BUSSETO

La festa induista: dolci, incensi, colori e spiritualità

Festa Induista

Festa Induista

1

Si è celebrata sabato sera, nel tempio di Frescarolo, la festa induista della comunità indiana di Parma. In una meravigliosa cornice di colore e calore, centinaia di persone provenienti perlopiù dal Punjab si sono ritrovate, per senso di amicizia e comunità religiosa. Lì sono stati celebrati i riti della tradizione sacra induista. Un tempo non era facile raggiungere i luoghi consacrati, così era usanza offrire cibo a chi arrivava. Questo anche a Frescarolo, in una deliziosa notte di inizio agosto. Tutto si è svolto in una cornice che anche visivamente unisce due culture: le balle di fieno dei nostri poderi e il fumo dell'incenso di un braciere.
Alcune ragazze, venute in Italia con la famiglia da bambine, ci hanno raccontato chi sono. Radhika, 24 anni, di Diolo, è nata in Punjab. Ci dice che il posto è molto simile a qui, una pianura coltivata, ma che le estati sono molto più calde. «Mio padre è operaio, era già qui prima che arrivassi. Adesso sono disoccupata, sto cercando un lavoro nel campo turistico alberghiero, settore in cui sono diplomata». Più giovane l'amica Kamal, 19enne di Orzinuovi, provincia di Brescia. «Ho appena fatto la maturità. Ora tento radiologia». Ti senti italiana o indiana? «Mi sento italiana in tutto, sono cresciuta qui. Anzi noi quando torniamo in India abbiamo bisogno del visto, come voi. Il nostro passaporto è italiano». Il suo italiano perfetto, l'accento piacevolmente orobico.
Con lei anche Prety, 17 anni, che sta studiando per fare la parrucchiera. Ci spiegano i riti per cui sono convenuti: «Jagran, la veglia notturna, dove si canta fino a ora tarda, Aarti, i canti di benvenuto in cui si raccontano storie divine, l'accensione del Jot». Interessante l'offerta di cibo, in cui si segnala lo Jalebi, dolce preparato con la farina di ceci e lievito, che viene poi fritto e servito con lo sciroppo di zucchero. Per bevanda, oltre alle classiche (tutte senza alcol), un bicchiere di latte con sciroppo di rose. Ashu, un ragazzo di Polesine, operaio, ci spiega con cortesia come vengono preparati i cibi. «Non mangiamo carne perché pensiamo non sia necessario ammazzare per nutrirci».
Incontriamo anche alcuni ministri di culto, monaci induisti, fra cui Svami Priyanandagiri, ligure, che vive nel monastero di Altares, vicino Savona; abbracciando la religione induista ha perso il proprio nome italiano. Ci parlano di «rispetto e di energie spirituali prese dai piedi», che in questo cascinale, all'interno e all'esterno dei luoghi di culto, sono rigorosamente e allegramente nudi. Fra gli organizzatori di questa iniziativa anche Sharma Lalit, addetto alla produzione del latte, attivo nel tessuto locale indiano, ormai del tutto integrato con quello padano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    05 Agosto @ 11.39

    Penso proprio che si tratti di Altare, non di Altares, per quel paesino sopra Savona; lì è ancora attiva una vetreria collegata alla Bormioli di fidenza. Gli indù sono un popolo confratello di noi europei, ci lega una comune ascendenza; condivido il loro rifiuto della carne.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)