-2°

Strajè-Stranieri

Tremila nozze l'anno tra cristiani e musulmani

1

In Italia i matrimoni misti  fra un  musulmano e un cristiano, sono circa 3 mila l’anno, 30 mila in  dieci anni: circa il 10% di tutte le unioni fra un italiano e  uno straniero. Lo stima l’Associazione matrimonialisti italiani.
Negli ultimi dieci anni – sottolinea Gian Ettore Gassani, presidente  dell’Associazione – ci sono stati circa 300 mila matrimoni  misti, circa 28-31 mila in media ogni anno.
Nell’ultimo anno, tuttavia, questi matrimoni sono in calo,  circa 4-5 mila mila, attestandosi intorno ai 24 mila.
Di tutti i matrimoni misti, il 10% riguardano un uomo anziano  e una giovane donna straniera, molte sono colf o badanti; alcune  conosciute su Internet attraverso agenzie matrimoniali  internazionali.
Nel matrimonio misto prevalgono (3 su 4) i casi di sposo  italiano e sposa straniera.
Gli italiani scelgono per lo più  filippine, romene, peruviane, albanesi.
Le donne italiane, al contrario,  scelgono di più senegalesi, tunisini e marocchini.
Gassani riferisce che il 70 percento dei matrimoni misti fallisce e si  finisce quindi in un aula di Tribunale per la causa di separazione o di divorzio.
E le  unioni fra un musulmano e un'italiana sono «quelle più pericolose.  Perché – osserva ancora Gassani – la differenza culturale è enorme. Nelle  procure ci sono casi di italiane che vogliono separarsi perché  segregate, abusate, non vogliono mettere il velo».
Per il matrimonialista Gassani,  «in Italia non esiste una politica per matrimoni misti, né  esistono corsi prematrimoniali. Segnalo – aggiunge – che un  terzo dei matrimoni fallisce perché non si  comunica, non c'è una lingua comune. Senza togliere nulla alla  cultura araba, propongo la creazione gratuita di corsi  prematrimoniali così da abituare gli sposi alla reciprocità e  al rispetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    18 Settembre @ 10.18

    Come spesso succede, quando si parla di islam si usano i guanti per paura che la verità sia troppo offensiva. E allora si propongono "corsi prematrimoniali per abituare gli sposi alla reciprocità e rispetto" dimenticando che i musulmani usano queste armi, insieme a grande dolcezza, attenzioni per la fidanzata, disponibilità all'ascolto, comprensione...fino ha quanto hanno raggiunto lo scopo: il matrimonio con un'infedele che il più delle volte, disarmata dalla bontà che intravede in un'altra cultura, finirà anche lei per convertirsi. Il ritorno al paese d'origine dello sposo, magari con figli, segna la fine del sogno e l'inizio dell'incubo. Ho letto storie che ripetono lo stesso copione. Nuove illuse che credono di cambiare l'islam per mezzo dell'amore se ne trovano a bizzeffe. Che posto occupa l'amore in una "religione "che arma le mani dei genitori per uccidere i propri figli? Nessuno. Nell'islam tale parola proprio non esiste. (Non dimentichiamo che tra i 99 nomi con i quali definiscono allah, manca proprio questo -che invece è l'unico che definisce il Dio cristiano-)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

4commenti

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

7commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

9commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

7commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti