-7°

solidarietà

Le Filippine nel cuore della gente. La comunità: "Grazie, Parma"

Il Sant'Uldarico il vescovo Solmi ha presieduto la messa per ricordare le vittime. "In pochi giorni raccolti 2.500 euro per il nostro Paese devastato dal tifone".

Comunità Filippine

La comunità Filippine ringrazia Parma

0

 

Luca Molinari
Il cuore di Parma batte per le Filippine. In questi giorni tantissimi parmigiani hanno fatto sentire la loro vicinanza alla comunità filippina della nostra città offrendo un aiuto concreto alle popolazioni colpite dal tifone. Ieri  pomeriggio, nella chiesa di Sant’Uldarico, in via Farini, il vescovo Enrico Solmi ha presieduto la messa domenicale dei filippini per unirsi alla loro preghiera e ricordare le numerose vittime e dispersi. Per l’occasione, davanti alla chiesa colma di fedeli, è stata avviata una raccolta benefica che proseguirà fino a fine mese. 
«Ringraziamo i parmigiani – hanno affermato alcuni rappresentanti della comunità dell'arcipelago asiatico – per la grande generosità che ci hanno da subito dimostrato. In pochi giorni abbiamo raccolto oltre 2.500 euro, che invieremo al più presto nel nostro Paese, assieme ad altri beni, per aiutare le popolazioni colpite dal tifone».
La celebrazione si è aperta con un breve saluto del parroco, don Sergio Aldigeri. «Siamo lieti di accogliere il vescovo – ha esordito – che è qui presente per unirsi alla comunità filippina in questo momento di grande difficoltà». Monsignor Solmi ha quindi rivolto un forte messaggio di vicinanza ai numerosi fedeli filippini presenti alla messa. «Sono qui – ha esordito - a pregare con voi per le Filippine, per le persone care che sono morte, che sono disperse e per i loro famigliari. Insieme formiamo un’unica chiesa che prega e si sostiene a vicenda».
La lettura del vangelo da parte di don Corrado Mazza, nuovo parroco di San Quintino e San Vitale, ha anticipato l’omelia di monsignor Solmi. Il vescovo ha invitato i fedeli ad affidarsi a Cristo, che ha sconfitto la morte. «Il tifone è stato forte – ha dichiarato, dopo essersi scusato di non poter pronunciare la predica in lingua inglese – ma Gesù è più forte della morte. E’ morto il venerdì santo, ma è risorto la domenica di Pasqua. Questo vale per ognuno di noi, ma anche per le persone che soffrono per il tifone. Gesù rappresenta la comunione tra noi e le persone che sono morte e che ora vivono nella sua casa». Ogni credente è chiamato a vivere questa esistenza aiutando il prossimo. «Davanti a una tragedia, davanti alla croce di Gesù siamo chiamati a vivere in comunione, ad impegnarci per il nostro prossimo. Dobbiamo vivere l’amore, la luce di Cristo nella nostra famiglia, nella chiesa e nel mondo, sostenendo le persone che stanno male e che ora ricordiamo al Signore». 
Luca Molinari
Il cuore di Parma batte per le Filippine. In questi giorni tantissimi parmigiani hanno fatto sentire la loro vicinanza alla comunità filippina della nostra città offrendo un aiuto concreto alle popolazioni colpite dal tifone. Ieri  pomeriggio, nella chiesa di Sant’Uldarico, in via Farini, il vescovo Enrico Solmi ha presieduto la messa domenicale dei filippini per unirsi alla loro preghiera e ricordare le numerose vittime e dispersi. Per l’occasione, davanti alla chiesa colma di fedeli, è stata avviata una raccolta benefica che proseguirà fino a fine mese. «Ringraziamo i parmigiani – hanno affermato alcuni rappresentanti della comunità dell'arcipelago asiatico – per la grande generosità che ci hanno da subito dimostrato. In pochi giorni abbiamo raccolto oltre 2.500 euro, che invieremo al più presto nel nostro Paese, assieme ad altri beni, per aiutare le popolazioni colpite dal tifone».La celebrazione si è aperta con un breve saluto del parroco, don Sergio Aldigeri. «Siamo lieti di accogliere il vescovo – ha esordito – che è qui presente per unirsi alla comunità filippina in questo momento di grande difficoltà». Monsignor Solmi ha quindi rivolto un forte messaggio di vicinanza ai numerosi fedeli filippini presenti alla messa. «Sono qui – ha esordito - a pregare con voi per le Filippine, per le persone care che sono morte, che sono disperse e per i loro famigliari. Insieme formiamo un’unica chiesa che prega e si sostiene a vicenda».La lettura del vangelo da parte di don Corrado Mazza, nuovo parroco di San Quintino e San Vitale, ha anticipato l’omelia di monsignor Solmi. Il vescovo ha invitato i fedeli ad affidarsi a Cristo, che ha sconfitto la morte. «Il tifone è stato forte – ha dichiarato, dopo essersi scusato di non poter pronunciare la predica in lingua inglese – ma Gesù è più forte della morte. E’ morto il venerdì santo, ma è risorto la domenica di Pasqua. Questo vale per ognuno di noi, ma anche per le persone che soffrono per il tifone. Gesù rappresenta la comunione tra noi e le persone che sono morte e che ora vivono nella sua casa». Ogni credente è chiamato a vivere questa esistenza aiutando il prossimo. «Davanti a una tragedia, davanti alla croce di Gesù siamo chiamati a vivere in comunione, ad impegnarci per il nostro prossimo. Dobbiamo vivere l’amore, la luce di Cristo nella nostra famiglia, nella chiesa e nel mondo, sostenendo le persone che stanno male e che ora ricordiamo al Signore». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

usa

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

1commento

maradona

calcio

Maradona torna a Napoli: tifo da stadio sotto l'hotel Video

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa

Collecchio

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa Foto

Le foto sono state pubblicate su Facebook

CLASSIFICA DEL "Sole"

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

6commenti

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

FIDENZA

Meningite, la conferma: non c'è rischio contagio

Senzatetto

Viaggio fra gli «invisibili». Ed è polemica fra Comune e Diocesi

2commenti

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

14commenti

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

La storia

In via Po circondati dal degrado

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

Lega Pro

La Top 11 del girone B

Omicidio

«Ho prestato la mia auto a Turco, era solo un favore»

meteo

Domenica coi fiocchi: la neve imbianca il Parmense

Inviate le vostre foto

2commenti

natura

Cronache di ghiaccio: un Appennino di gelida bellezza Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Le sfide della città

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

KIRGHIZISTAN

Aereo caduto a Biskek, forse errore umano

BOLOGNA

Stupra disabile nel bagno di un bar: la Lega Nord chiede la castrazione chimica

SOCIETA'

curiosità

E' il "lunedì nero": è considerato il giorno più triste dell'anno

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

tennis

Australia Open: Vinci e Schiavone ko all'esordio

ANIMALI

Usa

Lo storico circo Barnum chiude il tendone Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video