12°

Strajè-Stranieri

Un market tutto romeno

Un market tutto romeno
2

Marco Severo


Sul nome del negozio è lui il primo a scherzare: «Si chiamerà Transilvania, come la patria del conte Dracula». Sorriso garbato, sospiro. Del resto è così Cristian Ilies, rumeno di 32 anni: autoironico, coraggioso anche. Il suo market, il primo del genere a Parma, venderà salumi e vini di Romania.
 L’inaugurazione, oggi in via Trento, cade in piena bufera sugli stupri di Roma e di Guidonia. Mica facile, quindi, scrivere sulla vetrina «Prodotti tipici rumeni». Cristian ne è consapevole e per un attimo abbassa gli occhi: «E' un brutto periodo per noi, certo. Ogni giorno in tv si parla di nostri connazionali arrestati per crimini orrendi». Però qualcosa da aggiungere il giovane ce l’ha: «Non siamo tutti delinquenti, dalla Romania arrivano tante persone in gamba». Una precisazione poi, più di tutte, è urgente: «Romeni e rom non sono la stessa cosa, anche se quasi sempre politici e giornalisti confondono i concetti».
Meglio andare per ordine, allora. Cristian per esempio - capelli e pizzetto scurissimi, occhi vivaci - viene da Pietraniams, al confine nord della Romania, non lontano dalla Moldavia. Sette anni fa lasciò la sua famiglia, poche cose nello zaino e un sacco di speranze. L’Italia era la sua chimera, il permesso di soggiorno un velo sottile fra sogno e realtà. «Da allora non sono più tornato nel mio Paese», dice. La seconda vita di Cristian inizia nel 2002 tra la segatura e la colla di una falegnameria, a Reggio Emilia, dove trova lavoro. E’ un immigrato regolare, un faticatore nel silenzio, uno di quelli che i giornali non citano mai.
«Purtroppo i media parlano soltanto di delinquenti - si rammarica - di gente, cioè, che noi per primi condanniamo duramente. Fosse per me, ad esempio, i criminali rumeni li spedire in Siberia. E’ tutta colpa loro se oggi i rapporti con l’Italia rischiano di essere compromessi».
Ilies ha parecchi amici nel reggiano. Con sua moglie Plesca vive a Castelnuovo Monti, sull'Appennino: «Sono un montanaro», ride. Ci tiene Cristian a rimarcare la vicinanza storica dei nostri Paesi: «Siamo latini entrambi. Abbiamo origini e lingue simili, gli italiani non hanno motivo di temerci». Anzi. «Dopo le aggressioni contro i rumeni verificatesi a Roma - dice Cristian - siamo noi che cominciamo ad avere qualche preoccupazione. E se un giorno, per esempio, ritrovassi la vetrina del negozio spaccata?».
Per adesso, però, nel piccolo locale di via Trento c'è solo odore di tempera e di nuovo. E’ quasi tutto pronto per sabato. Il 32enne rumeno sta montando di persona scaffali e arredi, l’esperienza da falegname s'è rivelata conveniente: «Ho preferito Parma a Reggio - spiega - perché qui non ci sono ancora alimentari rumeni. Spero che il negozio vada bene, ci ho investito tutti i risparmi miei e di mia moglie». E’ così che la Transilvania, nel Ducato, dichiara guerra a preconcetti e paure. Anche il conte Dracula è arruolato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andreea

    24 Febbraio @ 21.11

    ciao sono rumena.....voglio sapere,via trento e in parma?sono di pochi giorni qua non conosco bene.molto bene un negozio rumeno :d.bravo.

    Rispondi

    • luigi

      13 Marzo @ 20.26

      ciao sono luigi e la mia ragazza e' rumena e quindi rispondo alla tua domanda si via trento e' la strada che costeggia la stazione ferroviaria ciao

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

gossip

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

Angelina Jolie finalmente sorride, in Cambogia

cinema

Angelina Jolie finalmente sorride. In Cambogia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

I presidi

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

4commenti

Traversetolo

Scuola, in bagno solo all'intervallo

2commenti

parma-samb

Fine del primo tempo: Parma-Sambenedettese 2-2 Diretta

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

4commenti

Polizia Municipale

Bocconi sospetti anche al parco di via Micheli

la domenica

Sapore di Carnevale, ciaspole e... Schifitombola: l'agenda

Soragna

Senza patente da sempre, maxi-multa

6commenti

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

2commenti

SCUOLA

Troppe richieste per il Marconi: si andrà al sorteggio

Collecchio

«Ozzano è senza medici, ne vogliamo almeno uno»

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

2commenti

il moro

Tir distrutto dalle fiamme nel cortile di una ditta. Danni al "vicino"

FiDENZA

Studente 15enne del Solari in gita, all'ospedale per intossicazione alcolica

13commenti

terremoto

Piccola scossa con epicentro tra Calestano e Terenzo

lega pro

Pordenone ko, il Venezia vola. Parma obbligato a vincere

2commenti

Montecchio

In cassa non trova niente: e il rapinatore se ne va imprecando

Ricerche anche nel Parmense

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

Modena

Le unioni civili valgono anche al cimitero

TECNOLOGIA

Bill Gates: "I robot paghino le tasse"

3commenti

WEEKEND

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

VELLUTO ROSSO

Teatro: orsi, Leonardo e Caino. Tutti insieme appassionatamente

SPORT

dal tardini

Aggressione ai tifosi crociati, lo striscione che risponde ai veneziani Video

Bayern

Dito medio di Ancelotti ai tifosi dell'Hertha: "Mi hanno sputato"

MOTORI

LA PROVA

Countryman: anche Mini ha il suo Suv

ANTEPRIMA

Nuova Honda Civic, la nostra pagella