la storia

Mohamed, disoccupato e senzatetto è stato «adottato» dall'associazione Pane e vita

0

 

Da senzatetto a volontario di strada. E’ la storia di Mohamed, 43 enne tunisino, che dopo aver dormito all’aperto per mesi, è stato «adottato» dall’associazione «Pane e vita». 
Un aiuto che lui ha ricambiato dedicando il proprio tempo ai senza fissa dimora della nostra città.
 Da quanto tempo ti trovi a Parma?
«Sono qui da due anni, ma vivo in Italia da ormai 23 anni. Mi sono trasferito a Parma per cercare un lavoro. Ho fatto il benzinaio per cinque mesi, ma il mio datore di lavoro mi ha pagato soltanto per due mesi e poi ha chiuso l’attività. Sono rimasto di colpo senza un soldo per vivere e così, non trovando un altro lavoro, ho iniziato la mia vita in strada».
E' stata dura?
«Molto. Nel giro di qualche mese sono diventato magrissimo. Ero irriconoscibile. Dormivo dove potevo e mangiavo quello che capitava. Un giorno ho incontrato i volontari di “Pane e vita” in stazione, mentre distribuivano del cibo e delle coperte. Mi hanno chiesto di raccontare la mia storia e da quel momento hanno iniziato ad aiutarmi. Mi hanno dato da mangiare, da vestirmi e un posto in cui dormire».
Da quel momento cosa è successo?
«La mia vita è cambiata. Oggi non ho ancora un lavoro, ma sono comunque felicissimo. Ho capito quanto è importante l’attività di “Pane e vita” e così ho chiesto di poter fare anche io il volontario. Sono molto contento di aiutare l’associazione perché conosco bene le difficoltà di chi vive in strada».
Cosa provi mentre aiuti chi si trova in quella che - fino a poco tempo fa - era la tua condizione?
«A ogni persona che viene in stazione cerco di offrire qualcosa di più rispetto a un sacchetto pieno di cibo. Nei giorni della distribuzione rinuncio sempre a un pasto, perché so bene cosa significa non avere nulla da mangiare ogni giorno».
Il tuo sogno?
«Sogno di avere una casa e un lavoro. Non desidero altro perché in realtà una famiglia ce l’ho già: sono i volontari dell’associazione “Pane e vita”».L. M. 
Da senzatetto a volontario di strada. E’ la storia di Mohamed, 43 enne tunisino, che dopo aver dormito all’aperto per mesi, è stato «adottato» dall’associazione «Pane e vita». Un aiuto che lui ha ricambiato dedicando il proprio tempo ai senza fissa dimora della nostra città. Da quanto tempo ti trovi a Parma?«Sono qui da due anni, ma vivo in Italia da ormai 23 anni. Mi sono trasferito a Parma per cercare un lavoro. Ho fatto il benzinaio per cinque mesi, ma il mio datore di lavoro mi ha pagato soltanto per due mesi e poi ha chiuso l’attività. Sono rimasto di colpo senza un soldo per vivere e così, non trovando un altro lavoro, ho iniziato la mia vita in strada».E' stata dura?«Molto. Nel giro di qualche mese sono diventato magrissimo. Ero irriconoscibile. Dormivo dove potevo e mangiavo quello che capitava. Un giorno ho incontrato i volontari di “Pane e vita” in stazione, mentre distribuivano del cibo e delle coperte. Mi hanno chiesto di raccontare la mia storia e da quel momento hanno iniziato ad aiutarmi. Mi hanno dato da mangiare, da vestirmi e un posto in cui dormire».Da quel momento cosa è successo?«La mia vita è cambiata. Oggi non ho ancora un lavoro, ma sono comunque felicissimo. Ho capito quanto è importante l’attività di “Pane e vita” e così ho chiesto di poter fare anche io il volontario. Sono molto contento di aiutare l’associazione perché conosco bene le difficoltà di chi vive in strada».Cosa provi mentre aiuti chi si trova in quella che - fino a poco tempo fa - era la tua condizione?«A ogni persona che viene in stazione cerco di offrire qualcosa di più rispetto a un sacchetto pieno di cibo. Nei giorni della distribuzione rinuncio sempre a un pasto, perché so bene cosa significa non avere nulla da mangiare ogni giorno».Il tuo sogno?«Sogno di avere una casa e un lavoro. Non desidero altro perché in realtà una famiglia ce l’ho già: sono i volontari dell’associazione “Pane e vita”».L. M. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)