22°

Strajè-Stranieri

Ramadan, un mese sacro per 10 mila musulmani

Ramadan, un mese sacro per 10 mila musulmani
Ricevi gratis le news
1

 Mara Varoli

Un milione e duecento mila. Tanti sono i musulmani in Italia che nel fine settimana inizieranno il Ramadan, il mese sacro.
A Parma, se ne contano dieci mila, tutti fedeli di Allah. Che per trenta giorni dovranno rispettare digiuno e preghiera, al seguito dell'Iman.
«Il via arriverà domani o sabato - dice Khalid Zidane, responsabile della moschea di via Campanini -: tutto dipende dal calendario lunare e dall'annuncio del Centro islamico europeo, che ha sede a Parigi. E lo sapremo solo in tempo reale, quindi ancora non si può dire».
I musulmani della nostra città provengono da terre diverse, ma non tutti sono praticanti: la maggior parte arriva dal Nord Africa, circa il 70 per cento. E oggi si contano una cinquantina di parmigiani che hanno abbracciato l'Islam e che quindi adesso inizieranno il Ramadan: un mese intero lontano dai piaceri della gola e dalle tentazioni della carne. Ma che cosa è il Ramadan? «E' Allah che lo ordina - ricorda Zidane - per far provare a tutti i musulmani come soffrono i poveri, quando non hanno da mangiare. Una regola che viene dettata da Dio supremo nel Corano. E così si digiuna dall'alba al tramonto e lo stomaco va in ferie, riposando per un mese: tra l'altro è consigliato dai medici, per vivere meglio».
Trenta giorni in cui non si potrà mangiare alla luce del sole, ma nemmeno bere, fumare e fare sesso: «Digiuno per l'appunto, dall'alba al tramonto - continua Zidane - e solo nelle ore notturne si può mangiare, non abbondantemente perchè lo stomaco deve rimanere leggero, bere, non alcol chiaramente, dormire con la propria compagna e fumare, anche se nell'Islam le sigarette sarebbero proibite. Quella del Ramadan è un'occasione importante per avvicinarsi al creatore: un mese sacro che trova nel ventisettesimo giorno la notte del destino, in cui ogni musulmano pregando riceve la benedizione di Dio: è Dio che esaudisce i desideri e cancella i peccati. Non a caso, il Corano dice che la notte del destino è meglio di mille mesi di preghiera». 
Trenta giorni in cui si è chiamati a pregare per ben cinque volte al giorno, anche se l'appuntamento più importante è quello serale: alle 22 con l'ultima preghiera. E alla volta, la moschea di via Campanini può contenere anche centinaia di musulmani: «Tutti sono chiamati a pregare - sottolinea Zidane -, persino i bambini e le donne, che hanno un loro spazio. Il nostro centro è piuttosto grande, 600 metri quadrati per l'esattezza, e quindi può ospitare tanta gente. Solo le donne in stato di gravidanza o che allattano, i minorenni, gli anziani e i malati non sono obbligati a praticare. A giorni dovrebbe arrivare anche l'Imam, la nostra guida spirituale che in ogni preghiera leggerà il Corano per oltre un'ora. L'Imam giungerà dallo Yemen: lo stiamo aspettando, perchè ancora non gli hanno rilasciato il visto».
E per chi non ha una casa dove poter mangiare, nella moschea sarà allestita ogni sera una grande tavolata, proprio prima dell'ultima preghiera. Una tavolata per una trentina di persone. C'è chi come i marocchini si cucina l'harira ovvero una zuppa di carne di capra o di manzo con i legumi, chi come i tunisini si prepara la shorba, una ricetta fatta di carne e verdura, e chi come i senegalesi si sfama con il riso. Insomma, a ognuno il suo piatto. L'importante è rispettare le regole e ciò che Allah vieta dalla mattina alla sera.   
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    21 Agosto @ 11.41

    Come mai non viene riservato analogo spazio alla Quaresima, che dura quaranta giorni come il ramadam, e comporta restrizioni alimentari purificatorie come il ramadam? La maggior parte dei cristiani cattolici ha considerato una conquista di libertà svincolarsi da quelli che sembravano obblighi assurdi, e adesso volete far credere che gli stessi siano così rincretiniti da togliersi tanto di cappello e considerare degne di rispetto le stesse cose IMPOSTE da altri?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

9commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»