Strajè-Stranieri

Ivoriani sfrattati. Il Comune: hanno rifiutato un bilocale

Ivoriani sfrattati. Il Comune: hanno rifiutato un bilocale
0

Alessia Ferri
Senza un tetto sopra la testa. Questa la situazione nella quale vive, attualmente, Jean Claude Mouly, insieme alla moglie Brigitta e alla figlia Rachelle, di nove anni.
Originaria della Costa d’Avorio, la famiglia, risiede regolarmente in città da diversi anni. «Sono arrivato nel 2004, poi, l’anno scorso, mi ha raggiunto il resto della famiglia», spiega Jean Claude che, fino a poco tempo fa, abitava in una casa in via la Grola, con regolare contratto d’ affitto. «Circa due anni fa, però, si è rotta la caldaia e, ho iniziato a chiedere al proprietario dell’appartamento nel quale vivevo, di provvedere ad installarne una nuova». Richieste vane che lo hanno costretto a passare due inverni al freddo e che, a seguito dell’ ennesima promessa di intervento non rispettata, lo hanno spinto a smettere di pagare l’affitto.
Per questo, il 18 febbraio scorso, è arrivato lo sfratto esecutivo. «Da quel momento, ci siamo subito rivolti al Comune ma, le soluzioni che ci sono state proposte, non corrispondono alle nostre esigenze». Per questo, dopo alcuni giorni in un residence, a spese del Comune, la famiglia, è stata divisa, e alloggiata in due diversi dormitori, uno maschile e uno femminile.

Una situazione d’emergenza, che ha generato l’indignazione del Comitato Anti-razzista e della Rete Dormire Fuori. «Nonostante il Comune dica spesso che non esiste un’emergenza di tipo abitativo, è evidente che non è in grado di far fronte correttamente, alle problematiche che si presentano», sostiene Katia Torri, nel corso di una manifestazione di protesta davanti agli uffici del Duc.
Pronta la replica del Comune che, attraverso le parole dell’assessore alle Politiche Sociali, Lorenzo Lasagna, rimanda al mittente le accuse, soprattutto quelle rivolte alle assistenti sociali, colpevoli, secondo la famiglia, di comportamenti sgarbati e poco rispettosi. «Siamo di fronte ad una vera e propria strumentalizzazione perché la famiglia è regolarmente presa in carico dai Servizi Sociali, nonostante la situazione non presenti criticità evidenti», precisa. «Molte persone, infatti, hanno un punteggio più alto del loro». L’abitazione offerta alla famiglia straniera, ma subito rifiutata perché troppo piccola, è un bilocale in centro storico. «Più di così non si poteva fare», continua Lasagna. Oggi, tuttavia, è previsto un nuovo incontro con le assistenti sociali, per cercare di trovare una soluzione idonea.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)