L'inchiesta

Un «esercito» di colf e badanti. E tante italiane

Più di diecimila persone in città e provincia. Aumenta il numero degli uomini: sono duemila

Un «esercito» di colf e badanti. E tante italiane
0

 

«Lavoravo in fabbrica, finché mio fratello non è stato colpito da una brutta malattia: aveva bisogno di cure e così, per quattro anni, gli sono stata accanto giorno e notte, mollando tutto il resto. Alla fine, però, lui non ce l’ha fatta ed io, a 45 anni, mi sono dovuta reinventare un lavoro, mettendo in pratica quanto imparato tutto quel tempo al fianco di mio fratello».
È così che Paola, d’origine umbra, è diventata assistente domestica, una delle oltre 990 mila in Italia secondo i dati 2012 dell’Inps, i più recenti a disposizione poiché per quelli dell’anno da poco terminato sono ancora in fase di elaborazione. A Parma, che con la provincia conta 10.163 colf e badanti (8.905 nel 2011), Paola ci è arrivata due anni fa, dopo aver pubblicato ovunque un annuncio «che ha molto colpito un uomo di 93 anni. Sono venuta in città per lavorare con lui - continua -, mentre oggi, dopo la sua morte, sono domestica a casa di una signora molto gentile, sempre a Parma. Alla mia età non mi avrebbe assunto più nessuno, ecco perché ho deciso di intraprendere questa strada - dice ancora Paola -: è un lavoro come tanti altri, svolto principalmente da persone straniere che però costano di più, vanno messe in regola e spesso restano 24 ore su 24 a fianco degli utenti soprattutto perché hanno bisogno di una casa. Io, invece, lavoro mezza giornata, riuscendo comunque a pagare l’affitto». Sempre secondo i dati Inps, sul totale di colf e badanti presenti nel parmense, 8.194 sono straniere: 661 provengono dall’Asia orientale, 931 dall’Africa settentrionale, 867 solo dalle Filippine e ben 5.483 dall’Europa dell’Est.
Negli ultimi anni, però, è in aumento il numero delle lavoratrici del settore di nazionalità italiana: 1.026 nel 2012, ad esempio, contro i 955 del 2011. E le ragioni, sono facilmente intuibili dalla testimonianza di Paola, contattata grazie ad un annuncio di lavoro trovato in rete: c’è crisi, perché non provarci? Lo confermano telefonicamente anche la signora Antonella, cinquantunenne residente a Parma, per la quale «questo lavoro è un modo per rimettersi sul mercato» e Ornella, 44 anni, ancora in attesa di una chiamata: «Finora l’ho fatto solo una volta, poi basta. Però, ho deciso comunque di non togliere l’annuncio perché ho bisogno di contribuire in qualche modo alle spese di casa». E probabilmente, è proprio questa una delle ragioni per cui il trend delle lavoratrici domestiche italiane nel parmense evidenzia aumenti soprattutto tra le over 40: in età compresa fino ai 60 anni, infatti, al 2012 ci sono ben 741 colf e badanti nate nel Belpaese, contro le 660 di un anno prima.
Inoltre, a svolgere questa professione, ci sono anche gli uomini. E nemmeno così pochi, visto che a Parma e provincia se ne contano ben 1.968, aumentati vertiginosamente nel giro di un decennio: nel 2003 erano appena 493.
«Prima facevo il cameriere, ma adesso sono disoccupato: mi piace dare una mano, sono anche volontario alla Pubblica e allora, se c’è la possibilità, perché non fare dell’assistenza a chi ne ha bisogno?» si chiede Davide, 39 anni, anche lui contattato grazie ad un annuncio in rete al quale, per adesso, «non ha ancora risposto nessuno». Maggiore fortuna, invece, l’hanno avuta i 68 parmensi di nascita impiegati in questo settore nel 2012. Più della metà sono over 35.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)