. «Lo slalom di Schladming è sempre stato il mio sogno fin da bambino, nelle restanti gare punto a chiudere sul podio e fare un ulteriore balzo nella classifica di specialità». Comandata nettamente dal norvegese Henrik Kristoffersen che sta conoscendo la definitiva consacrazione. «La sua esplosione è iniziata da quando mi ha tolto la medaglia olimpica per cinque centesimi, è un giovane talento che va forte già da qualche anno».
Ma l’Italia c’è nonostante non sia ancora arrivato il bersaglio grosso. «Abbiamo avuto sfortuna all’inizio però eravamo sempre tra i primi pur mancando un po’ a livello di concretezza. Spero di portare in alto i colori azzurri, ce lo meritiamo anche per il lavoro compiuto in estate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terrorismo, posizionate le fioriere antintrusione in centro

sicurezza

Terrorismo, posizionate le fioriere antintrusione in centro Video

1commento

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

7commenti

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

5commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

1commento

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

1commento

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

9commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

1commento

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

2commenti

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

1commento

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

11commenti

ITALIA/MONDO

danimarca

Trovato decapitato il corpo di Kim, la giornalista scomparsa sul sottomarino

taranto

Gioca 2 euro al 10eLotto e vince 1 milione

1commento

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti