13°

31°

Strajè-Stranieri

Avis, porte aperte ai donatori stranieri

Avis, porte aperte ai donatori stranieri
0

Alessia Ferri
«Sono stata colpita da una grave malattia, durante la quale non sapevo quale sarebbe stamto il mio futuro. In quel periodo, promisi a me stessa che, se fossi sopravvissuta, avrei fatto qualcosa per aiutare gli altri».
 A pronunciare queste parole, con gli occhi lucidi e la voce rotta dall’emozione, è Rebecca, tunisina di nascita ma parmigiana d’adozione, oggi perfettamente guarita. Lei, a distanza di tempo, quella promessa l’ha mantenuta, e ha cominciato, insieme al marito Benjedou Belgacem, presidente dell’associazione degli immigrati tunisini a Parma, a divulgare tra i propri connazionali, la cultura della donazione di sangue. «Nel nostro Paese, i donatori sono tanti -  spiegano i coniugi - qui, purtroppo, non è così perché, per colpa di arcaismi culturali difficili da sradicare, molti tunisini, concepiscono mal volentieri l’idea di donare a qualcuno che non appartenga al proprio Paese».


Anche grazie all’aiuto dell’Avis provinciale, tuttavia, le cose stanno, lentamente, cominciando a migliorare. «Da alcuni anni  portiamo avanti una campagna informativa rivolta a tutti gli immigrati presenti sul territorio  per invitarli a donare il sangue che, per noi, è tutto uguale», sottolineano il presidente dell’Avis provinciale, Riccardo Bertoli,  e Fiorella Scognamiglio, responsabile dell’Unità di raccolta sangue dell’Avis provinciale. Tanti i frutti del loro impegno, tra i quali, una bella iniziativa realizzata ieri, in collaborazione con la Provincia, proprio su proposta dell’associazione degli immigrati tunisini. In occasione della festa della donna, infatti, la sede dell’Avis provinciale  ha aperto le proprie porte  per un’azione di sensibilizzazione  rivolta in particolar modo alle donne straniere.


«Un’iniziativa importante per noi e per loro, oltre che un significativo passo in avanti verso la vera e concreta integrazione», continua Riccardo Bertoli. Ventisette le donne che hanno accettato l’invito, sottoponendosi agli esami di idoneità necessari per poter diventare donatore a tutti gli effetti. A loro, si sono aggiunti 34 uomini  di origine tunisina, albanese e camerunense. Numeri significativi, a coronare una giornata di festa, alla quale era presente anche l’assessore provinciale Gabriele Ferrari.
Unire il sangue è la forma di integrazione più alta che possa esistere perché rappresenta l’essenza stessa degli uomini e della donne», precisa. «Si può vivere facendo a meno di molte cose, ma non di quello. L’associazione degli immigrati tunisini l’ha capito e, per questo, ha deciso di intraprendere una percorso importante ma complicato, che ha l’obiettivo ambizioso di contribuire ad aumentare il numero di donatori tunisini, ma non solo». Una missione difficile,  che tuttavia  Rebecca non giudica impossibile perché, dice, «è soprattutto una questione di amore».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

19commenti

play-off

Lucchese (mercoledì): quasi 5 mila biglietti venduti - Video: le info

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

2commenti

PARMA

Trasporto pubblico: Tep fa ricorso contro BusItalia Video

Sollevate contestazioni sul piano formale e sulla sostenibilità del piano economico-finanziario

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

11commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

1commento

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

PARMA

Cassa espansione del Baganza: assemblea dei comitati per un progetto alternativo Video

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

tg parma

Il Luna Park torna in Cittadella Video

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

MOTORI

Volkswagen

Golf, a listino la variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione