22°

35°

Strajè-Stranieri

Gli alunni stranieri? Sono italiani

Gli alunni stranieri? Sono italiani
3

Ilaria Graziosi


Sono davvero pochi i bambini che, a Parma, possono realmente considerarsi «stranieri».
La grande maggioranza degli alunni - cittadini non italiani - della scuola primaria sono sostanzialmente italofoni, perché nati in Italia (il 52%) e/o con un significativo percorso scolastico italiano.
Queste alcune delle considerazioni presentate ieri mattina da Gilberto Bettinelli, dirigente scolastico dell'Università Bicocca di Milano, durante il convegno sull'integrazione degli studenti stranieri a scuola.
«I dati relativi alle leve degli obbligati della scuola primaria - ha dichiarato Bettinelli - confermano che a Parma, per il prossimo anno scolastico, ben l'81,5% dei ragazzi non italiani indirizzati ad una scuola per la loro zona di residenza, è nato in Italia. Se si sommano alunni italiani e stranieri nati in Italia si arriva addirittura al 97%. Nella scuola secondaria di secondo grado, dove i nati in Italia costituiscono poco più del di un quarto degli alunni cittadini non italiani, la maggioranza, tuttavia, ha lunghi percorsi scolastici italiani. In sostanza, nelle scuole con più alta concentrazione di alunni non italiani, se raggruppassimo gli alunni secondo il criterio dell'italofonia, piuttosto che quello giuridico di cittadinanza, scopriremmo che la gran parte degli alunni è italofona».
Durante il dibattito si è discusso anche dell'arrivo di alunni stranieri non italofoni durante l'anno scolastico, che costituisce una «criticità», come segnalato da insegnanti e dirigenti.
«Negli anni scolastici 2006/2007 e 2007/2008 - ha continuato Bettinelli - a livello cittadino, i nuovi arrivi rappresentano una percentuale assai ridotta dell'intera popolazione scolastica. Il fenomeno è piuttosto localizzato in pochissimi plessi che sembrano attrarre alunni non italofoni non soltanto per la loro collocazione, ma anche perché le classi sono costituite, in partenza, numericamente non complete. In questo caso parrebbe utile un impegno coordinato delle scuole per evitare situazioni di "attrazione" indebita degli alunni non italiani ma anche di quelli italiani».
«Il punto fondamentale per agevolare l’integrazione - ha dichiarato l'assessore alle Politiche per l'Infanzia e per la Scuola, Giampaolo Lavagetto - è certamente la formazione dei docenti in ambito linguistico ed interculturale, in modo che possano conoscere e meglio affrontare i problemi dell'educazione interculturale e dell'educazione linguistica per gli alunni stranieri. E' opportuno che le scuole italiane, nella loro riconosciuta autonomia didattica e pedagogica, si attivino nell’insegnamento dell'italiano, nella promozione dell'educazione interculturale con specifici progetti ed iniziative e nella collaborazione con le strutture formative presenti nel territori (comune, uffici scuola, biblioteche, centri interculturali, associazioni ) che si interessano del mondo dell' immigrazione».
E' «ai nastri di partenza» - aprile 2009 -, inoltre, un progetto sperimentale, coordinato dal Ministero dell’Istruzione, sullo sport come strumento di integrazione interculturale di alunni e studenti stranieri. «Già dal mese di marzo - ha spiegato Roberto Ghiretti, assessore alle Politiche per le Attività Motorie e Sportive - nell’Istituto comprensivo Micheli,  è partita la fase sperimentale di questo progetto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • BOH

    26 Aprile @ 13.44

    sono d'accordissimo con "V"!

    Rispondi

  • V

    21 Marzo @ 07.20

    Vedo signora che lei conosce a fondo la cultura islamica. E dalle altre culture- dice lei- non abbiamo da imparare nulla: Io spero che non sia cosi anche perchè in Parma non ci sono solo persone con una cultura islamica ma anche altri ma anche perchè non si finisce mai di imparare. Saluti.

    Rispondi

  • giuliana

    14 Marzo @ 22.59

    E avanti con il business che ruota intorno all'invasione multietnica e alla multiculturalità. " Nuovi docenti per poter meglio affrontare i problemi legati all'educazione linguistica e interculturale dei bambini stranieri". Ma non avevano appena finito di farci notare che ormai sono quasi tutti nati in Italia? " In più le scuole italiane dovrebbero attivarsi con progetti per un'educazione interculturale..." Sarebbe molto più proficuo se si insegnasse a tutti il galateo e l'educazione civica. E dalle altre culture non abbiamo da imparare proprio nulla, considerando il fatto che -quella islamica è la sub-cultura prevalente- nei paesi islamici non sono rispettati neppure i più elementari diritti individuali.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

francia

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

Fabio Fazio, in una foto d'archivio

Tv

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

1commento

elefantino che rincorre gli uccelli

natura

L'elefantino che rincorre gli uccelli Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Esce di strada a Samboseto: 75enne morto sul colpo

Tg Parma

Samboseto, 75enne esce di strada e muore Video

polizia

Minacciato con coltello, sequestrato e rapinato in stazione: in carcere due dei tre aggressori Video

8commenti

mercato

Cassano: "Vorrei riportare il Parma in A" Audio Faggiano: "Fantantonio qui? Non lo escludo" Video

4commenti

Protezione civile

Ondata di caldo: allerta "arancione" fino a domenica - I consigli - Video

2commenti

Anteprima Gazzetta

Domenica il voto, appello a recarsi alle urne

fiamme gialle

Guardia di finanza: in 5 mesi scoperti 20 evasori totali. Tutti i numeri della Gdf

Durante la cerimonia del 240° della fondazione del Corpo 

polizia

Ladri scatenati, doppio colpo: presi di mira una tabaccheria e una ditta

sorbolo levante

Folla e commozione per i funerali di Matteo

Il 42 enne stroncato da un malore martedì dopo il calcetto

emergenza

Via Giovenale, via Muratori, piazzale Erodoto in balia dei vandali/ladri di automobili

4commenti

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

teatro

Debutto sold out per l'Arena Shakespeare (Teatro Due) - Gallery

Università

Una sala di preghiera per gli studenti di religione musulmana

Nel plesso di via d'Azeglio

2commenti

Incendio

«La mia casa a un passo dal rogo»

Piazza Garibaldi

Pizzarotti-Scarpa, incontro/scontro, scintille e...immagini - Gallery (e battute)

2commenti

ballottaggio

Ghirarduzzi (M5S): "Votate Scarpa". E scoppia la polemica

Ma Grillo precisa: "Noi non diamo indacazioni di voto, nei Comuni dove non ci sono nostri candidati"

6commenti

siccità

Il governo decreta emergenza idrica a Parma e Piacenza Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

FERRARA

Bimba di 4 mesi cade dal secondo piano e muore

Afghanistan

Cecchino canadese uccide un jihadista a 3.5 Km di distanza

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

Calcio

Messi, convertita in multa (455 mila euro) la condanna per frode fiscale

calcio

Rivoluzione: la U20 cinese giocherà la serie D tedesca

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...