12°

22°

la classe non è acqua

Belotti a casa? Pensate a Icardi

Roberto Perrone scrive per la Gazzetta

roberto perrone
Ricevi gratis le news
0

Roberto Perrone comincia la collaborazione con la Gazzetta di Parma. Giornalista, per 26 anni inviato del Corriere della Sera, critico enogastronomico e scrittore, ha pubblicato sei romanzi tra cui La Lunga (Garzanti) e Averti trovato ora e La Ballata dell'amore salato (Mondadori). Con il suo amico Gigi Buffon ha scritto Numero 1 (l'autobiografia del grande portiere che iniziò la sua carriera nel Parma).

Morire per Belotti? All'indomani delle convocazioni di Antonio Conte per l'Europeo 2016 che partirà il 10 giugno con Francia-Romania allo Stade de France, si è accesa la solita chiacchiera su chi è in lista e invece dovrebbe starne fuori e chi è fuori e invece dovrebbe entrare. Il solito gioco del commissario tecnico che è in tutti noi e a cui, salvo le doverose ma minoritarie eccezioni, ha partecipato almeno una volta ogni cittadino italiano. Andrea Belotti, 22 anni, attaccante del Torino, soprannominato "il gallo", 12 gol nel campionato appena terminato, è sicuramente uno dei giovani più interessanti. Ma si può fare la guerra per lui? Qualcuno, in una casella di questo gioco, ha posizionato perfino Francesco Totti con un ragionamento interessante: uno come Totti, che ha ribaltato nel finale l'andamento delle ultime partite della Roma potrebbe essere utile allo stesso modo in Nazionale. Affascinante. Però, a parte la logica obiezione - in competizioni come queste devi portare solo giocatori in grado di disputare 120 minuti - rimaniamo sempre in una zona periferica. Abbiamo tutti un giovane da lanciare o un vecchio campione carico di riconoscimenti e medaglie da rispolverare. Ma alternative vere? La verità è che anche l'assente non è più quello di una volta e proprio questo è il segnale della difficoltà del nostro movimento calcistico. Esattamente trent'anni fa, alla vigilia dei Mondiali del Messico, che l'Italia affrontava da campione in carica, Enzo Bearzot ignorò Roberto "o rey di Crocefieschi" Pruzzo centravanti della Roma e capocannoniere del campionato 1985-86 con 19 gol in 24 partite. Quattro anni prima, nel 1982 ci furono moti di piazza e alcuni tifosi interisti chiamarono i giornali, pronti a incatenarsi davanti a qualche luogo pubblico affinché Bearzot, sempre lui, il "vecio", convocasse Evaristo Beccalossi al posto di Giancarlo Antognoni. L'ultima lista veramente criticata fu quella per i Mondiali in Sudafrica, nel 2010, quando Marcello Lippi, tornato sulla panchina del successo 2006 senza avere squadra e tocco del 2006, lasciò a casa Antonio Cassano e Mario Balotelli. Cassano aveva appena concluso il migliore campionato della sua carriera guidando la Sampdoria al quarto posto e alla Champions (a proposito di nostalgie, avevamo tre squadre più una, allora, in Champions) mentre Mario Balotelli era prorompente, in teoria sul punto di scatenare quella forza esplosiva che abbiamo visto raramente. Da allora, e siamo alla terza grande manifestazione calcistica, le convocazioni hanno scatenato pochissime reazioni negative. Antonio Conte non ha fatto scelte dolorose. A queste ha provveduto la sorte che lo ha privato dell'uomo pensante a centrocampo con gli infortuni di Marchisio e Verratti. Normalmente, poi, gli assenti da rimpiangere (rigorosamente dopo) sono sempre gli attaccanti. Vialli assente da Usa '94, Baggio da Giappone 2002, Gilardino da Portogallo 2004. Ma ora i migliori attaccanti ci sono tutti. Una volta gli assenti avevano torto solo quando si vinceva, adesso non hanno ragione neanche in caso di sconfitta. Malgrado i tentativi di riportare in vita il gioco del "chi avresti convocato al posto di", ascoltati in queste ore su radio, tv, web, chi ha deciso di provare si è trovato immerso in una guerra a bassa intensità, com'è il nostro calcio in questo periodo. Marco Tardelli ricordava che, comunque, Danimarca e Grecia, e se vogliamo l'Italia del 2012, sono lì a testimoniare che l'underdog, il sottostimato, in un Europeo, è sempre in agguato. Speriamo. Comunque lo sport, e in questo caso il calcio, è ingiusto. Tata Martino, ct dell'Argentina, ha lasciato a casa Dybala e Icardi. Ecco, io la guerra la farei per averne almeno uno. Meglio tutti e due.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: