il caso

Il governo premia Paride Mori, esplode la polemica

Il governo premia Paride Mori, esplode la polemica

Paride Mori

Ricevi gratis le news
6

Riconoscimento del governo a Paride Mori, capitano della "Brigata  Mussolini". A consegnare il riconoscimento ai figli il sottosegretario  Grazio Delrio, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio  Mattarella, in una cerimonia nella sala Aldo Moro della Camera. Esplode la polemica. La prima prendere le distanze è la Boldrini,  presidente della Camera. Ma anche il governo cambia rotta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luca

    15 Marzo @ 22.38

    il nostrano giornalista di Repubblica, su input dell'ANPI ,SEL & Antifa vari,ha imbastito la classica operazione di disinformazione.Paride Mori, è caduto in una imboscata e massacrato dai partigiani comunisti nella Valle d'Isonzo nel febbraio del 1944. Capitano dei bersaglieri ,addetto al lo smistamento del traffico ferroviario a Verona, dopo l'armistizio, come altre migliaia di italiani, aderì alla RSI e con i suoi uomini , tutti volontari, ebbe l'arduo compito di tenere le posizioni intorno a Gorizia per contrastare l'avanzata dei titini, nessuna SS o altre fandonie ,fu insignito alla medaglia d'argento al valor militare per il sacrificio e il coraggio dimostrato di fronte ad un nemico numericamente superiore.Mori si merita l'onorificenza perchè era una persona PULITA dal punto di vista morale, fedele alle sue scelte dettate dal suo amore per l'italia ed è caduto compiendo il suo dovere di soldato a difesa dei territori italiani minacciati dall'invasione slava . Tutta la polemica è solo miseria e incute tristezza e dimostra quanto sia basso il livello di civiltà in questo paese.

    Rispondi

    • 16 Marzo @ 07.07

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Per correttezza, le accuse a Repubblica vanno indirizzate a quel giornale in modo che possa esservi risposta. Grazie

      Rispondi

  • Indiana

    15 Marzo @ 22.17

    Indiana

    Innanzitutto voglio ricordare che il bersagliere Paride Mori, nato a Traversetolo nel 1902,ha dimostrato ideali come amore e fedeltà alla propria patria, coraggio e sacrificio,e voglio anche sottolineare che si è battuto con valore e consapevolezza per difendere i confini italiani da coloro, i partigiani titini, che volevano attuare la pulizia etnica a danno degli italiani, nonchè instaurare la loro dittatura. Altro che libertà! E codesti partigiani non ebbero certo pietà con i loro prigionieri! Dobbiamo forse ricordare ancora una volta Norma Cossetto, medaglia d'oro alla memoria, studentessa italiana istriana torturata e uccisa dai partigiani titini nel 1943 nei pressi della foiba di Villa Surani perchè aveva detto di no.Perchè aveva rifiutato di tradire i fascisti e piegarsi ai partigiani. E con lei tutti coloro che rifiutarono di cambiare bandiera e furono crudelmente torturati e massacrati dai partigiani. Sarà anche vero che la storia è scritta da chi la vince, ma è altrettanto vero che non tutti si accontentano di una versione sola e si impegnano per conoscere anche l'altra faccia della medaglia, quella considerata, ai giorni nostri ( quelli caratterizzati da corruzione, mafia, intrallazzi vari, disonestà dilagante e degrado), la faccia sbagliata. Eppure ideali come amore e fedeltà alla patria, l'amore per l'agricoltura ed il rurale,l'uguaglianza verace e profonda di tutti gli individui di fronte al lavoro e alla nazione a me non fanno così schifo. Specialmente se confrontati con quelli individualisti e senza onore di oggi, specialmente quelli della nostra casta politica che ci ha ridotti sul lastrico per riempirsi le tasche! Un tempo gli italiani erano una Nazione, un unico popolo sotto una sola bandiera da onorare. Tutti uguali, tutti con gli stessi diritti e doveri. Nessun furbetto o falso invalido o regioni che lavorano per mantenere le altre. Forse non tutto era da buttare via della dittatura fascista: ad esempio la previdenza sociale, creata da Mussolini, l'assegno alle casalinghe per il loro lavoro, l'orario di lavoro che non doveva superare 8 ore giornaliere per evitare lo sfruttamento dei lavoratori, la giusta paga.....Questi si potevano mantenere ( per noi italiani intendo). Mori è morto valorosamente in battaglia per difendere i propri valori. Oggi ci sono persone che preferiscono togliersi la vita piuttosto che vivere senza la dignità di un lavoro. Sono io che prendo le distanze dai politici

    Rispondi

  • rafrufus

    15 Marzo @ 21.44

    Sempre e comunque onore!!!

    Rispondi

  • Biffo

    15 Marzo @ 17.59

    Ma come mai un ufficiale fascista, morto in uno scontro con i partigiani, il 18 febbraio del '44, in Alta Val d'Isonzo, è stato insignito di una onorificenza quale vittima dei partigiani titini?

    Rispondi

    • Luca

      15 Marzo @ 22.51

      dopo l'8 settembre 43 i partigiani titini occuparano Trieste e Gorizia e parte dell'alto Friuli compiendo i noti eccidi e infoibamente a Basovizza e altre zone del Carso. Mori , con altri volontari destinati a contrastare l'avanzata degli slavi , fu ucciso nel 44 in un agguato dai partigiani comunisti di Tito, gli fu conferito la medaglia d'argento al V.M. e merita di essere degnamente ricordato in quanto non fece che il suo dovere di soldato con eroismo e coraggio . L'articolo di Repubblica con le proteste dei soliti noti degli Antifa dei centri sociali e i loro sponsor ANPI, Rifondaroli e SEL è ignobile e tira in ballo le solite fandonie di SS nazisti e altre palle.Purtroppo le solite "pressioni" di questi indegni personaggi stanno facendo fare retromarcia e una figura di cacca a chi giustamente aveva riconosciuto i meriti di soldato al nostro concittadino Capitano dei bersaglieri Pardide Mori.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

6commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova