10°

Strajè-Stranieri

"Io, allenatore in palestra. A digiuno tutto il giorno per il Ramadan"

"Io, allenatore in palestra. A digiuno tutto il giorno per il Ramadan"
7

Caterina Zanirato
 Svegliarsi prima dell’alba. Fare colazione per poi tornare a letto e risvegliarsi per affrontare un’intera giornata a digiuno.
Non è facile seguire il Ramadan, il rito musulmano che prevede 30 giorni in cui ogni fedele non debba mangiare, bere, fumare e avere rapporti sessuali durante le ore diurne.
Ed è ancora più difficile per i musulmani residenti in Europa, dove i negozi, i ristoranti e le attività sono tutte aperte. Mohamed Charfi, 28 anni, vive a Parma da un anno e fa l’assistente in una palestra.
La sua vita è molto impegnata, scandita da allenamenti e corsi di fitness. Uno come lui, ogni giorno, dovrebbe mangiare almeno cinque o sei volte.
E invece, da sabato scorso, mangia solo la sera, dopo le 20.13, e al mattino, entro le 4.20. Mohamed ha voluto comunque rispettare la tradizione, nonostante i tanti disagi che questa comporta in un Paese, come il nostro, che non la osserva.
Da quanto tempo osserva questa pratica?
Sono ormai 15 anni che seguo il Ramadan. Si inizia durante l’adolescenza  in modo da poter capirne il significato. Farlo solo perché imposto non avrebbe senso.
Il sacrificio maggiore è ovviamente quello di non mangiare e non bere di giorno per un mese intero. E' faticoso?
Sì. Ormai sono abituato, ma i primi giorni sono sempre duri. Finchè vivevo in Tunisia era più semplice: i negozi e i ristoranti erano chiusi di giorno e tutti lo rispettavamo. Qui, invece, siamo in pochissimi a fare il Ramadan e in pochi sanno cosa significhi: le tentazioni sono più numerose. Ad esempio, dopo una giornata senza bere, entrare in palestra e vedere persone che bevono con gusto una bottiglia d’acqua davanti a te è davvero una sofferenza. Ma è così che si scopre la propria forza di carattere.
Seguire il Ramadan è dunque e soprattutto una sfida verso sé stessi?
E' un’azione che si fa per Dio: tutti i musulmani, anche i non praticanti, lo seguono. Si capisce cosa voglia dire soffrire la fame, ci si avvicina ai poveri. E' una prova di pazienza e di forza. Si condividono molte più cose con gli altri, si sente di più il senso di appartenenza alla famiglia: mentre durante l’anno ognuno ha i propri orari, in questo mese ci troviamo tutti insieme la sera e la mattina per mangiare.
Seguire queste regole le comporta problemi al fisico? Ad esempio, sarà più stanco: come fa ad allenarsi in palestra?
Sì, sono un pò più stanco, ma molto dipende dallo spirito con cui si affronta questo periodo. Se sei carico, riesci a fare tutto lo stesso. Io ho solo ridotto gli allenamenti: non sono più quotidiani, ma un giorno sì e uno no.
A che ora si sveglia per fare colazione?
Alle 3. Mangio e poi torno a letto. La sera, alle 20.15, inizio bevendo qualcosa e mangiando leggero. Poi torno a casa e ceno con mio fratello e sua moglie.
Quali sono le regole più difficili da rispettare?
In agosto, qui in Italia, sicuramente è difficile non guardare le donne. Io per fortuna fumo pochissimo, ma per chi fuma abitualmente è molto difficile limitarsi: ho visto gente litigare, diventare veramente cattiva per una sigaretta.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sakina

    14 Settembre @ 21.30

    Che Iddio Altissimo accetti i nostri sforzi, perdoni i nostri peccati, ci aiuti a raggiungere il bene del mese della Misericordia.. "Dì:" Lode ad ALlah che non Si è mai atribuito alcun figlio, Che non condivide con nesuno la Sovranità, Che non ha mai avuto dei protettori contro l'umiliazione". Magnifica la Sua Grandezza." Corano: sura 17 (Al' Isra), 110- 111

    Rispondi

  • valter vitali

    31 Agosto @ 14.35

    Anche se posso passare per uno che dice stupidate voglio dire la mia. Io sono un cristiano non praticante in disaccordo piu' con i formalismi del cattolicesimo che non con la religione in se. Da qualche anno ho deciso di fare un fioretto non solo per la nostra quaresima ma anche durante il ramadan islamico. Me lo sono imposto per rafforzare il carattere. Comunque seguire le consuetudini della religione dovrebbe essere un precetto preciso e non una scelta del tipo "sono cattolico ma...." O lo sei o non lo sei. O segui la religione (comunque ti sforzi un po' anche se e' difficile) o non la segui. Per questo non sono praticante. Non vedo nessun parroco o nessun Papa che segue l'esempio di San Francesco. Lo stesso ponteficie vive "nello sfarzo". Sono queste le cose che devono dare fastidio. Non la quaresima o le scelte religiose di ognuno.....

    Rispondi

  • luca

    30 Agosto @ 13.48

    Giuliana.... quel che ti posso dire in questo frangente è che penserò a quel che mi hai detto..... anche se è un periodo di m***a per me...... senza lavoro e con i soldi che stanno finendo.... sempre i stramaledetti soldi di mezzo... ed è per questo che la mia arrabbiatura molto spesso si traduce in un pianto..... un pianto nervoso..... non mi vergogno a dirlo..... piango come un bambino...... e con la voglia di spaccar tutto.... mi comprerò un sacco da pugile..... ed i guanti.... almeno mi sfogo......

    Rispondi

  • giuliana

    29 Agosto @ 20.58

    Luca- Posso permettermi qualche consiglio spicciolo? Cerca sempre il lato positivo di ogni cosa, anche se a volte può sembrare un'impresa impossibile. Da ogni fatto, anche increscioso, che ci accade, dovremmo saper cogliere qualche insegnamento. Personalmente sono convinta che ognuno di noi, prima di nascere, abbia redatto il proprio piano vitale, predisponendo in esso una serie di ostacoli e difficoltà, proprio perché era sicuro che avrebbe potuto superarli.Tutto quanto ci succede era stato programmato, non da Dio come punizione, ma da noi stessi (anche con l'aiuto di Dio) come compito da svolgere in questa vita, ma con lo scopo ultimo di correggere i nostri difetti e procedere verso la nostra perfezione (spirituale). Se riusciamo a pensare a questa come una possibile spiegazione di quanto ci capita nella nostra esistenza, possiamo anche accorgerci, sempre in quest'ottica, di riuscire a riconoscere in persone apparentemente sfortunate (magari nate con gravi handicap), la coraggiosa scelta di spiriti molto evoluti e molto più avanti di noi sulla via della conoscenza e che con la loro presenza aiutano a progredire altri spiriti. Non è la vita ad essere ingiusta, sei stato tu a scegliertene una complicata, perché avevi pensato di essere in grado di superare le difficoltà. E' una sfida con te stesso, ma sappi che sei in grado di farcela (altrimenti avresti scelto altre prove più semplici).

    Rispondi

  • luca

    29 Agosto @ 11.40

    ah sì???? sai che c'è???? che io e molti altri,per fortuna,non abbiamo fede.... non crediamo in nulla..... e niente e nessuno puo' impormi niente...... io ho 41 anni..... e sono 41 anni di sfighe..... ed ogni giorno che passa succedono cose che rafforzano le mie convinzioni...... ed ogni giorno che passa divento sempre piu' cattivo dentro...... fondamentalmente sono buono come il pane, ma mi hanno fatto diventare cattivo.... la stupidita',l'ottusità della gente,le ingiustizie di questa vita di m***a mi hanno fatto diventare così..... spesso prendo ogni cosa di puntiglio, e,se necessario,me le lego al dito..... ho una rottura di palle che tu non ne hai neanche un'idea..... non ho bisogno di altre storie..... di leggende metropolitane.... di gente che non si fa i c***i suoi e ti vuole inculcare quel che vogliono loro..... ricorda...... dà ment an stupid.... la vita è ingiusta,sempre e cmq......

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia