12°

Strajè-Stranieri

Alessandra, in Angola dalla parte dei bambini

Alessandra, in Angola dalla parte dei bambini
Ricevi gratis le news
1

«Adesso sono qui, ma ho lasciato il mio cuore là, in Angola, fra quella gente».
Così ha spiegato Alessandra Cattani, medico chirurgo volontario fidentino, che ha lavorato per due anni nell’ospedale di Chiulo, in Angola, uno dei Paesi più poveri dell’Africa sub-sahariana. «Il mio mondo è là, fra quei bambini, che se riescono a salvarsi, quando se ne vanno in braccio alla mamma - ha raccontato Alessandra - ti guardano con quegli occhioni spalancati e mentre ti salutano con la manina ti dicono: “Ciao dotora”. E allora ti si riempie il cuore di tenerezza».
«Dai parti cesarei all’ortopedia e alle ustioni, là dovevo occuparmi di tutto, pur essendo responsabile della Pediatria. Ma quando ti si presenta una qualsiasi emergenza devi trovare il coraggio per affrontarla, pur di salvare delle persone. Trattandosi di un grande ospedale rurale, completamente isolato e in mezzo alla savana, con la città più vicina a tre ore di jeep, capita che arrivino donne gravide che hanno camminato a piedi per giorni. Ricordo che è arrivata una giovane incinta che stava morendo per emorragia interna, accompagnata dalla mamma. Il bimbo era morto, mentre lei si è salvata. E ho ancora impressa quella immagine, con sua madre che non avendo nulla da offrire mi ha preso le mani e me le ha baciate per ringraziarmi. E quante volte una madre mi ha messo fra le braccia il proprio bimbo morente, stremata dalla fatica e dalla disperazione, giunta dopo ore e ore di cammino, a piedi, nella savana. Quante volte ho visto tante lacrime, di gioia o di lutto. Eppure, nonostante la miseria e la sofferenza di una vita dura e difficile, mai come fra questa gente ho percepito tanto amore per la vita, tanta capacità di apprezzare le piccole cose di tutti i giorni. Tanta volontà di rialzarsi e sorridere. Pur nella povertà, sono persone di una gratitudine immensa».
«Si vedono ancora bimbi che sembrano scheletrini, col ventre gonfio e la testa grossa e scarna. E i piccoli, là, muoiono non solo per malattie gravi come malaria, meningite, Aids, ma anche per tetano, morbillo o per una banale diarrea o polmonite, semplicemente perchè arrivano tardi in ospedale. Sono stati due anni intensi che mi hanno cambiato la scala delle priorità nella vita. Acqua fredda, niente tv, poca luce. Ma si vive lo stesso e forse meglio che avere tutto. E questo mi fa sentire viva e felice».S.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    19 Maggio @ 18.40

    Le persone meravigliose come Alessandra ci fanno riconciliare con la vita.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS