Barcellona

E' morto Johan Cruijff: sport in lutto

Crespo: "Ci lascia un monumento"

Johan Cruiff

Johan Cruiff

Ricevi gratis le news
0

Johan Cruijff è morto oggi a Barcellona all’età di 68 anni. Da tempo era malato di cancro ai polmoni. L’annuncio della sua scomparsa è stato dato sul sito dell’ex fuoriclasse.

Foto: Cruijff, una vita all'insegna del calcio

Video: i gol più belli di Cruijff


Il Barcellona, in un tweet postato sui profili social del club di calcio, commenta così la morte di Johan Cruijff: «Ti ameremo sempre Johan. Riposa in pace». Cruijff è stato simbolo dei blaugrana, da giocatore e poi da allenatore.  

MARADONA: "NON TI DIMENTICHEREMO MAI, FLACO". «Non ti dimenticheremo mai, Flaco»: Diego Maradona ricorda così Johan Cruijff con un post sulla sua pagina ufficiale Facebook. Maradona ha anche postato una immagine che lo ritrae con la maglia del Barcellona, al fianco dell’olandese. 

CRESPO RICORDA CRUIJFF SU TWITTER. "Oggi ci lascia un MONUMENTO del calcio. Ciao CAMPIONE!". Con questo messaggio scritto su Twitter, l’ex attaccante Hernan Crespo, attuale allenatore del Modena. 

IL RICORDO DI ORIALI. «Quando me lo trovai di fronte Johan Cruijff era all’apice della carriera, l’uomo che stava cambiando il calcio per sempre: io avevo 19 anni, e sapete tutti come andò a finire». Andò a finire come sempre in quegli anni, e cioè con la vittoria in finale di Coppa Campioni dell’Ajax del 'Profeta del Gol': e il dolore di Gabriele Oriali, al telefono con l'agenzia Ansa, è la riprova che quel campione «impossibile da marcare» era amato da tutti. 
Oriali, manager della nazionale italiana, ha saputo della morte di Cruijff dall'Ansa, mentre partecipava alla riunione tecnica degli azzurri in vista dell’amichevole di questa sera con la Spagna. Un velo di tristezza e commozione ha pervaso la sala. «E' uno degli eletti del calcio - ha aggiunto l’ex giocatore interista -. Provo un dispiacere fortissimo». 


CHI ERA JOHAN CRUIJFF. Per molti è stato il "Pelè bianco", per altri il "profeta del gol", per tutti uno dei più grandi calciatori di sempre nella storia del calcio. Si è spento oggi, a 68 anni, Johann Cruyff, ex campione, ma anche ex allenatore di grande successo, un uomo che ha fatto la storia del pallone in entrambi i ruoli.
Nato ad Amsterdam il 25 aprile 1947, Cruyff si è spento oggi a Barcellona, stroncato da un cancro ai polmoni. Ha lottato con la malattia con l’ottimismo e la determinazione che lo hanno sempre accompagnato. Appena un mese fa diceva: "Dopo diverse sedute di cure mediche posso dire che i risultati sono molto positivi, grazie all’eccellente lavoro dei dottori, all’affetto della gente e alla mia mentalità sempre positiva. Ho la sensazione di essere in vantaggio per 2-0 nella prima parte di una partita che non è ancora terminata, però sono certo che la vincerò". Non è andata così.
Hendrik Johannes Cruyff si è fatto conoscere tra le fila dell’Ajax con cui ha vinto tre Coppe dei Campioni (1971, 1972 e 1973), due Supercoppe Uefa (1972 e 1973) e otto campionati. Alla squadra di Amsterdam fin da ragazzino, è stato il direttore d’orchestra nell’epoca del "calcio totale", una tattica in cui attaccanti e difensori si scambiavano di ruolo con effetti devastanti. Cruyff ha esordito in nazionale nel 1966, collezionando 48 presenze e 33 gol. "Il calcio totale è stato protagonista anche alla Coppa del Mondo Fifa 1974, dove il genio olandese - scrive uefa.com - ha guidato la squadra in finale prima di arrendersi alla Germania Ovest padrona di casa.
Tre volte vincitore del Pallone d’Oro (1971, 1973 e 1974), Cruyff era perfettamente a suo agio nel ruolo di attaccante, ma spesso iniziava le manovre da dietro o sulle fasce rendendo la vita impossibile ai difensori. Nel 1973 è passato al Barcellona, con cui ha realizzato 48 gol in 143 partite e, nel 1974, ha vinto un campionato che mancava da 14 anni. Dopo due anni negli Stati Uniti, è tornato in Europa nel 1981, chiudendo la carriera all’Ajax e quindi al Feyenoord nel 1984. In totale ha collezionato 704 presenze e 392 gol a livello di club, 266 dei quali con l’Ajax. Nel 1985 è diventato allenatore dell’Ajax, vincendo subito la Coppa delle Coppe. Nel 1988 è tornato al Barcellona, con cui si è aggiudicato la Coppa dei Campioni nel 1992. In seguito, Cruyff è rimasto nel mondo del calcio, lavorando come consulente tecnico e commentatore. Nel 2004, per festeggiare il 50esimo compleanno della Uefa, ogni federazione europea ha nominato il suo giocatore più rappresentativo degli ultimi 50 anni: l’Olanda, ovviamente, ha scelto lui". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

Orietta Berti in una foto d'archivio

Par condicio

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Intervista

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era

PGN

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

INSERTO

In edicola lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Sarcone, il nuovo re della cosca che tentava di intimidire i testimoni dell'affare Sorbolo

'NDRANGHETA

Sarcone, il nuovo re della cosca che tentava di intimidire i testimoni dell'affare Sorbolo

1commento

POSTALLUVIONE

Ponte della Navetta, appalto all'impresa Buia

1commento

Lutto

L'ultimo viaggio di Cavatorta

Colorno

Rubata l'auto a servizio di un malato di Sla

Avis

Izzi: «Pochi disposti a tenere gli stili di vita sani necessari per donare»

ODONTOIATRI

Falsi dentisti, c'è l'app per stanarli

NOCETO

Addio a Mario Reverberi, colonna del volontariato

Appello

Il sindaco di Collecchio: «Cerchiamo padroni per 15 cani»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

san leonardo

Commerciante straniero permette di fermare il ladro d’auto italiano

2commenti

OSPEDALE

Day hospital oncologico al Cattani: lavori verso la conclusione. Ecco come sarà: foto

Intervento da 1,3 milioni di euro. Parcheggi riservati ai pazienti in cura

FATTO DEL GIORNO

Giovanni Reverberi, parmigiano prigioniero a Dachau: la sua storia in un libro toccante Video

La nipote di Reverberi, Natalia Conti, è fra coloro che tengono viva la memoria di quanto accadde in quegli anni

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

15commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

8commenti

TG PARMA

Le elezioni 2018 costeranno 584mila euro al Comune di Parma Video

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'indispensabile ruolo di Silvio l'ineleggibile

di Vittorio Testa

2commenti

L'ESPERTO

Un immobile in successione? Si può vendere. Ecco come

ITALIA/MONDO

afghanistan

Attaccata la sede di Save The Children: almeno 11 feriti

PIACENZA

Tenta di gettarsi dal ponte, i carabinieri lo salvano

1commento

SPORT

Tuffi

Tania Cagnotto è diventata mamma

operazione

Arrestato per riciclaggio il presidente Foggia Calcio

SOCIETA'

GUSTO

Carbonara: ecco la vera ricetta romana  Video

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

2commenti

MOTORI

novita'

Honda Civic, finalmente il diesel. Il 1.6 spiegato in tre mosse

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video