paraolimpiadi

Oro per Martina Caironi, l'Italia chiude a quota 39 medaglie

Oro per Martina Caironi, Italia chiude a quota 39-3
Ricevi gratis le news
0

L’Italia chiude le Paralimpiadi di Rio de Janeiro a quota 39 medaglie. Undici podi in più rispetto a Londra, dieci ori contro otto, e undici medaglie anche più dei colleghi olimpici, impegnati sugli stessi campi gara il mese scorso. A mettere la ciliegina sulla torta è stata la portabandiera azzurra Martina Caironi, medaglia d’oro nei 100 metri T42 in cui la truppa azzurra festeggia doppiamente per il bronzo di Monica Contraffatto (16"30). Per la primatista iridata Caironi si tratta invece del secondo oro paralimpico: il primo ottenuto quattro anni fa a Londra da giovane esordiente, il secondo se lo porta a casa proprio a Rio in una gara senza concorrenza. Con un timido tentativo ha provato ad opporsi la tedesca Vanessa Low ma nei 100 la sprinter delle Fiamme Gialle la fa da padrona. Se nel lungo si era dovuta accontentare del secondo posto, qui il suo crono è imbattibile: 14"97 per lei, non molto lontano dal suo record del mondo (14"61) e leggermente più alto del 14"80 corso nella batteria della mattinata (nuovo record paralimpico). "Sono lacrime di gioia e di tensione, c'è dentro il peso e le tante aspettative di questi ultimi mesi, ma anche un incubo scampato perchè stavo per perdere la protesi. Questa volta è stata davvero dura perchè poteva succedere nel momento in cui avrei dovuto solo gioire - racconta la Caironi - Volevo battere il record del mondo, so che ce l’avrei potuta fare, l’appuntamento è solo rimandato. Sono contentissima di essere sul podio con Monica. Il nostro abbraccio alla fine dovrebbe parlare da solo".
Le fa eco la Contraffatto: "Il mio sogno si è avverato grazie a Martina. Ho iniziato a correre guardando lei in tv a Londra. In gara ad un certo punto non ce la facevo più, ero stanchissima ma da lontano vedevo la medaglia, non potevo mollare. Questo è il giorno più bello della mia vita ed è bello che abbiano issato un altro tricolore sul podio". Gli occhi del mondo oggi erano puntati anche sulla pedana del lungo T44. Nonostante la supremazia di Markus Rehm, oro con 8,21 metri (record paralimpico), il veterano azzurro Roberto La Barbera riesce ancora a sorprendere a 49 anni conquistando l’ottavo posto di una finale in 6,26. Grazie al bronzo in mattinata del mai domo Alvise De Vidi nei 400 metri T51, l'Italia dell’atletica conclude la spedizione brasiliana con sei medaglie eguagliando Londra 2012. Tredici sono, invece, i podi conquistati dall’Italnuoto, settore che ha raccolto più metalli in casa azzurra. L’ultima perla è quella di Arjola Trimi, che si mette al collo l’argento nei 50 stile libero, stabilendo anche il nuovo primato europeo in 40"51, battuta soltanto dall’australiana Rachel Watson (40"13). Appena un gradino sotto, a quota 12, si è fermato il ciclismo, che però ha dato il massimo contributo in quanto a medaglie d’oro (cinque). A chiudere il cerchio è stato Andrea Terlao, bronzo nella categoria C4-C5. Una gara che però è passata alla storia per il dramma di Bahman Golbarnezhad, atleta iraniano morto per una caduta in cui ha battuto violentemente il capo contro una roccia a bordo strada, finendo in una canalina per lo scolo dell’acqua. 
Le fa eco la Contraffatto: "Il mio sogno si è avverato grazie a Martina. Ho iniziato a correre guardando lei in tv a Londra. In gara ad un certo punto non ce la facevo più, ero stanchissima ma da lontano vedevo la medaglia, non potevo mollare. Questo è il giorno più bello della mia vita ed è bello che abbiano issato un altro tricolore sul podio". Gli occhi del mondo oggi erano puntati anche sulla pedana del lungo T44. Nonostante la supremazia di Markus Rehm, oro con 8,21 metri (record paralimpico), il veterano azzurro Roberto La Barbera riesce ancora a sorprendere a 49 anni conquistando l’ottavo posto di una finale in 6,26. Grazie al bronzo in mattinata del mai domo Alvise De Vidi nei 400 metri T51, l'Italia dell’atletica conclude la spedizione brasiliana con sei medaglie eguagliando Londra 2012. Tredici sono, invece, i podi conquistati dall’Italnuoto, settore che ha raccolto più metalli in casa azzurra. L’ultima perla è quella di Arjola Trimi, che si mette al collo l’argento nei 50 stile libero, stabilendo anche il nuovo primato europeo in 40"51, battuta soltanto dall’australiana Rachel Watson (40"13). Appena un gradino sotto, a quota 12, si è fermato il ciclismo, che però ha dato il massimo contributo in quanto a medaglie d’oro (cinque). A chiudere il cerchio è stato Andrea Terlao, bronzo nella categoria C4-C5. Una gara che però è passata alla storia per il dramma di Bahman Golbarnezhad, atleta iraniano morto per una caduta in cui ha battuto violentemente il capo contro una roccia a bordo strada, finendo in una canalina per lo scolo dell’acqua.
Secondo le prime ricostruzioni, lo sfortunato ciclista sarebbe morto durante il trasporto in ospedale. Soltanto nel tardo pomeriggio brasiliano è arrivata la conferma del Comitato Paralimpico Internazionale, che ha fatto le condoglianze alla famiglia dell’atleta e alla delegazione iraniana, decidendo di osservare un minuto di silenzio in tutte le gare della giornata e nella Cerimonia di chiusura di questa sera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS