14°

Strajè-Stranieri

"Io, partito per Londra con la voglia di sperimentare"

"Io, partito per Londra con la voglia di sperimentare"
0

E oggi? Mezzo secolo dopo, ne sono passati dieci. O così sembra: sono cambiati i mezzi, le aspettative, sono cambiate Londra, Parigi e anche i parmigiani. Però certe cose rimangono, in chi va. Come,  lo spiega Mattia Dragonetti, 25enne, parmigiano doc.
Ecco il suo racconto: «Partito da Parma dopo la laurea triennale su proposta di un amico e con l’idea iniziale di stare fuori casa per sei mesi, imparare la lingua e fare esperienza, ho cambiato idea dopo un paio di mesi per poi successivamente iscrivermi a un master di studi. Sono rientrato a casa in estate per lavorare e mettere da parte i soldi per pagarmi in parte gli studi, così da tornare a Londra e cominciare il master. Ho lavoricchiato part-time per non pesare eccessivamente sui miei genitori e, terminato il master, ho provato a trovare lavoro a Londra. Sarà per la sfortuna o per il periodo (novembre 2009), quando c'era solo che pessimismo nell’aria (più di adesso per intenderci), non ho trovato nulla e così sono tornato in Italia, dopo aver ricevuto una chiamata per lavoro». Direzione Milano.
«E' stata un'esperienza lavorativa e sociale bruttissima, che insieme alla mia antipatia per la città, mi ha portato a licenziarmi. Tornato a casa a Parma  mi sono accorto che sì, come si sta a casa non si sta da nessuna altra parte, ma che non era quello che volevo: gli amici, quelli veri ci sono e ci saranno sempre; era la voglia di qualcosa di nuovo, inaspettato, imprevedibile, come - credo - il vivere fuori casa e soprattutto in una città come Londra possono dare». Prosegue Mattia: «Ripresi i bagagli, sono  tornato a Londra, senza nulla in mano ma con tanta voglia. Dopo due settimane ho trovato un tirocinio di tre mesi, grande esperienza. E dopo un mese di lavoretti part-time, finalmente è arrivato il lavoro serio. Da due mesi sono occupato in una compagnia a Londra, ho un contratto a tempo indeterminato e mi trovo benissimo».
Non è finita. Non esiste solo il lavoro. «Amo la città e ancor più la possibilità, quasi certezza, di incontrare ogni sera gente del lato opposto del mondo con la stessa voglia di sperimentare il nuovo e diverso. Cosa che per forza ti accomuna l’uno all’altro, cancellando in un colpo le differenze culturali, a volte forti. Un mio caro amico universitario è mongolo: strano a dirlo agli amici, a casa, che esco con un mongolo la sera».
I perché della sua vita, Dragonetti li spiega così: «Sperimentare è la parola giusta. Vedere, capire, sperimentare cose nuove. E’ questo ad avermi spinto a tornare e a cercare a tutti i costi di stare qui».
E dell’Italia di oggi dice: «C'è precariato e poca meritocrazia. Ma quello che mi ha spinto veramente è stata la voglia di nuovo, la stessa voglia che - chissà - magari mi farà migrare altrove fra un paio d’anni. O magari no: più semplicemente mi potrà venir meno e far decidere di tornare a casa». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

1commento

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

2commenti

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

1commento

processo aemilia

Traffico di yacht e gruppi russi: quegli incontri a Parma della 'ndrangheta Tg Parma

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Salute

Studio Efsa: 25mila morti all'anno in Europa per la resistenza dei batteri agli antibiotici

L'Italia è fra i Paesi più a rischio

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

11commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

1commento

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

7commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

Civitavecchia

Donna sparisce su una nave da crociera: fermato il marito

BIELLA

Crolla la copertura di un pilastro, muore una bambina

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

LA RIO in pillole

Nuova Kia Rio, lancio sabato 25: da 10.900 euro

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv