10°

18°

Appello

Tutti uniti: "Restituite quelle bambine"

Dal sindaco al referente della Comunità Nigeriana: "E ora ci vogliono azioni concrete"

Tutti uniti: "Restituite quelle bambine"
6

Il flash, quattro facce, un’unica preghiera: «Bring back our girls» («Riportate indietro le nostre ragazze»). Anche i riflettori di Parma si accendono sulla Nigeria «per non dimenticare», «per non lasciare che gli impegni rimangano solo parole», «per scacciare il pregiudizio», «per dire: ci siamo». Dopo Michelle Obama, partecipano anche il sindaco Federico Pizzarotti, l’artista Barbara Barbieri, il referente della comunità nigeriana – oltre mille anime tra Parma e provincia - Emmanuel Iyanda e Farid Mansouri, al timone dell’associazione islamica della nostra città. Insieme aderiscono alla campagna per la liberazione delle liceali rapite in Nigeria dai ribelli islamici di Boko Haram.
E’ passato un mese dal barbaro sequestro delle 223 liceali, «ridotte in schiavitù, costrette a sposarsi a forza, o vendute per 12 dollari al mercato in nome di Allah». E’ questo il brutale messaggio del capo dei ribelli integralisti che ha rivendicato l’atto. «Purtroppo sono anni che la Nigeria subisce le violenze di questi criminali, negli ultimi tre anni hanno mietuto oltre 2mila vittime» questa la dura premessa di Emmanuel, che da Parma guarda «col cuore sanguinante» la sua terra. «Credo che il governo locale non faccia abbastanza. Le scorribande nelle case e nelle scuole, le violenze, i nsoprusi sono all’ordine del giorno. Ecco perché questa campagna è utilissima: la comunità internazionale rappresenta una speranza per queste ragazze e le loro famiglie. Da un mese a questa parte non facciamo che sentire solo parole, ma occorrono i fatti». Anche il primo cittadino di Parma ribadisce: «E’ importante esserci – spiega mentre mostra il cartello “Bring-back-our-girls” -. Sia ben chiaro: metterci la faccia non basta, occorre andare oltre la campagna. Non deve rimanere una foto che rimbalza sul web, ma dev’essere uno strumento per spronare i governi a non mollare, magari facendo pressione per trovare al più presto una soluzione». A mettere in guardia contro il pregiudizio è invece Mansouri: «Qui la religione non c’entra proprio nulla – chiarisce il presidente dell’associazione islamica di Parma – qui si parla di criminali e di violenza che con l’Islam non hanno nulla a che fare. Credo che questa campagna rappresenti un primo passo per cambiare le cose, ma occorrono anche azioni concrete». Poi c’è lei, con la voce che è pura potenza, fresca d’arrivo da Rimini: «E’ come il battito d’ali che provoca uno tsunami – assicura la Barbieri -. E’ un modo per far capire che i riflettori del mondo sono puntati sulla Nigeria e che le ragazze rapite, le famiglie che soffrono non sole».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Davide

    11 Maggio @ 15.50

    Tanto vale chiederlo a Gabriel Ugiagbe, il superboss della mafia nigeriana per il Sud Europa. Che abiti in un lussuoso residence a Catania lo si sa perfino qui in Germania.

    Rispondi

  • gherlan

    11 Maggio @ 14.21

    L'Obamessa piange con l'hashtag al collo per il rapimento delle ragazze nigeriane. Però suo marito l'Obamino sostiene anche militarmente i fratelli siriani di bokoharam che crocifiggono le persone. Allora fate così: vi chiarite in famiglia chi è il buono e chi il cattivo. poi parlate

    Rispondi

  • presente

    11 Maggio @ 11.56

    @ROBERTA, sante parole, PATETICI. E quì mi fermo per non urtare la sensibilità dei buonisti da bar....

    Rispondi

  • Biffo

    11 Maggio @ 09.37

    Alla faccia e all'anima della tempestività, dopo quasi un mese dal rapimento! E il soave Khalid Cahouki, che ne pensa, della faccenda? E la Kyenge, che ho visto imperversare ieri, con le sue tesi strampalate, su Parma Europa?

    Rispondi

  • gigiprimo

    11 Maggio @ 09.00

    vignolipierluigi@alice.it

    P A T E T I C I !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

4commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

1commento

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

8commenti

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

6commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

1commento

Londra

Il momento in cui la donna si getta nel Tamigi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery