-2°

Strajè-Stranieri

Le Donne dell'Oltretorrente alla scoperta dei cibi etnici

Le Donne dell'Oltretorrente alla scoperta dei cibi etnici
0

Caterina Zanirato


Le donne dell’Oltretorrente hanno deciso di «riprendersi» il proprio quartiere. O meglio, di riscoprirlo insieme ai nuovi arrivati, stranieri e studenti, per far nascere nel cuore della gente fiducia reciproca. La prima iniziativa organizzata da «Donne dell’Oltretorrente» ha raccolto oltre 80 simpatizzanti: donne, anziane, bambine e anche uomini ieri si sono dati appuntamento alle 12.30 in piazzale Santa Caterina, per percorrere insieme un  viaggio tra i ristoranti e i bar dell’Oltretorrente, alla scoperta di  culture diverse.
Prima tappa al ristorante greco Agorà, in via Benassi. Seconda fermata alla pizzeria Bixio 52, per passare a «Cibus Brasilis»,  sempre in via Bixio. Si è proseguito poi verso la kebabberia curda «Valle dell’Eden» in via D’Azeglio, per concludere il tour con lo zighinì etiope all’Etio bar John e Lidia, in piazzale Inzani. Il tutto si è concluso di nuovo in piazzale santa Caterina, dove l’associazione Donne dell’Oltretorrente ha la propria sede, con canti e balli da tutto il mondo.
 «Con questa prima iniziativa abbiamo cercato di farci conoscere - spiega la presidente, Adele Tonini -. Vogliamo riunire le donne di questo quartiere per iniziare a creare relazioni di buon vicinato, per far conoscere ‘gli altri’ e abbattere le barriere culturali, riscoprendo lo spirito dell’Oltretorrente».
Il tour gastronomico ha entusiasmato donne grandi e piccine. La più anziana era Alda, di 65 anni: «Questo quartiere è l’unico dove non è riuscito a entrare Mussolini - racconta - E noi vogliamo ridargli quell'animo. Vogliamo far rinascere la fiducia reciproca nelle persone che ci abitano: basta farle conoscere». Le più giovani, invece, erano Francesca 10 anni, e Valentina 11, accompagnate dalla mamma Antonella: «E' bellissimo. C'è tanta gente e abbiamo mangiato un sacco di cose nuove. In questo modo abbiamo potuto conoscere tante persone diverse».
Entusiasta la loro mamma: «La trovo un’iniziativa molto interessante: siamo contro la segregazione, per l’integrazione. Solo in questo modo i nostri figli possono crescere con una cultura condivisa e sicuramente uscire tutte insieme allontana anche le persone che possono dimostrarsi pericolose». L’evento è stata un’opportunità per Clara, 57 anni, che da 15 vive in Oltretorrente, ma tanti posti non li aveva mai visti: «Non sapevo che il negozio di kebab all’inizio di via D’Azeglio fosse curdo - spiega - come non sapevo esistesse un ristorante etiope. Tra l’altro buonissimo. E’ giusto che la gente conosca questo quartiere che ha tanto da dare se vissuto in maniera positiva». E il tour delle Donne d’Oltretorrente è riuscito ad attirare anche gente da fuori Parma: «Ormai non vivo più qui - dice Francesca, 36 anni -, ma mi piace   riscoprire questi posti, scoprendo altre culture   ormai  radicate nel nostro territorio». 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti