10°

Strajè-Stranieri

L'Avis Parma lirica entra in moschea e raccoglie 46 nuovi donatori

L'Avis Parma lirica entra in moschea e raccoglie 46 nuovi donatori
1

di Laura Ugolotti

La sezione Avis di base Parma Lirica da venerdì ha 46 nuovi donatori. In tanti, all’interno della comunità islamica di Parma, hanno accolto l’appello di Maurizio Vescovi che si è recato alla moschea di via Campanini con una delegazione formata dal presidente della sezione, Guglielmo Giovanni Baccaro, da Marco Lori, Franco Somacher, Mario Di Egidio e Giorgio Bruni, e prima della preghiera del venerdì ha parlato ai numerosi presenti della donazione di sangue. Le nuove adesioni si vanno ad aggiungere ad un elenco che contava già altri quaranta nomi di uomini e donne appartenenti alla comunità islamica.

«Questo risultato è molto importante, abbiamo sempre bisogno di nuovi donatori - ha commentato soddisfatto Maurizio Vescovi, direttore sanitario della sezione Avis Parla Lirica -. Li ho visti molto partecipi durante l’incontro di oggi; c'è stato anche un momento di commozione quando ho detto loro che donare sangue è un po' come pregare e alla fine è partito, spontaneo, un applauso. Fatto del tutto eccezionale, perché in genere è assolutamente vietato applaudire in moschea».

La delegazione di Parma Lirica si era già incontrata un paio di mesi fa con Farid Mansouri, capo della comunità islamica e Khalid Zidane, referente della comunità per il progetto della Provincia volto alla sensibilizzazione delle comunità straniere per la donazione. «Era emerso il loro desiderio di diventare donatori per partecipare attivamente ai bisogni della comunità; un desiderio che si è fatto anche più vivo dopo l’emergenza sangue creata in seguito al terremoto a L’Aquila».

La comunità islamica di Parma conta circa un migliaio di persone, un bacino importante a cui attingere per trovare nuovi donatori, senza contare le altre comunità di stranieri. Lo stesso principio sta animando anche l’Avis nazionale,  visto che ormai gli stranieri rappresentano una quota importante della popolazione. Ad oggi sono 86 i potenziali volontari, che come da prassi, saranno sottoposti alla visita di idoneità, ma l’obiettivo dell’Avis Parma Lirica è di arrivare in tempi brevi al centinaio. La prima donazione, collettiva, sarà organizzata nella moschea di via Campanini. «La loro è una donazione che vale doppio -  commenta Vescovi -, perché da una parte risponde ad un’esigenza sanitaria concreta di sangue, plasma e piastrine, e dall’altra ha una funzione sociale, cioè abbatte le barriere tra gli uomini di comunità diverse».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • valerio

    04 Maggio @ 00.39

    Maurizio, diversi anni fa mi hai fatto diventare donatore. Te ne sono grato e mi complimento per la tua nuova, lodevole iniziativa. Non ci si sente più buoni a essere donatori, ma in piccola parte utili sì. Gocce di vita.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

5commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

2commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti