ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

AP: da lunedì corso per volontari
tg parma

AP: da lunedì corso per volontari

 
Via Romagnosi, 300 no all'abbassamento
PETIZIONE

Via Romagnosi, 300 no all'abbassamento

 
Corrado Fumagalli
bergamo

Sesso con minori: indagato il conduttore di "Sexy Bar"

 
Belen
gossip

E Belen ringrazia (via social) la Raffaele

 
Il labrador e Pluto
cani

Il labrador fa amicizia con Pluto Video

 
Andrea Dallagiovanna e Alessandro Basini
spettacoli

Oggi i Masa a Sanremo

 
pirata informatico hacker
polizia

Attenzione al Cryptolocker , virus web

 
Le Moli e l'attualità di Feydeau
emozioni a teatro

Le Moli e l'attualità di Feydeau

 
Il genio di Zanolin
ONDE GRAVITAZIONALI

Il genio di Zanolin

 
Albertelli, l'oste con il vizio del gol
Gente di provincia

Albertelli, l'oste con il vizio del gol

 
Il carcere apre le porte all'Ateneo e alle scuole
PROGETTO

Il carcere apre le porte all'Ateneo e alle scuole

 
"Errore 53": Apple rischia una class action
IL CASO

"Errore 53": Apple rischia una class action

 
"Il cielo di Auschwitz" raccontato da Pietro Terracina
TG PARMA

"Il cielo di Auschwitz" raccontato da Pietro Terracina

 
L'ULTIMA PAROLA - LA VERA STORIA DI DALTON TRUMBO

L'ULTIMA PAROLA - LA VERA STORIA DI DALTON TRUMBO

 
Il dramma dei curdi  raccontato a Parma
tg parma

Il dramma dei curdi raccontato a Parma

 
Si chiama Ateca il primo Suv di Seat
ANTEPRIMA

Si chiama Ateca il primo Suv di Seat

 
L'embargo russo contro i prodotti tipici parmensi
economia

L'embargo russo contro i prodotti tipici parmensi

 

Alfione

 
Ma Dabò
risate in dialetto

Barzelletta: "Un uomo fortunato (Il bollino)" Video

 
Romantico carnevale storico a Compiano
compiano

Carnevale storico e romantico al castello

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

C inema

Sport

Boys, è qui la festa per il gemellaggio Parma-Sampdoria

8

Comunicato stampa

Come abbiamo anticipato in un precedente articolo l’amichevole di sabato, 8 settembre alle ore 19, sarà per le tifoserie di Parma e Sampdoria, amiche da oltre 20 anni, un’ottima e imperdibile occasione per fare festa insieme, soprattutto si potrà rivivere una partita con il settore ospiti aperto, riassaporando in parte il clima di festa, calore e goliardia che c’era negli stadi italiani fino a qualche anno fa. Nell’articolo eravamo stati un po’ vaghi, dovendo ricevere ancora alcune conferme, ora possiamo comunicare le iniziative per la giornata di sabato e invitiamo tutti i tifosi, di entrambe le squadre, a partecipare:

Alle ore 16 presso il campo Virtus, si sfideranno le rappresentative di Boys Parma e Ultras Tito Cucchiarioni. Visto lo spettacolo che sarà offerto in campo l’ingresso sarà gratuito e libero!
Alle ore 19 ci sarà l’amichevole al Tardini: cerchiamo di riempire la Nord e di arrivare belli carichi e colorati. Invitiamo anche a fare il biglietto in anticipo, per evitare di rimanere bloccati in fila, visto che anche per questa amichevole il biglietto sarà nominale!
Dopo la gara abbiamo organizzato un “terzo tempo” al Bar Gianni, con l’intento di allargare la festa al di fuori dei Gruppi, dove verranno distribuite specialità delle due città, focaccia e prosciutto crudo, dove alzare i calici brindando a questa amicizia! Al “terzo tempo” sono state invitate e dovrebbero partecipare anche le due squadre!
Molte di queste cose non sono certo novità, anzi, forse son tutte cose già viste e già fatte. Diventano novità e speciali dal momento che, da qualche anno a questa parte, sono state vietate (vedesi ultima trasferta dei doriani a Parma) e rese infattibili.
Chi, dei giovanissimi che hanno iniziato da qualche anno a venire in curva, ha mai assistito al giro di campo con le bandiere delle due tifoserie che avveniva regolarmente prima della gara?
La tradizione ce la riprendiamo in questa occasione!
 
BOYS PARMA 1977

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 8
  • Antonio M.

    08 Settembre @ 09.58

    Bella iniziativa, il modo giusto per vivere le partite allo stadio, le autorità che vietano queste iniziative dovrebbero ragionare se certe restrizioni siano appropiate per la nostra tifoseria e quella blucerchiata. Il tifo è libertà, colore e divertimento, non solo violenza.

    Rispondi

  • Mike

    07 Settembre @ 18.42

    E che festa sia ..... tutti alla partita e TUTTI al terzo tempo . E pensare che qualche anno fa le forze dell'ordine vietarono proprio Parma Sampdoria .....ah ah ah ah . Che menti eccelse !

    Rispondi

  • ribelle

    07 Settembre @ 13.16

    Non vedo l'ora che sia sabato..i miei due bimbi di 6 e 3 anni hanno già pronte le bandiere, io ho la mia sciarpetta "riviera blucerchiata" che ha tanti ma tanti anni..regalo di mio padre, parmigiano del sasso ma doriano fino al midollo, che fin da piccolo mi portava a Genova oltre che al Tardini....i miei figli potranno vivere una vera festa di sport, come purtroppo non se ne vedono più e come invece dovrebbero essere tutte le domeniche e come da tradizione alle ore15. Sempre forza Parma e forza Doria!!!!!

    Rispondi

  • Matteo

    07 Settembre @ 10.03

    Massimiliano è evidente che tu di Parma, del Parma, del tifo di Parma e del gemellaggio con gli amici della Samp non sai veramente niente, avresti fatto meglio a tacere, invece ci hai voluti rendere tutti partecipi della tua immensa ignoranza!

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    07 Settembre @ 09.47

    Massimiliano, 35 anni fa ho scelto questo mestiere perchè mi piace farmi raccontare le storie e le scelte delle altre persone. E sono abituato prima a conoscere e poi (eventualmente) a giudicare. I Boys, e gli Ultras in genere, sono stati tante volte criticati da noi per cose che non condividiamo, ma ci sono anche tante cose da imparare, perchè sono fate con più serietà e buona fede che non tante altre. E soprattutto a Parma, gli esempi in positivo sono numerosi: ecco perchè parlarne, quindi. Anzi, ecco perchè di certe iniziative (i Boys ne fanno parecchie per beneficenza) occorrerebbe semmai parlre di più. Senza poi fare sconti se ci sono episodi di violenza o simili. Allo stesso modo in cui a un amico dici in faccia quando sbaglia (e ovviamente accetti che lui lo dica a te). (G.B.)

    Rispondi

Mostra altri commenti