-2°

Il caso

Parcheggio di via Volturno: sale la tensione

Telefonata in Gazzetta: "Non ne possiamo più". Ieri mattina minacce a un 75enne: "Non ho paura, ma se la prendono con i deboli"

parcheggiatori abusivi
41

Non c'è pace nel parcheggio di via Volturno. Dopo la testimonianza pubblicata ieri dalla Gazzetta, di una settantenne che senza contanti ha dovuto cedere una micca di pane agli abusivi sempre più insistenti, ecco un'altra segnalazione giunta sempre ieri in redazione. A telefonare è stato un parmigiano di settantacinque anni, che mezz'ora prima aveva subito lo stesso trattamento, ovvero la richiesta perentoria e aggressiva di un pedaggio per parcheggiare nell'area adiacente l'ospedale. «Mi capita spesso di dovermi recare al Maggiore per motivi di salute - premette - e davvero non se ne può più della situazione che si è venuta a creare. Questa mattina ho raggiunto via Volturno per i miei consueti controlli. Parcheggi qui, mi è stato indicato subito, ma io ho proseguito cercando un altro posto. Appena sceso, uno di questi signori si è avvicinato dicendomi che dovevo pagarlo». A questo punto è nata una discussione.
«Io non sono certo il tipo che si lascia intimorire - prosegue il racconto - e gli ho risposto seccamente che non avevo nessuna intenzione di pagare e che non mi facevano certo paura. Loro si sono radunati in tre o quattro e parlavano concitati, mi fissavano minacciosi ma io li ho mandati a quel paese e mi sono allontanato». Certo, aggiunge «capisco che come nel caso di una signora anziana sola o di una ragazza, non sia facile affrontare queste persone e la paura è inevitabile».
Il problema dunque resta e anche il cittadino parmigiano che ha voluto raccontare la sua esperienza fresca di giornata ne è l'esempio concreto. «Anche mia cognata, non tanto tempo fa è stata minacciata - ricorda - spaventata ha offerto un euro all'abusivo di turno e lui glielo ha tirato addosso, urlando che era troppo poco. Mi dica lei se si può continuare a tollerare una simile indecenza. Io come le dicevo purtroppo sono spesso all'ospedale e se le raccontassi tutto quello che sento non finirei più. A me non fanno paura, ma la cosa grave è che diventano molesti con le persone più deboli. Anche nella zona di via Giolitti dove abito ormai la situazione è diventata intollerabile e pericolosa. Nessuno degli abitanti si sente più sicuro. Sa cosa le dico? Non mi stupirei affatto se qualcuno, esasperato da minacce e dalla paura decidesse di compiere un gesto insano». Come detto è una questione che si trascina da lungo tempo, lo sanno bene anche alla Polizia municipale. Il comandante Gaetano Noè ha assicurato: «Abbiamo ben presente il problema e cerchiamo di presidiare l'area il più possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fdr

    14 Settembre @ 20.30

    A casa loro.senza perdere tempo.

    Rispondi

  • Oberto

    31 Agosto @ 21.01

    non se ne può più, altro che andare a prenderli in mezzo al mare, appena passano il confine la marina militare deve fare quello che è il suo dovere: cioè tutelare e difendere i confini della nazione. Per quelli del parcheggio, la medicina buona ormai è solo quella che gli danno anche a casa loro quando non rigano dritto.

    Rispondi

  • Gix

    16 Agosto @ 01.10

    «Abbiamo ben presente il problema e cerchiamo di presidiare l'area il più possibile». Che gran balla!!! Io l'anno scorso mi recavo all' ospedale 2 volte al giorno tutti i giorni per ben 2 mesi, e NON ho MAI visto NESSUNO a controllare il parcheggio!!!

    Rispondi

  • annamaria

    15 Agosto @ 18.15

    Non è che marirhugo sia uno/una licenziato/a dalla Gazzetta ?

    Rispondi

  • Labandieraitaliana

    14 Agosto @ 22.47

    Questo problema non si risolve mandando la polizia. Io chiuderei il parcheggio e lo metterei a pagamento costo 50 cent o 1 euro cioè quello che altrimenti molti lasciano a questi personaggi in modo da avere una sorveglianza fissa di due vigilantes.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017