22°

Strajè-Stranieri

Immigrati fra inserimento e nuove paure

1

Le nuove generazioni di immigrati, in Italia, non sono una novità, né un’emergenza, ma un dato di fatto. Con questa realtà, fatta di tanti giovani che si sentono cittadini italiani e parte integrate di questo Paese, è importante dare vita ad un confronto aperto, libero da pregiudizi, perché rappresentano il futuro, in termini di risorse, di competenze, anche professionali.
Khalid Chaouki appartiene a questa “seconda generazione” di immigrati; è nato in Marocco, nel 1983 e a 9 anni è arrivato a Parma. E’ giornalista, mediatore culturale nelle scuole, relatore sulle tematiche dell'immigrazione, e dell’Islam e sabato 16 maggio, alle 9, sarà al Teatro Due, all’interno del seminario “Voci dal Mediterraneo, migrazioni, conflitti e ricomposizioni identitarie” organizzato dal Dipartimento Studi Politici e Sociali dell’Università di Parma in collaborazione con la Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi.
Khalid è anche autore di “Salam Italia”, il libro che racconta la sua esperienza di giovane musulmano che cerca di trovare un equilibrio tra le diverse componenti della sua identità: “Non è facile – spiega -; non lo è stato per me come per migliaia di ragazzi, ma un dialogo aperto con la comunità faciliterebbe molto questo percorso”.
Khalid racconta che quando arrivò a Parma nel 1992 notò subito la curiosità dei parmigiani, la voglia di conoscere ciò che è diverso; “negli ultimi anni però – aggiunge – la curiosità ha lasciato il posto alla paura, che non è insita nei parmigiani ma nutrita dalla propaganda politica e dall’approccio dei media”.
Le nuove generazioni, continua Khalid “possono fare da ponte tra la comunità e gli immigrati di prima generazione, che hanno più problemi di inserimento, per aprire la strada ad un nuovo patto sociale e a una maggiore sicurezza per tutti”.


Laura Ugolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    17 Maggio @ 00.21

    Solo gli sciocchi possono affermare che tutte le culture sono uguali. Ha perfettamente ragione questo ragazzo musulmano quando parla delle difficoltà che incontra in un paese occidentale. Esistono divergenze difficilmente colmabili tra la formazione culturale occidentale e quella musulmana, per questo l'integrazione dei musulmani è risultata impossibile in qualsiasi paese europeo, nonostante gli enormi costi -si parla di miliardi di euro- sostenuti per portare avanti dei progetti che ovunque, alla fine, si sono dimostrati fallimentari. A questo proposito un giovane psicologo danese, Nicolai Sennels, ha pubblicato un libro uscito in Danimarca nel febbraio 2009, in cui riporta i risultati di una sua ricerca condotta tra giovani carcerati musulmani -autori del 70% dei crimini- sull'influenza che la loro diversa formazione culturale (nonostante le scuole seguite in Danimarca) ha sulla loro difficile integrazione, la loro criminalità e l'estremismo religioso. L'approccio psicologico con il quale ha affrontato il problema gli ha permesso di concludere che siccome le culture musulmane ed occidentali sono fondamentalmente molto diverse, i musulmani dovrebbero cambiare la propria identità e i propri valori per accettare quelli occidentali. Cambiare la propria personalità richiede un lungo processo psicologico che non è alla portata di tutti, perché si tratta di lottare sia all'interno di se stessi che all'esterno contro il disprezzo della propria famiglia e dei propri amici che li disconoscono e li abbandonano per aver lasciato la cultura d'origine. Conclusioni: 1) stop all'immigrazione da paesi musulmani verso l'Europa. 2) aiuto ai giovani musulmani che non vogliono o non sono in grado di integrarsi nei paesi occidentali, ad iniziare una nuova vita in un paese musulmano. Attualmente ogni musulmano immigrato costa circa euro 300.000 alla società danese; con questi soldi può essere aiutato a vivere una vita certamente più felice in un paese musulmano dove non deve integrarsi in una società che non comprende e dove, a sua volta, grazie al notevole contributo economico, potrebbe aiutare a migliorare le condizioni di vita di altri suoi fratelli e sorelle musulmane. Vorrei porre l'attenzione sul fatto che i giovani immigrati detenuti sui quali è stato condotto questo studio non sono certo immigrati di prima generazione.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

4commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon