13°

30°

la storia

Mohamed, disoccupato e senzatetto è stato «adottato» dall'associazione Pane e vita

0

 

Da senzatetto a volontario di strada. E’ la storia di Mohamed, 43 enne tunisino, che dopo aver dormito all’aperto per mesi, è stato «adottato» dall’associazione «Pane e vita». 
Un aiuto che lui ha ricambiato dedicando il proprio tempo ai senza fissa dimora della nostra città.
 Da quanto tempo ti trovi a Parma?
«Sono qui da due anni, ma vivo in Italia da ormai 23 anni. Mi sono trasferito a Parma per cercare un lavoro. Ho fatto il benzinaio per cinque mesi, ma il mio datore di lavoro mi ha pagato soltanto per due mesi e poi ha chiuso l’attività. Sono rimasto di colpo senza un soldo per vivere e così, non trovando un altro lavoro, ho iniziato la mia vita in strada».
E' stata dura?
«Molto. Nel giro di qualche mese sono diventato magrissimo. Ero irriconoscibile. Dormivo dove potevo e mangiavo quello che capitava. Un giorno ho incontrato i volontari di “Pane e vita” in stazione, mentre distribuivano del cibo e delle coperte. Mi hanno chiesto di raccontare la mia storia e da quel momento hanno iniziato ad aiutarmi. Mi hanno dato da mangiare, da vestirmi e un posto in cui dormire».
Da quel momento cosa è successo?
«La mia vita è cambiata. Oggi non ho ancora un lavoro, ma sono comunque felicissimo. Ho capito quanto è importante l’attività di “Pane e vita” e così ho chiesto di poter fare anche io il volontario. Sono molto contento di aiutare l’associazione perché conosco bene le difficoltà di chi vive in strada».
Cosa provi mentre aiuti chi si trova in quella che - fino a poco tempo fa - era la tua condizione?
«A ogni persona che viene in stazione cerco di offrire qualcosa di più rispetto a un sacchetto pieno di cibo. Nei giorni della distribuzione rinuncio sempre a un pasto, perché so bene cosa significa non avere nulla da mangiare ogni giorno».
Il tuo sogno?
«Sogno di avere una casa e un lavoro. Non desidero altro perché in realtà una famiglia ce l’ho già: sono i volontari dell’associazione “Pane e vita”».L. M. 
Da senzatetto a volontario di strada. E’ la storia di Mohamed, 43 enne tunisino, che dopo aver dormito all’aperto per mesi, è stato «adottato» dall’associazione «Pane e vita». Un aiuto che lui ha ricambiato dedicando il proprio tempo ai senza fissa dimora della nostra città. Da quanto tempo ti trovi a Parma?«Sono qui da due anni, ma vivo in Italia da ormai 23 anni. Mi sono trasferito a Parma per cercare un lavoro. Ho fatto il benzinaio per cinque mesi, ma il mio datore di lavoro mi ha pagato soltanto per due mesi e poi ha chiuso l’attività. Sono rimasto di colpo senza un soldo per vivere e così, non trovando un altro lavoro, ho iniziato la mia vita in strada».E' stata dura?«Molto. Nel giro di qualche mese sono diventato magrissimo. Ero irriconoscibile. Dormivo dove potevo e mangiavo quello che capitava. Un giorno ho incontrato i volontari di “Pane e vita” in stazione, mentre distribuivano del cibo e delle coperte. Mi hanno chiesto di raccontare la mia storia e da quel momento hanno iniziato ad aiutarmi. Mi hanno dato da mangiare, da vestirmi e un posto in cui dormire».Da quel momento cosa è successo?«La mia vita è cambiata. Oggi non ho ancora un lavoro, ma sono comunque felicissimo. Ho capito quanto è importante l’attività di “Pane e vita” e così ho chiesto di poter fare anche io il volontario. Sono molto contento di aiutare l’associazione perché conosco bene le difficoltà di chi vive in strada».Cosa provi mentre aiuti chi si trova in quella che - fino a poco tempo fa - era la tua condizione?«A ogni persona che viene in stazione cerco di offrire qualcosa di più rispetto a un sacchetto pieno di cibo. Nei giorni della distribuzione rinuncio sempre a un pasto, perché so bene cosa significa non avere nulla da mangiare ogni giorno».Il tuo sogno?«Sogno di avere una casa e un lavoro. Non desidero altro perché in realtà una famiglia ce l’ho già: sono i volontari dell’associazione “Pane e vita”».L. M. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpe a forma di piccione ... follie giapponesi

pazzo mondo

La signora con le scarpe a forma di piccione: dal Giappone al giro del web video

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

 Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

tv

Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

berceto

Tre motociclisti cadono uno dopo l'altro sulla strada del Cento Croci

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

salso

Terme, via libera alla liquidazione

iren

Traversetolo, guasto all'acquedotto: possibile mancanza di acqua

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

8commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Computer in tilt, aerei della British Airways ancora a terra

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

4commenti

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover