-2°

cultura

Inediti del giovane Bodoni

Nell'ultimo numero di Aurea Parma i documenti dei primi anni di direzione della Stamperia Reale. La rivista pubblica anche due saggi su Verdi: religiosità e rapporti con Wagner

La cappella privata fatta costruire nel 1865 da Verdi a Villa Sant'Agata

La cappella privata fatta costruire nel 1865 da Verdi a Villa Sant'Agata

Ricevi gratis le news
0

 

Il terzo fascicolo (settembre-dicembre, 132 pagine e 7 saggi) del 2013 di Aurea Parma, è disponibile nelle principali librerie della città. Fondata nel 1912 da Glauco Lombardi e Giuseppe Melli, quadrimestrale di storia, arte e letteratura, la rivista documenta e sostiene l’arte e la cultura cittadina. Dal 1988 è edita dalla «Gazzetta di Parma» e diretta dal 1998 da Pier Paolo Mendogni, ex condirettore della Gazzetta di Parma e critico d’arte. Il comitato di redazione è formato da Giuseppe Bertini, Marzio Dall’Acqua, Giovanni Gonzi e Giuseppe Massari.
L’incipit di Daniela Moschini esamina le carte inedite di Giambattista Bodoni nei primi 4 anni (1768-1772) di attività nella Regia Stamperia. Il saggio è attuale nel bicentenario della morte del principe dei tipografi, che la città ha celebrato con una mostra di rilevante interesse. Bodoni assume il ruolo della Regia Stamperia il 24 marzo 1768 con incombenze strettamente tipografiche e amministrative. La pubblicazione dei documenti già noti e utilizzati come fonti, ma inediti nella loro completezza, fornisce una visione sinottica di tutta la produzione annuale della tipografia, e rende conto delle commesse di lavoro e della differenza fra le varie opere composte e tirate giornalmente.
Gian Paolo Minardi confronta Verdi e Wagner. Punto di partenza, la vicenda bolognese. Nel 1867 Angelo Mariani, nominato primo direttore d’orchestra al Teatro Comunale (1860), propone con enorme successo il «Don Carlos», tuttavia il rapporto di stima e amicizia con il Maestro di Busseto va incrinandosi. Tra le cause anche l’esclusione di Mariani tra i compositori per dare la «Messa di Requiem» in memoria di Gioacchino Rossini. Mariani si concentra sul «Lohengrin» favorito dall’ambiente bolognese dopo Rossini vede «l’affiorare di un clima culturalmente più selezionato, sostenuto da un’élite culturale riconoscibile nel nuovo spazio riservato alla musica da camera, in particolare a quella d’oltralpe». Ma non solo, «La diffusione in Italia di alcune opere wagneriane per merito di Paolina Lucca, l’intraprendente editrice antagonista di Ricordi, aveva indubbiamente attivato un interesse che andava accendendosi nel più riservato ambiente dell’Accademia Filarmonica, sorretto da Gustavo Sangiorgi».
La prima realizzazione italiana dell’opera di Wagner trova spazio «entro una cornice di particolare rilevanza, quella del 1871, l’anno del passaggio della capitale da Firenze a Roma» e per Bologna assume il significato di occasione «per rivendicare quella vocazione culturale di cui dopo l’abbandono di Rossini si sentiva orfana». Il «Lohengrin» va in scena al Comunale il primo novembre 1871. Bologna è così la prima città in Italia a portare sulle scene un’opera del grande compositore tedesco. «Diciotto furono le repliche, tutte coronate da successo». Verdi volle essere presente a quella del 19 novembre.L’argomento porta Minardi a vedere più da vicino le due personalità nel loro rapporto reciproco, pur rilevando che «Verdi e Wagner non s’incontrarono mai». «Wagner non parla quasi mai di Verdi che evidentemente considerava rientrare in quel genere che lui detestava, quel tipo di teatro musicale che giudicava effetti senza causa». Verdi, invece, sembra aver seguito con interesse il percorso creativo di Wagner e Minardi lo rileva notando, tra l’altro, che nello studio di S. Agata il Maestro custodiva «molte partiture wagneriane».
Paola Mencarelli propone un interessante saggio sulla spiritualità religiosa di Giuseppe Verdi nelle composizioni sacre. Nella sua lunga vita (1813-1901) il Maestro ha visto il passaggio dall’epoca delle monarchie assolute all’età moderna, le cui implicazioni filosofico-sociali sono da ricondurre al Romanticismo. Del Romanticismo Verdi ha assorbito l’indagine introspettiva manifestata in tutta la sua produzione musicale che indaga l’animo umano attraverso un continuo ripensamento religioso.
Sulla documentazione dell’ambasciatore Gherardo Giandemaria, inviato dal duca di Parma Francesco Farnese alla corte di Carlo d’Asburgo a Barcellona nel biennio 1709 – 1711 riferisce Neus Ballbé. La documentazione è stata ritrovata nell’archivio farnesiano custodito nell’archivio di Stato di Napoli. Anna Chiara Fontana attribuisce ad Antonio Bresciani due quadri ovali del 1760 nella cappella di San Bernardo degli Uberti nella cripta del duomo di Parma raffiguranti il Santo strappato dall’altare dai soldati e i suoi miracoli. Bonfiglio Tosi e Anna Maria Devodier identificano le origini della famiglia Ferrari – Mamiani nello stemma e nei due personaggi citati nel cartiglio del quadro secentesco del 1616 raffigurante la «Madonna col Bambino e Sant’Anna tra i santi», custodito nella chiesa di Mamiano. La ricerca dell’insegnante Giovanna Bertani e degli alunni della IIa E del liceo classico Romagnosi ricostruisce la storia dell’officina Tommaso Barbieri di porta San Francesco e di via Bixio, in seguito Robuschi. Infine Giuseppe Marchetti traccia un efficace ricordo di Alberto Bevilacqua. Le consuete rubriche «Biblioteca» e «Cronaca» a cura di Adelisa Prandi Gambarelli concludono la rivista.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Oggi speciale su cani, gatti & Co. con la Gazzetta di Parma

Lealtrenotizie

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

elezioni

Salvini a Parma: "La flat tax per rimettere soldi nelle tasche degli italiani"

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

1commento

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

incidente

Pedone investito a Ramiola

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

elezioni

Scuole seggio, chiuse dal 3 al 6 marzo. Per universitari fuorisede trasporti con tariffe agevolate

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

modena

Colpì una 15enne col manganello, chiesto processo per poliziotto

2commenti

SPORT

SPORT

Il ritorno del "Biscione" in Formula Uno: ecco l'Alfa Romeo C37 Foto

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

SOCIETA'

musica

Dopo quasi 30 anni tornano i primi dischi in vinile della Sony

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto