-3°

parma centro

Quei due leoni che ruggiscono nel degrado

Le statue, antichissime, dimenticate in un angolo della Pilotta

Uno dei leoni di pietra sotto i voltoni della Pilotta

Uno dei leoni di pietra sotto i voltoni della Pilotta

0

 

Margherita Portelli
Adesso se ne stanno lì, dietro un paio di cancelli, quei  simboli di fierezza per antonomasia relegati oltre le sbarre, a guardia di un angolo di Parma preso di mira dall’inciviltà. Eppure, i due leoni quasi nascosti sotto i voltoni della Pilotta che portano in Ghiaia sono sculture antichissime: di epoca romana  (pare che risalgano al primo secolo avanti Cristo),   facevano parte di un monumento sepolcrale di età augustea e sono tra le più antiche testimonianze del passato della città.
 Le due statue in pietra di Vicenza furono ritrovate negli anni Sessanta durante alcuni  scavi in  via D’Azeglio,  e da allora trovano posto sotto le buie arcate della Pilotta. Entrambi i leoni sono piuttosto malridotti (già ai tempi del ritrovamento erano privi delle zampe) e visto il degrado attuale della zona viene da chiedersi se la collocazione scelta cinquant’anni fa per ospitare questi due reperti sia ancora quella ideale, o se la conservazione delle opere ne risenta.
 «Si tratta di statue concepite per stare all’aperto e tutto sommato sotto i voltoni sarebbero anche abbastanza protette dagli agenti atmosferici  - commenta  Manuela Catarsi, vice direttore del museo archeologico nazionale di Parma, cui appartengono i leoni -. Al tempo del ritrovamento di queste sculture si decise di collocarle sotto i voltoni,  perché fossero un richiamo per i passanti, parmigiani e turisti che, trovandosi di fronte a queste fiere, venissero incuriositi e magari invogliati a una visita al museo. Quella zona, in effetti, da qualche anno è teatro di diverse espressioni di inciviltà. C’è chi getta cartacce, chi lega le biciclette alle sbarre delle cancellate, chi addirittura orina sotto i voltoni. Come ormai tutti sanno, però, i fondi alla cultura sono stati tagliati e quindi anche le risorse destinate alle pulizie hanno subito un razionamento.  Si tende perciò a privilegiare la manutenzione degli spazi interni». 
Ma le stanze del museo archeologico, in Pilotta, non sono adeguate ad ospitare i leoni. «Si era presa in esame la possibilità di realizzare delle vetrate per proteggere le statue, ma poi si correrebbe il rischio di vederle distrutte - aggiunge la Catarsi -, senza contare che, come accennavo prima, i soldi sono pochi». 
In fondo,  le due fiere sono in «buona compagnia», basti pensare al triste stato di abbandono in cui da qualche anno versa il ponte romano, poche decine di metri più in là. Per il momento, quindi, il destino delle imponenti belve di pietra sembra quello di rimanersene lì dove sono, nella speranza che i comportamenti di chi transita da quelle parti siano un po’ meno «bestiali». 
Margherita Portelli
Adesso se ne stanno lì, dietro un paio di cancelli, quei  simboli di fierezza per antonomasia relegati oltre le sbarre, a guardia di un angolo di Parma preso di mira dall’inciviltà. Eppure, i due leoni quasi nascosti sotto i voltoni della Pilotta che portano in Ghiaia sono sculture antichissime: di epoca romana  (pare che risalgano al primo secolo avanti Cristo),   facevano parte di un monumento sepolcrale di età augustea e sono tra le più antiche testimonianze del passato della città. Le due statue in pietra di Vicenza furono ritrovate negli anni Sessanta durante alcuni  scavi in  via D’Azeglio,  e da allora trovano posto sotto le buie arcate della Pilotta. Entrambi i leoni sono piuttosto malridotti (già ai tempi del ritrovamento erano privi delle zampe) e visto il degrado attuale della zona viene da chiedersi se la collocazione scelta cinquant’anni fa per ospitare questi due reperti sia ancora quella ideale, o se la conservazione delle opere ne risenta. «Si tratta di statue concepite per stare all’aperto e tutto sommato sotto i voltoni sarebbero anche abbastanza protette dagli agenti atmosferici  - commenta  Manuela Catarsi, vice direttore del museo archeologico nazionale di Parma, cui appartengono i leoni -. Al tempo del ritrovamento di queste sculture si decise di collocarle sotto i voltoni,  perché fossero un richiamo per i passanti, parmigiani e turisti che, trovandosi di fronte a queste fiere, venissero incuriositi e magari invogliati a una visita al museo.
Quella zona, in effetti, da qualche anno è teatro di diverse espressioni di inciviltà. C’è chi getta cartacce, chi lega le biciclette alle sbarre delle cancellate, chi addirittura orina sotto i voltoni. Come ormai tutti sanno, però, i fondi alla cultura sono stati tagliati e quindi anche le risorse destinate alle pulizie hanno subito un razionamento.  Si tende perciò a privilegiare la manutenzione degli spazi interni». Ma le stanze del museo archeologico, in Pilotta, non sono adeguate ad ospitare i leoni. «Si era presa in esame la possibilità di realizzare delle vetrate per proteggere le statue, ma poi si correrebbe il rischio di vederle distrutte - aggiunge la Catarsi -, senza contare che, come accennavo prima, i soldi sono pochi». In fondo,  le due fiere sono in «buona compagnia», basti pensare al triste stato di abbandono in cui da qualche anno versa il ponte romano, poche decine di metri più in là. Per il momento, quindi, il destino delle imponenti belve di pietra sembra quello di rimanersene lì dove sono, nella speranza che i comportamenti di chi transita da quelle parti siano un po’ meno «bestiali». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Una patente

Una patente di guida

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

anteprima gazzetta

Il caso di via D'Azeglio: "Il supermercato non deve chiudere" Video

Allarme povertà, la comunità di Sant'Egidio raddoppia il pranzo di Natale

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

politica

Bilancio del Comune, Alfieri attacca: "Cittadini spremuti?"

"Ci hanno detto che eravamo pieni di debiti, tasse e tariffe dovevano essere al massimo. Ora compare un tesoretto di 138 milioni di euro?"

1commento

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

2commenti

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

GUSTO

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Calciomercato

Il Parma voleva Castagnetti. Ma era legato a Vagnati

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti