13°

29°

Strajè-Stranieri

«No alle classi-ghetto per stranieri»

«No alle classi-ghetto per stranieri»
1

Marco Severo

Due parole sono bandite nell’aula magna del Giordani: «classi ponte». Il concetto - proposto mesi fa dalla Lega Nord - neppure esiste nel vocabolario dei prof d’italiano per stranieri, riuniti venerdì scorso nella scuola di via Lazio per una giornata di studi su «Studiare in italiano L2: prospettive di analisi e buone pratiche dal territorio». «I nostri modelli didattici - dice Marco Mezzadri, dipartimento di italianistica della facoltà di Lettere di Parma - tendono proprio al superamento dei ghetti e, anzi, puntano a valorizzare la componente relazionale, dando cioè agli studenti immigrati l’opportunità di sviluppare amicizie nelle classi d’appartenenza».
«No, niente classi ponte: il metodo che noi proponiamo punta all’integrazione e si basa su lezioni parallele a quelle previste dal programma scolastico ordinario» dice Daniela Salami, coordinatrice delle insegnanti per immigrati di Parma.
 Come lei la pensano gli oltre 150 docenti di scuola media e superiore, arrivati da tutta Italia.   Tra i relatori si avvicendano   Paolo Balboni dell’Università Cà Foscari di Venezia, Anna Piperno del Miur, Graziella Favaro del centro specializzato «Come» di Milano e Gabriele Ferrari, assessore alle Politiche scolastiche della Provincia di Parma, promotore dell’incontro insieme all’Ufficio scolastico regionale.
 «Il nostro territorio - dice Mezzadri - è tra le realtà più all’avanguardia per l’insegnamento dell’italiano L2, quello cioè previsto per gli studenti non italofoni. Tuttavia, nonostante gli sforzi della periferia tramite le università e i centri di ricerca e formazione, deve essere l’Amministrazione centrale del Paese a farsi carico di soluzioni strutturali».
A Parma, grazie al suo ateneo e all’investimento di piazzale della Pace, le lezioni per i ragazzi immigrati sono partite nell’anno scolastico 2006/2007. Sono 300 gli studenti che da allora si sono seduti ai banchi dei corsi «paralleli» in tutto il parmense. La maggior parte proviene dall’est Europa - «Moldavia e Romania specialmente»,  dice la Salami - e dall’Africa sub sahariana. Frequentano ogni settimana corsi pomeridiani e mattutini, ben integrati comunque con le lezioni scolastiche. In ciascuna classe  18 alunni al massimo.
 «Le principali difficoltà - spiegano Jessica Aiello, Linda Cammarata e Antonella Cortese, coordinatrici insieme alla Salami - le incontrano nell’uso dei termini tecnici, soprattutto in materie come diritto e, forse a sorpresa, storia». Oltre 50 sono invece gli insegnanti del parmense certificati dalla Ca' Foscari, l’ateneo appositamente accreditato. «La questione dell’italiano L2 - conclude Mezzadri - richiede un intervento rapido, visto che è in continua crescita nelle nostre scuole il numero di ragazzi d’origine straniera».  

 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    31 Marzo @ 02.55

    Quanto costa agli italiani questo business? Gli interessati, inutile specificarlo (?) non lo fanno certo gratis. Un bell'extra pomeridiano fa sempre comodo, peccato che a pagarlo siano sempre i soliti noti.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

A Cannes un trionfo italiano: la Trinca miglior attrice

cinema

A Cannes un trionfo italiano: la Trinca miglior attrice

ARRABBIATO

Risate

Si infuria con l'autista...poi succede l'istant karma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

E' morta l'anziana investita in via Pellico

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

salso

Terme, via libera alla liquidazione

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

2commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

risate e solidarietà

Balli di gruppo in piazza Garibaldi - Video - Foto

È in corso la Giornata del Naso Rosso di Vip Parma

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

aziende

Casappa, grande festa per i 65 anni: da Lemignano leader nel mondo Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

3commenti

VARESE

Soffoca la moglie e si getta dalla finestra

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

Meteo

Weekend con il sole: è in arrivo il gran caldo Video

1commento

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover