21°

35°

Libri

I Farnese la nascita e il trionfo del Ducato

"Storia di Parma", nuovo volume dell'iniziativa editoriale del Mup. Istituzioni, società, cultura, economia: due secoli narrati con ricchezza di notizie

I Farnese la nascita e il trionfo del Ducato
Ricevi gratis le news
0

Per essere «nato in una notte come un fungo», secondo la celebre espressione che usò il cardinale Ercole Gonzaga, notoriamente non un «follower» di Papa Paolo III Farnese, il Ducato farnesiano ha avuto un bel peso nella storia della nostra città. Un fungo spesso squisito, anche se talvolta allucinogeno e talaltra decisamentevelenoso. Prova a metterlo sulla bilancia, usando tanto il piatto della ricerca scientifica quanto quello della gradevolezza narrativa, il volume «Il Ducato farnesiano», curato da Giuseppe Bertini e appena pubblicato da Mup Editore, con il sostegno di Fondazione Monte Parma, Università degli studi di Parma e Camera di Commercio di Parma e il patrocinio di Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoatropologici di Parma e Piacenza, Comune di Parma e Provincia di Parma. Nuova uscita dell’innovativa impresa editoriale «Storia di Parma», l’opera sarà presentata domani alle 10.45, nella Sala dei Busti della Galleria Nazionale, nel Palazzo della Pilotta di Parma. Dopo i saluti di Mariella Utili, soprintendente per i beni storici artistici ed etnoatropologici di Parma e Piacenza, Roberto Delsignore, presidente di Fondazione Monte Parma, Luigi Allegri, docente dell’Università degli studi di Parma, Andrea Zanlari, presidente della Camera di Commercio di Parma, e Vittorio Rizzoli, presidente di Mup Editore, il volume sarà illustrato da Stefano Andretta, ordinario di Storia Moderna presso l’Università Roma Tre, e da Domenico Vera, ordinario di Storia romana presso il nostro Ateneo e curatore della collana «Storia di Parma» e dallo storico dell’arte Giuseppe Bertini, curatore del volume. Condurrà l’incontro la giornalista Manuela Boselli. Cinquecento pagine, storicamente aggiornate e scritte dai maggiori studiosi del periodo farnesiano, provenienti per lo più dall’ambito universitario, per riavvolgere il nastro del tempo e dello spazio e ripercorrere il momento più illustre nella storia di Parma e, forse, dell’Emilia. Dagli albori del Ducato alla Guerra di Parma (1551-1552), da Alessandro Farnese (1586-1592) a Carlo di Borbone (1694-1734). La struttura del volume è paratattica, sia in senso cronologico, con un susseguirsi delle singole biografie dei duchi che si sono succeduti al comando della città, sia tematico, con un succedersi dei temi-chiave dell’epoca farnesiana, quali l’economia, le istituzioni giuridiche e quelle religiose, la moneta e l’ambiente sociale. Ciascuna sezione, però, è capace di entrare in risonanza con le altre attraverso segrete connessioni, disvelando racconti lunghi, aperti e avvincenti. Un disegno razionale e fors’anche inevitabile del libro se, come ci ricordava Herman Hesse nel «Gioco delle perle di vetro», «studiare la storia significa abbandonarsi al caos, ma nello stesso tempo conservare la fede nell’ordine e nel senno». L ’opera, così rigorosamente impostata, riesce, a essere stereoscopica nell’uso delle parole, che molto spesso donano, non solo un piacere quasi letterario, in grado di rendere la storia un grande e ricco presente cui appassionarsi, ma anche esperienziale, riuscendo a suggerire narrazioni calde e tangibili, un flusso di vita vera che preme tra le righe per uscire. Si pensi, per esempio, al capitolo su Ranuccio I Farnese, scritto da Marzio Dall’Acqua: esatto e coinvolgente.E ancora più godibile grazie a immagini quali il «Ritratto di Ranuccio I Farnese» del 1602 di Agostino Carracci, appartenente alla collezione Banca Monte Parma, in cui la tecnica carraccesca, tipicamente analitica, come se fosse quella di un’incisione, descrive il personaggio con grande intensità emotiva. Va da sé che questo volume non potrebbe permetterci di afferrare i due secoli del Ducato farnesiano, senza l’accurato apparato iconografico. Grazie a uno strumento immediato come l’immagine, infatti, riusciamo a entrare meglio nel corpo e nell’anima dei personaggi, delle architetture, dei luoghi. Nel famoso «Ritratto di Papa Paolo III con i nipoti Alessandro e Ottavio Farnese» di Tiziano Vecellio del 1546, per esempio, ora conservato al Museo nazionale di Capodimonte a Napoli, comprendiamo alla perfezione la situazione: l’atmosfera tetra e un po’ opprimente, la trama dei colori volutamente fluttuante e inquieta, come un mobile barlume, le tre figure inestricabilmente legate da emozioni manifeste, ma sentimenti latenti, tra ossequio e astuzia, benevolenza e inganno. In occasione della pubblicazione di quest’opera, Mup Editore, in collaborazione con la Soprintendenza e la Galleria Nazionale, proporrà anche, in dicembre e gennaio, quattro incontri gratuiti, aperti a tutti e dedicati alla conoscenza delle tracce artistiche e culturali, ancora oggi ben visibili, che il governo farnesiano ha lasciato in città (prenotazioni entro il 3 dicembre, inviando un’email all’indirizzo info@mupeditore.it,oppure telefonando allo 0521/236792 dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12). Un altro modo per far sì che il Ducato farnesiano, ancora una volta come un «fungo», si riproduca piacevolmente dentro di noi.
Storia di Parma. Il ducato farnesiano a cura di Giuseppe Bertini - Mup Editore, pag. 500, euro 90,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene Scandicci

SPORT

Enrica Merlo fra pallavolo e beach volley: "Gioco perché mi diverto" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

gaione

Schiacciato dal muletto: muore l'imprenditore Alberto Greci

Aveva 74 anni

1commento

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

BASSA

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

Disperso un uomo originario del Parmense

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

SPORT

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up